Ultimo aggiornamento: 18.10.21

 

Se per voi trascorrere del tempo libero fra mare e montagna vede trionfare vette imponenti e panorami mozzafiato, allora vi suggeriamo di scaricare sul vostro smartphone una di queste dieci app per il trekking in modo da rendere uniche le vostre passeggiate nella natura.

 

Per esplorare le meraviglie del territorio e vivere a stretto contatto con la natura incontaminata è necessario spegnere il telefono e lasciare fuori il resto del mondo. Tuttavia, ci sono casi in cui lo smartphone permette di migliorare il tempo trascorso all’aperto, dandoci tantissime informazioni utili sugli itinerari escursionistici da percorrere, le caratteristiche della zona e i posti da visitare, oltre a permetterci di immortalare i momenti più significativi del viaggio.

Pertanto, se state cercando le migliori app trekking per Android da scaricare gratuitamente sul vostro cellulare, ve ne proponiamo dieci che si sono dimostrate più valide rispetto ad altre, così da affrontare le escursioni in modo più sicuro, intelligente e veloce.

 

1. Oruxmaps

Fra le migliori app per Android pensate sia per gli escursionisti esperti armati di bastoncini da nordic walking sia per chi è alle prime armi, la più apprezzata è sicuramente Oruxmaps. Oltre a permettere di mantenere la giusta rotta durante la navigazione, permette di caricare ulteriori mappe e percorsi che si andranno ad aggiungere a quelli già salvati, offrendo inoltre la possibilità di poter localizzare un punto preciso attraverso una foto o un’immagine.

2. Gps Kit

Da molti considerata la migliore app per il trekking, Gps kit è tra le più scaricate per il numero impressionante di mappe e sentieri escursionistici presenti nel database, tanto è vero che difficilmente occorrerà scaricare nuovi percorsi o utilizzate un altro navigatore Android. Tra i principali punti di forza dell’applicazione si segnala la registrazione dei waypoint e la possibilità di poter utilizzare tutte le mappe scaricate anche in modalità off-line.

 

3. Gpx Viewer

A nostro avviso il miglior navigatore Android per gestire i propri percorsi e seguire le tracce caricate in precedenza è sicuramente Gpx Viewer che, oltre a mostrare i principali punti di interesse sull’itinerario che si sta percorrendo, permette di scambiare i dati GPS su diverse piattaforme e caricare i nostri tracciati su Google Maps.

Per seguire e creare percorsi gpx ci si può accontentare delle versione Lite gratuita, mentre quella Pro – che costa 4,99 euro al mese – consente di visualizzare le mappe dei percorsi anche in modalità offline, visualizzare le previsioni meteo della zona in cui ci si trova e utilizzare la navigazione vocale passo passo.

 

4. Wikiloc

Pur non salendo sul podio delle migliori app per il trekking, Wikiloc resta comunque una buona soluzione per la navigazione outdoor. Forte di un’interfaccia semplice e intuitiva, è collegata a un sito di condivisione di tracce e itinerari, consentendo all’utilizzatore di accedere a un database contenente milioni di percorsi.

Uno dei principali svantaggi è che Wikiloc purtroppo applica alla lettera la regola “pagare moneta vedere cammello”, poiché con la versione base gratuita non è possibile utilizzare le funzionalità più utili, come per esempio seguire la rotta degli itinerari in tempo reale. Le mappe online disponibili sono sostanzialmente le stesse di Google Maps, cosa che però non rappresenta un problema perché sono comunque disponibili mappe topografiche abbastanza precise e dettagliate da scaricare per l’utilizzo offline.

5. PeakVisor

Vi siete mai chiesti, durante un’escursione, quale fosse il nome di quella cima rocciosa scorta in lontananza? Ebbene, PeakVisor è un’interessante app di riconoscimento delle montagne gratis che utilizza la fotocamera del cellulare e una tecnologia 3D all’avanguardia per scoprire i nomi e le altezze di più di un milione di vette in tutto il mondo, anche inserendo foto scattate negli anni precedenti. È possibile utilizzare questa app anche per visualizzare i rifugi, i punti panoramici e le mappe dei sentieri di montagna che permettono di raggiungere alcune cime.

 

6. Strava GPS

Un’altra valida app per tracciare percorsi a piedi è Strava GPS, disponibile sia per iOS sia per sistema operativo Android. Oltre a essere una delle migliori soluzioni per chi vuole monitorare i propri allenamenti, permette il tracking delle escursioni a piedi o in bici calcolando i tempi di percorrenza, i dislivelli e la lunghezza del tracciato per essere pronti a qualsiasi evenienza.

Inoltre è semplicissima da usare e, dopo l’installazione, bastano pochi passaggi per cominciare a registrare le proprie attività e tenere d’occhio i propri miglioramenti, sebbene alcune funzionalità extra (come la condivisione della posizione in tempo reale) siano disponibili solo scaricando la versione Premium al costo di 6,99 euro al mese.

 

7. Gaia GPS

Anche se alle volte un GPS autonomo è meglio di un telefonino per navigare, l’app Gaia GPS permette agli escursionisti di individuare i sentieri migliori, tracciare un percorso nuovo e visualizzare i camping lungo l’itinerario. L’unico inconveniente è che non è possibile seguire le tracce e gestire le mappe topografiche senza l’ausilio di una connessione a internet, quindi per poter utilizzare l’app navigatore in modalità offline sarà necessario sottoscrivere un abbonamento annuale alla modica cifra di 20 euro.

8. Pokémon GO

Ebbene sì, il gioco Pokémon GO che permette di individuare, catturare, combattere e addestrare Pokémon, utilizza il GPS del telefono per mostrarli al giocatore nella sua posizione nel mondo reale. Proprio perché progettato per essere usato all’aperto, sarà possibile sfruttare la realtà aumentata, la geolocalizzazione e la navigazione satellitare dell’app per ottenere informazioni sulle mappe, sul traffico e sui percorsi di trekking che si vogliono seguire.

 

9. Star Walk 2

La prossima app che vi proponiamo non permette di utilizzare il telefonino per navigare con il GPS, ma di visualizzare e identificare le costellazioni durante un’escursione serale o un viaggio con lo zaino in spalla. Grazie a Star Walk 2 potrete scoprire i nomi dei corpi celesti, osservare come si muovono nel cielo e capire dove cercare le stelle o i pianeti che vi piacerebbe vedere. L’ultima versione aggiornata permette anche di visualizzare la mappa del cielo in tempo reale, i modelli 3D delle costellazioni e persino una sezione con le principali notizie astronomiche.

10. Google Earth

Sebbene non si tratti di un vero e proprio navigatore Android e venga utilizzato prevalentemente per ottenere informazioni sui paesaggi urbani, molti escursionisti usano Google Earth per pianificare i trekking attraverso i paesi, calcolare i dislivelli del percorso e conoscere le condizioni dei sentieri. L’app permette di scegliere tra mappe 2D e 3D con la possibilità di poter ingrandire le immagini per scoprire le caratteristiche del tracciato, come i tratti in pendenza e le fonti d’acqua.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI