Ultimo aggiornamento: 24.06.22

 

Metal Detector – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

Capita di vederli nel bel mezzo del nulla oppure su spiagge affollate: lo sguardo fisso in basso e uno strano aggeggio tra le mani. Qualcuno li deride, altri osservano incuriositi. Non tutti sanno chi sia quel tipo, per alcuni strambo, e ancor meno cosa abbia tra le mani. Ve lo diciamo noi. Innanzitutto il tipo non è strambo; secondo, è un detectorista; terzo, tra le mani ha un metal detector. A cosa serve questo apparecchio? A cercare metalli, si spera preziosi. C’è chi lo fa per semplice passione ma il metal detector è impiegato anche in faccende serie, persino in eventuali indagini di polizia o, ad esempio, per individuare le mine. Incuriositi? Allora che ne dite di dare uno sguardo alla nostra guida? Vi spiegheremo tantissime cose interessanti su questo particolare strumento e naturalmente vi proporremo alcuni modelli che potreste acquistare, come questi due: il Pancky PK0075 è appositamente progettato per la ricerca dell’oro in quanto dotato di una speciale modalità in grado di rilevare solo le particelle di questo metallo prezioso, anche fino a dieci metri di profondità; mentre il Garret ACE 400i è un entry level per gli aspiranti detectoristi più esigenti.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 10 Migliori Metal Detector – Classifica 2022

 

Di seguito trovate i metal detector da noi selezionati, vi invitiamo a fare un’attenta comparazione tra loro e confrontare i prezzi. Gli articoli sono ordinati secondo la nostra personale classifica e ogni articolo è corredato di recensione che evidenzia pregi e difetti. Ci teniamo a sottolineare che le nostre conclusioni sono frutto anche del prezioso aiuto fornito dai pareri espressi in rete dai clienti. Volete sapere dove acquistare a prezzi bassi uno dei metal detector da noi scelti? Vi basta cliccare sul link sottostante.

 

 

Metal detector oro

 

1. Pancky Metal Detector – Rilevatore d’oro Professionale PK0075

 

Il Pancky PK0075 è il miglior metal detector per la ricerca dell’oro, in quanto dotato di cinque modalità diverse che permettono di cercare i metalli desiderati, tra cui una in grado di segnalare la presenza delle particelle d’oro fino a dieci metri di profondità.

Grazie al grado di protezione IP68, il dispositivo ha un livello di impermeabilità di 5 ATM e può, quindi, essere immerso nell’acqua resistendo a pressioni equivalenti a una profondità di due metri, così da poterlo utilizzare anche nei fiumi o nei torrenti se si sospetta che lì ci siano delle pepite d’oro.

Oltre a essere realizzato con materiali di ottima qualità, può contare su un’asta regolabile da 110 a 160 cm per adattarsi alla statura del cercatore di tesori, evitandogli di lavorare in condizioni scomode.

Ovviamente, trattandosi di uno strumento professionale, non lo riteniamo adatto per i principianti e i detectoristi alle prime armi, non solo per il prezzo elevato a cui viene proposto, ma anche perché il suo utilizzo è meno intuitivo rispetto ai modelli di fascia bassa progettati per chi pratica il metal detecting come hobby o a scopo ricreativo.

 

Pro

Ricerche mirate: A seconda del tipo di metallo che si vuole cercare, si potranno impostare cinque diverse modalità di ricerca, tra cui anche quella che permette di rilevare l’oro fino a dieci metri di profondità.

Impermeabile: È dotato di una bobina con protezione IP68 che resiste all’acqua fino a 5 ATM per effettuare le ricerche anche nei fiumi o in riva al mare.

Accessori: In dotazione, oltre a una pratica borsa per il trasporto, ci sono anche una piccola pala per effettuare gli scavi, un paio di cuffie e due batterie di riserva per non rimanere mai a corto di energia.

 

Contro

Stabilità: Quando l’asta viene allungata al massimo delle sue possibilità diventa più difficile la gestione dell’equilibrio e del peso di questo metal detector oro, con conseguente perdita di stabilità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Metal detector professionale

 

2. Garret ACE 400i Rilevatore di Metalli

 

Non possiamo affermare che il nuovo ACE 400i sia un metal detector professionale ma sicuramente è un ottimo entry level che farà felici quanti si stanno avvicinando al mondo della ricerca dei metalli. Certo, l’investimento economico richiesto non è di poco conto ma d’altro canto crediamo che la somma possa tranquillamente essere ammortizzata nel tempo poiché difficilmente sentirete l’esigenza di passare a un altro modello dopo aver testato questo.

Sul pannello di controllo ci sono sei pad per la modifica delle varie impostazioni. Ci preme porre l’accento su due funzioni in particolare: la prima è il frequency Shift che consente di modificare la frequenza operativa al fine di limitare gli effetti delle interferenze elettromagnetiche che potrebbero essere originati da altri metal detector o, ad esempio, dei tralicci della corrente.

L’altra funzione meritevole di essere portata alla vostra attenzione è l’Iron Audio. Questa può essere attivata quando lo si ritiene opportuno e torna molto utile quando si cerca su terreni con parecchia ferraglia arrugginita: il tipo di suono emesso consente di distinguere quest’ultima da metalli più interessanti o come si dice nel gergo, nobili.

 

Pro

Frequency Shift: Questa funzione limita la frequenza operativa al fine di scongiurare, in parte o del tutto, il rischio di interferenze elettromagnetiche derivanti, per esempio, da altri metal detector nelle vicinanze.

Iron Audio: Questa funzione, disattivabile, emette un segnale acustico diverso a seconda della presenza di semplice ferraglia oppure di metalli nobili, anche se questi sono vicini.

Ben bilanciato: Leggero, è adeguatamente bilanciato: il peso è distribuito ottimamente e il poggiagomito risulta ben concepito, comodo.

 

Contro

Prezzo: Considerato che stiamo parlando comunque di un metal detector entry level, il costo potrebbe spaventare qualche novizio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Metal detector Garret

 

3. Garrett ACE 250 Metal Detector, Giallo

 

Il metal detector Garret ACE 250 è uno dei modelli più venduti tra quelli entry level è le ragioni sono di facile comprensione. Dopotutto Garret è tra i leader del settore. I suoi campi di ricerca preferiti sono la sabbia asciutta e terreni agricoli. Sul display si possono leggere le informazioni circa l’oggetto individuato e a che profondità si trova.

È dotato di tre audio identificativi differenti (a proposito, il volume non è modificabile e secondo alcuni è troppo forte) e cinque programmi di discriminazione e ricerca. I materiali sono di buona qualità ma avrete modo di saggiare la solidità dello strumento al momento di averlo tra le mani. In seguito ad alcuni test gli utenti hanno rilevato una certa difficoltà del metal detector nel rilevare l’oro, quindi ci dispiace ma non diventerete ricchi con l’ACE 250. Un secondo problema è la troppa sensibilità alle interferenze elettromagnetiche: basta un altro metal detector nelle immediate vicinanze per avere fastidi.

 

Pro

Informazioni: Il display dà info fondamentali come il tipo di oggetto rilevato e a che profondità si trova seppellito.

Materiali: Su questo fronte Garret non delude visto che lo strumento è robusto e si capisce fin da subito di avere tra le mani qualcosa di ben costruito.

 

Contro

Problemi con l’oro: Brutte notizie per i cercatori d’oro: ci sono utenti che hanno fatto dei test ed hanno avuto difficoltà nel rilevare il metallo prezioso.

Interferenze: Il metal detector risente troppo delle interferenze originate dai campi magnetici: se si esce con altri detectoristi, meglio stare a debita distanza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Garrett Ace 150 – Detettore di Metalli

 

Quanti sono interessati a praticare il metal detecting ma non hanno mai posseduto un metal detector prima d’ora dovrebbero guardare con interesse al Garrett Ace 150 e non solo per il suo buon rapporto qualità/prezzo. È adatto un po’ per tutti i tipi di terreni, spiaggia compresa ma non il bagnasciuga.

Ha un buon display con indicatore grafico in bella mostra che dà informazioni circa gli oggetti metallici sepolti. Molto utile il segnalatore di profondità per le monete, insomma se c’è troppo da scavare meglio non perdere tempo e lasciarle lì considerato che se vi va bene si tratta di 2 euro. Impostando la sensibilità massima, se indossate oggetti di metallo, c’è il rischio che il metal detector dia un falso avviso di ritrovamento.

Le istruzioni sono chiare e c’è anche un interessante DVD in allegato che spiega come usare il dispositivo che, è bene dirlo, è comunque semplice da usare. I materiali sono, a nostro avviso, adeguati al prezzo. L’asta è telescopica ma infastidisce il fatto che estesa al massimo delle sue possibilità, traballi. Come accessori sono compresi la cuffia e uno zaino per il trasporto del metal detector.

 

Pro

Campi di applicazione: Il metal detector funziona bene su qualsiasi tipo di terreno, va bene per i prati, in montagna e anche in spiaggia dove la gente perde sempre tante monete.

Uso semplice: L’Ace 150 è decisamente user friendly, ad ogni modo ci sono istruzioni chiare, dettagliate e se non bastasse nella confezione trovate anche un utile DVD esplicativo.

 

Contro

Bagnato: Il metal detector non è adatto sul bagnato quindi non usatelo nei giorni di pioggia ma neanche sul bagnasciuga.

Asta: Pur non pregiudicando il funzionamento del metal detector, è fastidioso il fatto che l’asta se estesa al massimo, traballi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Garrett ACE 300i Metal Detector Cercametalli

 

Secondo noi chi ha bisogno di un buon metal detector entry level deve quantomeno dare uno sguardo attento allo ACE 300ì perché lo riteniamo un dispositivo performante e molto interessante. Il display è ben realizzato con tutte le informazioni del caso indicate in modo chiaro. L’utilizzo è molto semplice e questo è sempre importante nel caso di dispositivi per principianti.

I campi di applicazione sono i terreni di varia natura, campi arati, spiaggia e montagna. Non è indicato per il bagnato. Il metal detector lavora con frequenza da 8 kHz che è quella indicata per i metalli mediamente conduttivi e quindi anche l’oro. Ad ogni modo la frequenza è regolabile così da distinguere gli oggetti di interesse dai ferri vecchi. La piastra lavora molto bene e raggiunge buone profondità.

Ottima la durata della batteria, servono quattro stilo. Lo strumento ha accessori interessanti e accusateci pure di essere incontentabili se ci lamentiamo per la mancanza di una sacca o zaino per il trasporto del metal detector. Ciò detto le nostre impressioni sono ottime circa gli accessori a cominciare dalle cuffie comode da indossare e con un buon audio. Bene anche il copri display che evita si rovini con polvere, sabbia e pioggia. Infine c’è anche un copripiastra. Nulla da ridire sulla qualità dei materiali, buona per come la vediamo. Concludiamo dicendo che il metal detector ha un buon bilanciamento.

 

Pro

Frequenza: Il metal detector lavora sulla frequenza di 8 kHz, questa è perfetta per chi è interessato a cercare l’oro.

Accessori: In aggiunta al dispositivo ci sono anche tre utili accessori come una buona cuffia, comoda da indossare e con ottimo audio, un copri display e un copri piastra.

Materiale: Fin da subito si capisce che questo metal detector non è un giocattolo, i materiali sono buoni, è tutto molto solido, inoltre il metal detector è ben bilanciato.

 

Contro

Custodia per il trasporto: Non ci sarebbe dispiaciuto trovare come accessorio uno zaino oppure una sacca per trasportare comodamente lo strumento.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Metal detector subacqueo

 

6. SunPow Metal Detector Professionale Impermeabile Mod. OT-MD02

 

Quello proposto da SunPow è un metal detector subacqueo adatto sia ai principianti sia ai “goldbuster” professionisti.

Grazie alle tre modalità di ricerca è in grado di rilevare tutti i tipi di metalli senza alcuna discriminazione (quindi anche il ferro, l’acciaio, lo zinco e altri materiali senza valore) oppure solo quelli preziosi, come l’oro, l’argento, il rame e il titanio, emettendo tre suoni a seconda della conducibilità della lega individuata.

Ideale anche per chi vuole andare sotto l’acqua, presenta un design impermeabile con livello di protezione IP68 che permette di immergere il rilevatore fino all’unità di controllo (che non è impermeabile) per cercare tesori sul fondo del mare o nei fiumi.

Inoltre, collegando le cuffie fornite in dotazione si potranno effettuare le ricerche anche in ambienti rumorosi, potendo fare affidamento su un display retroilluminato ben leggibile anche in condizioni di scarsa visibilità, che indica anche quando le batterie sono scariche.

Altra caratteristica distintiva del modello, oltre al peso contenuto e all’ergonomia dell’impugnatura, è la sua disarmante semplicità d’uso che ne fa uno strumento ideale anche per i detectoristi alle prime armi.

 

Pro

Subacqueo: Con questo metal detector potrete avventurarvi nella ricerca di metalli preziosi anche sott’acqua, poiché dotato di bobina impermeabile con grado di protezione IP68.

Pratico: Grazie al display LCD integrato si rivela molto facile e intuitivo da utilizzare anche per chi non ha molta dimestichezza con questo genere di dispositivi.

Qualità: I materiali sono molto solidi e robusti, mentre il perfetto bilanciamento tra peso e dimensioni complessive lo rende uno strumento molto facile e agevole da maneggiare.

 

Contro

Altezza: L’unico punto a sfavore di questo cercametalli è il manico di soli 120 cm di lunghezza, che costringe le persone più alte a effettuare le ricerche con la schiena continuamente piegata.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Metal detector Fisher

 

7. Fisher F22 Cercametalli Metal Detector

 

Il metal detector Fisher è uno strumento per principianti che può eseguire anche ricerche in acqua. Precisiamo che la sola piastra può essere immersa dunque non parliamo di un metal detector da utilizzare in profondità marine. Le modalità di ricerca sono quattro che sono jewelry per i metalli nobili, coin per le monete, artifact e custom.

Quest ultima modalità è personalizzabile. La sensibilità può essere regolata su dieci livelli. Regolabile è anche il volume. Il display impermeabile è ben leggibile e lo strumento è molto semplice da usare. Il metal detector è bilanciato bene ed è leggero: alla portata degli adulti ma anche dei bambini che possono cogliere l’occasione per appassionarsi alla ricerca dei metalli.

 

Pro

Facile da usare: Il Fisher F22 non presenta difficoltà di utilizzo: è tutto molto semplice e immediato tanto è vero che è adatto anche ai bambini.

Regolabile: La sensibilità del metal detector può essere regolata secondo dieci livelli, una caratteristica che è stata valutata positivamente dagli utenti.

Volume regolabile: A differenza di altri modelli il Fisher 22 ha il volume regolabile così da venire incontro alle esigenze di tutti e soprattutto non disturbare altri detectoristi quando non si usano le cuffie.

 

Contro

Non professionale: Pur avendo buone caratteristiche resta uno strumento adatto a un solo utilizzo dilettantistico per chi è al suo primo metal detector.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Metal detector bambini

 

8. TOPQSC Metal Detector Bambini Leggero Palmare

 

Il modello che chiude i nostri consigli d’acquisto è dedicato ai piccoli cercatori di tesori che vogliono cimentarsi nella ricerca di piccoli oggetti di valore, monete, manufatti antichi e metalli preziosi.

Si tratta, infatti, di un metal detector per bambini molto leggero ed estremamente facile da maneggiare, che può essere settato per distinguere i materiali ferrosi da quelli non ferrosi (come il rame, l’oro e il bronzo), sebbene la sensibilità del rilevatore venga spesso influenzata negativamente dalla mineralizzazione del terreno.

Anche i suoni emessi dal dispositivo vengono distinti a seconda della tipologia di metallo rilevato e della profondità in cui si trovano, con la possibilità di poter regolare il volume dell’altoparlante in base alla rumorosità ambientale.

Come facile intuire dal prezzo economico, non si tratta di un metal detector professionale ma di uno strumento da destinare unicamente all’impiego hobbistico o agli utilizzi occasionali che, in queste circostanze, ha comunque dimostrato di saper fare bene ciò per cui è stato progettato.

 

Pro

Maneggevole: Il modello abbraccia un ampio pubblico di principianti grazie al design leggero e maneggevole, a cui si aggiunge un pratico display LCD che permette di impostare i vari parametri di ricerca in modo semplice e intuitivo.

Materiale: Pur essendo un metal detector per bambini, fin dalla prima occhiata si percepisce subito la buona qualità dei materiali di costruzione, che si sono rivelati molto solidi e resistenti per sopportare senza problemi anche le sollecitazioni più intense.

Volume: A differenza di altri modelli simili, permette di regolare anche il volume dei suoni emessi dal rilevatore per evitare di disturbare altri detectoristi quando non si indossano le cuffie.

 

Contro

Non adatto agli utilizzi professionali: Un cercametalli molto valido sul fronte hobbistico, ma sicuramente poco indicato per gli utilizzi professionali che richiedono performance di un certo livello.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Metal detector Deus

 

9. Xp Metal Detector Xplorer Deus Light Cuffia WS5

 

Il metal detector Deus è adatto a un uso professionale, dunque è bene chiarire fin da ora che che costa un bel po’ di soldi. I principianti farebbero bene a iniziare con uno strumento meno performante e ricco di funzioni ma anche meno dispendioso. Deus è wireless, molto leggero. Noi vi proponiamo la versione light quindi attenzione a non fare confusione perché in questo caso non trovate il telecomando ma soltanto le cuffie.

Versatile, sa adattarsi a qualsiasi tipo di terreno o sabbia. In apertura abbiamo detto di come sia un metal detector senza fili, ora cerchiamo di capire bene come funziona. Tutte le informazioni sono digitalizzate e analizzate alla fonte mediante l’apposito circuito integrato nella piastra. Le informazioni sono elaborate in tempo reale e trasmesse. Le frequenze impostabili sono cinque; l’asta è telescopica per una ricerca più comoda e i materiali sono buoni.

 

Pro

Professionale: È un metal detector che fa al caso di quei detectoristi esperti che ne fanno un uso intensivo magari anche per scopo professionale.

Leggero e resistente: La buona qualità dei materiali è evidente: lo strumento si presenta leggero, comodo da usare e cosa molto importante, resistente.

 

Contro

Costoso: Uno strumento del genere, destinato a un uso soprattutto professionale o comunque per detectoristi esperti, inevitabilmente ha un prezzo alto.

Telecomando assente: Questo modello è la versione light, significa che è privo di telecomando che andrebbe posto sull’asta per fornire visivamente i dati e parametri.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Metal detector Minelab

 

10. Minelab Go Find 66 Metal Detector

 

Il metal detector Minelab è un entry level capace di offrire buone performance. Tra le sue doti migliori c’è la leggerezza; è semplice da trasportare, anche se magari siete soliti spostarvi in bici per andare a caccia di tesori, non avrete problemi almeno fin quando non troverete il forziere pieno d’oro, a quel punto avrete bisogno di qualcosa di più che una bici.

Ha una buona sensibilità. Con la funzione Coin ID Magic sapete cosa c’è sotto terra ancor prima di scavare. La bobina da 25 centimetri è a tenuta stagna fino a 60 cm di profondità. Grazie all’app Go-Find Pro avrete modo di interfacciarvi con Google Maps e visualizzare sulla mappa il terreno già sondato. Potete, inoltre, memorizzare la posizione degli oggetti rinvenuti. Il suo uso è molto semplice e a rendere ancora tutto più immediato c’è il manuale scritto in italiano.

 

Pro

Leggero e richiudibile: Al momento di progettare questo metal detector si sono tenute in conto le esigenze di chi lo trasporta anche a piedi: leggero e richiudibile può stare in uno zaino.

Coin ID Magic: Questa funzione vi permette di sapere cosa c’è sotto terra ancor prima di scavare, così se non vale la pena, potete lasciar perdere.

Applicazione: Molto utile l’app Go-Find Pro la quale si interfaccia con Google Maps per visualizzare le porzioni di terreno già sondate e memorizzare la posizione degli oggetti trovati.

 

Contro

Materiali: Non che siano da buttare ma secondo noi la qualità dei materiali non è ottima: a volte sembra tutto essere troppo fragile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere i migliori metal detector?

 

Uno “sport” per tutti e per tutto l’anno

Un po’ forzatamente possiamo paragonare il metal detecting a uno sport ma nella maggior parte dei casi non avete bisogno di una preparazione atletica o di un fisico adeguato. Andare in cerca di metalli è possibile tutto l’anno, certo, magari da evitare in caso di pioggia. Quando ci si avvicina per la prima volta a questa pratica, si può essere un po’ disorientati, soprattutto se non si conosce qualcuno che possa dare dei buoni consigli sulla migliore marca e sui modelli più interessanti presenti sul mercato. Qui entriamo in gioco noi, o almeno ci proviamo. Siamo comunque certi di potervi presentare delle offerte interessanti e aiutarvi a decidere quale metal detector comprare tra quelli venduti online.

Come funzione

Bisogna sapere che il metal detector si serve dell’induzione magnetica al fine di rilevare la presenza dei metalli. Nella sua versione più elementare metal detector consiste in un oscillatore il quale produce corrente alternata. Questa corrente alternata passa in una bobina al fine di creare un campo magnetico alternato.

Nel caso in cui un metallo conduttore si trovi vicino la bobina, l’oggetto produce un campo elettrico alternato come dimostrato dalla legge delle correnti indotte o parassite. Un’altra bobina funge da magnetometro: il cambiamento del campo magnetico, quindi, rileva la presenza dell’oggetto metallico.

 

I tipi di metal detector

Per sapere come scegliere un buon metal detector è importante conoscere i vari tipi esistenti. Il cercametalli si distingue in base all’utilizzo preposto e alla tecnologia. Il più comune e semplice e il metal detector manuale. Questo è trasportato da una persona e viene usato per la ricerca tanto di mine quanto di monete.

Il separatore di metalli, invece, altro non è che un elettromagnete capaci di attirare e trattenere l’oggetto metallico. Chiaramente non funziona con quei metalli non magnetici come, per esempio, l’acciaio inox, il bronzo ecc. Per la ricerca in mare, fiumi o laghi si usa il metal detector subacqueo.

A quale profondità cercare

Nella scelta del miglior metal detector del 2022 bisogna tenere conto anche della profondità cui lo strumento è chiamato a cercare. È fondamentale avere ben chiaro la forma e la dimensione dell’oggetto interessati a cercare: converrete con noi che non è la stessa cosa cercare una moneta oppure carcasse di auto smaltite illecitamente e coperte da un cumulo di terreno.

Va tenuto in conto anche il tipo di metallo che interessa cercare. Come abbiamo visto il funzionamento del cercametallo si basa sulla conducibilità del metallo. Un microprocessore elabora i segnali inviati dalla piastra di ricerca convertendoli in segnali acustici i quali variano a seconda del metallo individuato.

Altra cosa da considerare è la tipologia del terreno e la sua mineralizzazione: si tratta di caratteristiche che incidono sulla ricerca. Ma andiamo al sodo: per cercare monete a sepolte sotto una quindicina di centimetri di terra è sufficiente il metal detector più economico mentre il miglior metal detector è in grado di rilevare la presenza della moneta anche a una profondità di mezzo metro.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto costa un metal detector?

Molto dipende dal modello. Ad esempio ci sono gli entry level che vanno da un centinaio di euro ai 400 euro e modelli più professionali che possono tranquillamente superare il migliaio di euro. Bisogna tener presente, che spendere cento euro o poco più per un metal detector significa comprare qualcosa di molto vicino a un giocattolo mentre un buon entry level richiede una spesa minima tra i 300 e i 400 euro.

 

Come costruire un metal detector?

Per costruire un metal detector di fortuna potete usare una radiolina e una calcolatrice. Impostate la radio sulla frequenza AM più alta. La calcolatrice funge da piatto di ricerca. Questa deve essere accesa e posta con la sua parte posteriore contro quella della radio: dovete posizionare i duo oggetti in modo tale da udire un rumore costante.

Una volta individuata la corretta posizione, assicurate i due dispositivi l’uno contro l’altro con del nastro adesivo. Fatto ciò collegate radio e calcolatrice a un’asta; può andar bene un manico di scopa. Prima di uscire in cerca di metalli, testate il dispositivo. Per farlo vi basterà avvicinarlo a un oggetto metallico: se notate una variazione del suono, allora il metal detector funziona.

 

Cosa rileva il metal detector

Volendo semplificare tutto potremmo dire che il metal detector rileva i metalli ma la risposta sarebbe incompleta poiché non tutti i metalli sono ugualmente rilevabili. Molto dipende dalle caratteristiche elettromagnetiche e dalle dimensioni. In altre parole un metal detector rileva i metalli a seconda di quanto siano conduttivi e magnetici.

 

Cosa fa suonare il metal detector in aeroporto?

Tutti gli oggetti di metallo o leghe. Prendiamo per esempio l’acciaio che per sua natura è non magnetico e scarsamente conduttivo. In aeroporto, non essendo gli oggetti di acciaio nascosti sotto terra e grazie anche all’elevata sensibilità degli strumenti di controllo impiegati, l’acciaio è rilevato.

 

Dove cercare con il metal detector?

Ovunque non sia fatto divieto. Ad esempio la legge proibisce l’uso del metal detector nei siti archeologici. Anche nei terreni di proprietà privata non è consentito senza il permesso. Se il vostro metal detector è adatto allo scopo, potete cercare anche in acqua.

 

 

 

Come utilizzare il metal detector

 

Il primo approccio con il metal detector può essere difficoltoso. È comprensibile, vi trovate in presenza di uno strumento mai usato prima, del tutto nuovo e con funzioni che prima dell’acquisto ignoravate.

 

 

Dove non cercare

Come prima cosa evitate di finire nei guai. Ci sono posti dove assolutamente è vietato impiegare il metal detector. La legge fa esplicito divieto di usare questo strumento nelle aree archeologiche, ciò soprattutto per evitare furti di importanti reperti non ancora emersi. Nei terreni di proprietà privata. Chiaramente senza il permesso del proprietario commettereste una violazione.

 

Pile ricaricabili sì o no?

Soprattutto chi usa spesso e volentieri il metal detector è tentato dal servirsi di pile ricaricabili al fine di risparmiare qualcosina. Va detto che le batterie ricaricabili hanno una tensione più bassa rispetto alle classiche alcaline e ciò può influire negativamente sulle prestazioni dello strumento. Il consiglio, dunque, è di affidarsi alle comuni alcaline, avendone sempre una buona scorta.

 

Le frequenze

Una delle prime cose che un aspirante detectorista deve imparare sono le frequenze di lavoro. Fondamentalmente ne possiamo distinguere due: quelle basse e quelle alte. Le frequenza basse penetrano nel terreno con maggior facilità ma sono efficaci solo con oggetti che hanno la superficie sufficientemente ampia.

A patto di escludere gli oggetti piccoli, le frequenze basse sono ideali sui terreni fortemente mineralizzati e per le ricerche in profondità. Di contro le frequenze alte penetrano il terreno con più difficoltà ma sono molto indicate per gli oggetti piccoli.

 

La discriminazione dei metalli

I metal detector hanno una funzione importante che è quella per la discriminazione dei metalli. Ma è sempre bene usarla? Dipende. Se cercate in una zona ricca di rifiuti ferrosi, l’uso della discriminazione è inevitabile, in caso contrario meglio evitare se non siete alla ricerca esclusivamente di metalli nobili.

 

 

Quando si rileva la presenza di un metallo

Appena udite il segnale, girate intorno al target: se non avvertite cambiamenti del segnale significa che avete localizzato il punto esatto dove si trova l’oggetto e potete cominciare a scavare. Se il tono del vostro segnale muta con il vostro movimento, è probabile che sotto di voi ci siano più oggetti.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI