Ultimo aggiornamento: 10.07.20

 

Un giardino ben arredato comporta anche una buona cura dei mobili che, per durare nel tempo, devono essere protetti dagli agenti atmosferici.

 

L’arredamento da giardino non è più un lusso accessibile a pochi, infatti con l’arrivo dei vari mobilifici fai da te e negozi specializzati è possibile comprare mobili per il proprio spazio verde senza spendere un’occhio della testa o rinunciare ad una buona qualità costruttiva. Alcuni utenti preferiscono acquistare online avvalendosi delle diverse offerte presenti sul mercato e scegliendo tra molti articoli prodotti da varie ditte. 

Resta il fatto che una volta comprati i mobili e sistemati nel proprio giardino, bisogna comunque stare molto attenti a non farli rovinare. Intemperie come pioggia, vento e grandine possono rovinare i mobili al punto da renderli inutilizzabili. 

Tavoli e sedie possono subire danni molto facilmente, per questo è bene sapere come fare a proteggerli in modo ottimale. Vediamo quali sono i metodi più utilizzati per proteggere i vostri mobili esterni sia in giardino sia sul terrazzo. Vi ricordiamo che dovrete utilizzare una soluzione differente a seconda del materiale con il quale sono composti i mobili, in quanto alcune sono più adatte di altre.

 

Telone in PVC

Una soluzione adottata da molti per coprire i propri mobili composti in plastica, specialmente quando arriva l’inverno e ci si vede costretti a trovare qualche rimedio contro la neve, la pioggia e la grandine. Sebbene non siano proprio belli da vedere, i teloni in PVC hanno diversi vantaggi da tenere in considerazione. Prima di tutto si presentano con un prezzo davvero molto conveniente che vi permette di acquistarli senza spendere troppo, anche scegliendone uno di grandi dimensioni. 

Nonostante il costo basso questi elementi protettivi si rivelano estremamente resistenti per via delle proprietà elastiche del materiale. Il telone in PVC più venduto vi permette di coprire sia i mobili da giardino in modo efficace, sia allestire un gazebo o un pergolato. Il PVC inoltre è un materiale impermeabile, quindi ottimo per la pioggia e la neve, inoltre potrà resistere con efficacia alla grandine che rimbalzerà sul telo invece di bucarlo. 

Assicuratevi di bloccare il telo fissandolo in qualche modo al terreno o legandolo al mobile, altrimenti raffiche forti di vento potrebbero spostarlo o addirittura farlo volare via, vanificando così la protezione. Una buona soluzione è usare del nastro adesivo particolare che non rovina il mobile o il telo, oppure usare delle corde resistenti. 

Cellophane

Economico e pratico, il cellophane è probabilmente il metodo più comunemente usato per proteggere i mobili esterni. Sebbene non sia efficace come un telo in PVC, garantisce comunque una buona protezione dagli agenti atmosferici più leggeri come la pioggia e il vento, sebbene anche una grandinata di pochi secondi potrebbe distruggerlo, danneggiando di conseguenza i mobili. Vi consigliamo di usare il cellophane solo se i vostri mobili da giardino non sono molto costosi e non volete spendere troppo. 

 

Spostare i mobili

Il sistema più intuitivo e che inoltre non comporta alcuna spesa, ma allo stesso tempo non è proprio il più pratico. Può essere un metodo efficace da usare quando lasciate la vostra casa vacanze con giardino, in quanto non dovrete abitarci anche in inverno e quindi sarà possibile occupare tutto lo spazio necessario al suo interno. Al contrario però, non potete certo pensare di spostare tutti i mobili sul terrazzo o nel giardino nell’abitazione se dovete viverci. 

Potete considerare l’opzione della cantina se ne avete una, tenendo sempre conto dello spazio necessario per sistemare un tavolo da giardino con sedie, le sedie sdraio o un divanetto da esterni. Una buona soluzione in questo caso è comprare mobili facilmente smontabili, in modo da poterli sistemare in casa senza troppo ingombro. 

Considerate anche il fatto di dover fare un mini-trasloco da fuori a dentro e di doverlo comunque ripetere ogni volta che il tempo è buono e volete organizzare un pranzo o una cena con amici e parenti. Se avete montato un pergolato sulla parete esterna di casa potete provare a lasciare i mobili sotto il telo della struttura, portandoli all’interno solo nel caso ci siano forti piogge e vento. 

 

Vernice 

I mobili in ferro battuto non solo vanno coperti con un telo, ma occorre usare una particolare vernice, in quanto il ferro è un materiale molto sensibile alla ruggine che si può creare con l’umidità e il bagnato. Dovete acquistare una vernice protettiva per metalli e usare un pennello per applicarla su tutte le parti in ferro dei mobili, in modo da poter assicurare una protezione completa. Vi consigliamo di applicare questa vernice con una certa frequenza, anche quando il tempo è buono, in modo da poter fare una manutenzione preventiva.

 

Impregnante per legno

Così come i mobili in ferro battuto, anche quelli in legno necessitano di particolari attenzioni, in quanto anche questo materiale non regge molto bene la pioggia e l’umidità, a meno che non sia stato trattato per resistere agli agenti atmosferici. Il legno trattato però costa molto, quindi se volete acquistare dei mobili in legno economici allora dovrete ricorrere ai ripari utilizzando un buon impregnante. 

Di cosa si tratta? Fondamentalmente l’impregnante è un prodotto realizzato per proteggere o colorare il legno, caratterizzato dalla sua capacità di penetrare la porosità del materiale, aumentandone così la traspirazione e di conseguenza la resistenza all’umidità. Sul mercato ci sono tantissime tipologie di impregnante, ma per far fronte alle intemperie basta comprarne uno idrorepellente. Dopo aver applicato l’impregnante ricordatevi comunque di coprire i mobili.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments