Ultimo aggiornamento: 19.01.20

 

 

Principale vantaggio

Uno dei pregi del gazebo richiudibile Dardaruga è, innegabilmente, il basso prezzo. Per prodotti simili, magari con qualche piccolo vantaggio in più, è necessario sborsare diverse centinaia di euro, una soluzione che non tutti i consumatori considerano come sostenibile. Pertanto, se avete un budget contenuto, il gazebo in questione potrebbe fare esattamente al caso vostro.

 

Principale svantaggio

Con un prezzo basso vengono anche tanti piccoli dettagli da valutare, come per esempio la resistenza e la qualità globale dei materiali. Se da un lato abbiamo dunque un gazebo conveniente dal punto di vista economico, dall’altro il tendone è molto sottile e soggetto a strappi mentre la struttura in metallo può arrugginire e deteriorarsi facilmente se non riposta in una zona asciutta, evitando qualsiasi contatto con acqua e pioggia.

 

Verdetto: 9.5/10

Il gazebo proposto da Dardaruga può essere acquistato senza alcun tipo di rimpianto da utenti che devono farne un uso blando, installandolo di tanto in tanto durante il caldo periodo estivo, per delle feste o per qualche giorno in campeggio. Utilizzi più intensivi che ne richiedono l’apertura tutto l’anno potrebbero rivelarsi deleteri, portando a un’usura eccessiva che potrebbe renderlo inutilizzabile in poco tempo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Gazebo richiudibile

L’idea di installare un gazebo sul proprio terrazzo o magari in giardino sarà sicuramente balenata nella vostra mente almeno una volta, soprattutto se avete una casa di proprietà con molto spazio a disposizione.Tuttavia, spesso, tale installazione può rivelarsi complicata, soprattutto se bisogna richiedere dei permessi per l’edificazione di una vera e propria struttura da dichiarare. Insomma, una trafila a cui non tutti hanno voglia e tempo di sottoporsi. 

Non dovete però necessariamente rinunciare al desiderio di avere un gazebo dal momento che sul mercato sono presenti numerose opzioni, anche a basso costo, che non richiedono alcun impegno se non quello minimo di assemblare da sé il gazebo e richiuderlo quando poi non ne avete più bisogno.

Uno dei prodotti in questione è proprio il gazebo bianco richiudibile proposto da Dardaruga, dalle dimensioni pari a 3 x 3 metri. Una soluzione ideale non solo per creare un po’ di ombra in giardino e magari passare un caldo pomeriggio estivo a leggere un libro all’aperto ma anche per feste, campeggi e qualsiasi attività all’aperto che richieda un minimo di ombra per rilassarsi e riposarsi.

 

 

Installazione semplice

Chi fosse spaventato dall’installazione non deve in realtà temere poiché la struttura inclusa nella confezione è estremamente semplice da fissare e da aprire, grazie a una pratica chiusura/apertura a fisarmonica che ne rende immediato l’utilizzo e i picchetti per bloccarla al suolo. In due persone non richiede più di cinque minuti di lavoro. 

Chi volesse portarla sempre con sé, magari durante i week-end fuori porta o le vacanze più impegnative, potrà inoltre contare sulla sacca inclusa nel prezzo, all’interno della quale potrete inserire sia il tendone sia la struttura di fissaggio, una comodità che la maggior parte dei consumatori ha apprezzato.

L’unico elemento che non convince del tutto è la qualità del tessuto del tendone, molto sottile e che potrebbe facilmente strapparsi se non si presta particolare attenzione, soprattutto durante le fasi di apertura e chiusura della struttura o in condizioni di forte vento, fattore che ne rende sconsigliato l’utilizzo durante il periodo invernale o autunnale, soggetti spesso ad acquazzoni.

 

Basso costo

Tra i pregi da segnalare troviamo sicuramente il prezzo. Mentre la maggior parte dei gazebo in commercio va ben oltre il centinaio di euro, talvolta raggiungendo cifre ancor più elevate, il prodotto Dardaruga si piazza in una fascia entry level, rivelandosi adatto per chi vuole spendere davvero poco o ha semplicemente un budget ristretto. 

Non bisogna pertanto aspettarsi una struttura in ferro resistente o antipioggia e antiruggine, trattamenti per i quali il costo sarebbe inesorabilmente salito. Attenzione dunque a lasciarlo aperto sotto la pioggia poiché potrebbe rovinarsi irrimediabilmente. La soluzione migliore è quella di chiuderlo dopo ogni utilizzo e riporlo in una zona asciutta all’interno della sacca protettiva.

Da valutare anche la sostituzione dei picchetti inclusi nella confezione con altri più resistenti, qualora vogliate lasciarlo aperto per qualche giorno senza preoccuparvi però delle conseguenze che folate di vento più forti e improvvise potrebbero avere.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...