Ultimo aggiornamento: 07.06.20

 

Il clima sempre più caldo fa sì che alcuni insetti inizino a farsi vivi ancor prima dell’arrivo della bella stagione, per questo è bene prevenire.

 

Gli insetti sono esseri affascinanti, anche se alcuni di loro non sono belli da vedere. Nelle città e nei luoghi più naturali bisogna un po’ convivere con questi piccoli esserini che ogni tanto possono complicarci la vita e altre volte addirittura metterla a rischio. Fortunatamente abbiamo inventato diversi metodi per poterli combattere o per lo meno tenerli lontani dalle nostre abitazioni e dalla nostra pelle. 

Repellenti e insetticidi sono le armi di base con le quali si combatte la guerra con il micromondo, sebbene a volte quelli comprati al supermercato possono non sortire gli effetti desiderati. Vediamo quali sono i metodi più utilizzati per tenere lontani le diverse specie di insetti.

 

Repellenti per zanzare

Per generazioni gli esseri umani in vacanza al mare sono stati tormentati dalle zanzare. Sarete sicuramente stati svegliati di notte dai ronzi sinistri, trovandovi punture pruriginose ogni mattina. E così siete corsi ai ripari comprando zampironi da mettere vicino alle finestre e all’esterno dell’abitazione, magari dove tenete il tavolo da giardino. 

Le zanzare però non sono un problema solo per chi va in vacanza, infatti in molte città si possono trovare sia quelle ‘normali’ sia le temibili ‘tigre’ capaci di infliggere punture ancora più fastidiose. Se volete combattere al meglio questi insetti dovrete acquistare un buon repellente per zanzare, magari puntando su un prodotto economico come l’Autan da spargere sulla pelle. 

I prodotti migliori contengono una sostanza chiamata dietiltoluamide che risulta ancora più efficace nel tenere lontani i ditteri dalla nostra pelle. È anche possibile optare per un repellente per zanzare naturale, puntando su un olio alla citronella. Recentemente è stato scoperto che i fondi di caffè possono funzionare come degli zampironi e addirittura uccidere le larve di zanzara. Il metodo più comune è prendere il fondo di caffè, inserirlo in un contenitore di vetro, posizionarlo su della carta stagnola e bruciarlo.

Se avete organizzato un viaggio in paesi tropicali dove le zanzare tigre possono portare la malaria, la febbre gialla e altre malattie molto rischiose per l’uomo, vi consigliamo di comprare un repellente per zanzare molto potente e di documentarvi sui vari vaccini obbligatori o facoltativi da fare. Tenete conto che il vaccino per la febbre gialla va fatto molto prima di partire e può portare diversi effetti collaterali.

 

Contro i pappataci

Questi insetti sono estremamente pericolosi per i nostri amici a quattro zampe, soprattutto per i cani che tramite la loro puntura possono contrarre la leishmaniosi canina. Questa malattia ancora incurabile può essere letale per i cani, quindi è bene proteggerli dai pappataci usando un buon repellente. I prodotti per cani e gatti possono lenire le punture e tenere lontani gli insetti, ma la loro applicazione potrebbe dare un po’ di fastidio all’animale che dovrà abituarsi gradualmente. Vi consigliamo di applicarli sia quando portate il cane fuori, sia se avete un giardino dove il vostro fido ama giocare e riposarsi.

 

Morsi di ragno

Non è facile distinguere le punture dei ragni da quelle delle zanzare, ma dopo qualche giorno dovrebbero diventare estremamente pruriginose al punto da bruciare lievemente. Le punture presentano un alone rosso intorno e tendono a gonfiarsi. In questo caso dovete recarvi immediatamente dal dermatologo che vi prescriverà una cura a base di cortisone e antibiotici. 

Nel caso dei ragni velenosi, in Italia è molto famoso il ragno Violino il cui morso causa dolore dopo due o quattro ore e che può iniettare un veleno che causa nausea, vomito, febbre e dolore muscolare. È imperativo intervenire tempestivamente recandosi al pronto soccorso, in quanto il veleno del ragno Violino può portare diverse complicazioni e in certi casi addirittura la morte. Questo aracnide è facilmente riconoscibile dalla macchia a forma di violino sul suo corpo.

Scarafaggi

Difficile trovare un insetto più spiacevole alla vista di uno scarafaggio. Le blatte infestano le cucine delle case, nidificando all’interno dei mobili e nelle fessure. È normale vedere qualche scarafaggio di tanto in tanto, ma se la sera ne trovate due o tre in cucina o in bagno allora potrebbe esserci un’infestazione. Niente panico, non sono belli da vedere, ma possono essere facilmente annientati. 

Il primo consiglio è non utilizzare l’insetticida, in quanto non fa altro che farli fuggire, inoltre non è mai saggio spruzzarne in casa in quanto ha un odore estremamente spiacevole. Potete optare per trappole per scarafaggi e vedere se possono risultare efficaci. L’ultima spiaggia è la disinfestazione che potrete fare chiamando una ditta specializzata. 

Non preoccupatevi di dover lasciare la casa o svuotare i mobili, la disinfestazione delle blatte avviene tramite un prodotto che i professionisti inseriscono nelle fessure e che potrà annientare completamente tutti gli scarafaggi, comprese le uova. L’intervento non è invasivo e dura una ventina di minuti.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments