Ultimo aggiornamento: 16.10.19

 

Lavatrici da campeggio – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Poter lavare i vestiti quando si campeggia lontano dai centri abitati è un’esigenza molto sentita dagli amanti delle vacanze all’aria aperta e che ora possono risolvere con le lavatrici da campeggio. Questi piccoli oggetti sono appunto studiati per sostituire la normale lavatrice quando non si ha a disposizione perché mancante nel campeggio dove ci si è fermati, oppure nella casa al mare o in montagna. Un modello utile è quindi il oneConcept Ecowash-Pico che permette un carico fino a 3,5 kg ed è dotato anche di timer per impostare sia la centrifuga sia il lavaggio. Per chi ha esigenze maggiori a livello di carico, ecco la lavatrice da campeggio oneConcept Ecowash XL che offre un carico di 4,2 kg e che dispone di due camere separate, una per il lavaggio e una per la centrifuga. Quest’ultima però può ospitare al massimo 3 kg di vestiti in una volta sola.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore lavatrice da campeggio

 

Non sempre nei luoghi dove si va a soggiornare è disponibile una lavatrice che consenta di lavare vestiti e biancheria per non portarsi appresso tutto il guardaroba quando si va in vacanze. È anche vero che in alcuni monolocali non è facile trovare lo spazio per una normale lavatrice. Ecco che a soddisfare queste due esigenze, che fungono solo come esempi pratici, il mercato propone lavatrici “mignon”, chiamate da campeggio, ma che non hanno nulla da invidiare ai classici modelli e che per questo motivo diventano un valido sostituto soprattutto dove lo spazio a disposizione è risicato.

Guida all’acquisto

 

Capacità contenuta

Come le normali lavatrici, anche quelle definite “da campeggio” sono dotate di un motore che fa girare il cestello dove vengono posizionate i capi da lavare. Molti modelli sono dotati anche di funzione centrifuga per strizzare i capi dopo il lavaggio con il detersivo e il susseguente risciacquo.

Chiaramente, rispetto alle lavatrici da appartamento, queste lavatrici in miniatura hanno una capienza decisamente ridotta. I modelli più “grandi” arrivano ad ospitare un massimo di 5 kg, anche se la media dei modelli più venduti online si aggira intorno ai 4 kg. Ci sono anche modelli decisamente piccoli che non superano i 3 kg, e sono ideale per un campeggiatore solitario o un single che non ha spazio nell’appartamento in cui vive.

 

Alla ricerca della corrente

Per funzionare anche queste piccole lavatrici necessitano di una presa elettrica per alimentare il motore e di uno scarico da dove prendere l’acqua necessaria per il lavaggio.

Questo può tranquillamente essere un rubinetto, e per questa opzione tutte le lavatrici da campeggio sono dotate di un tubo che le consente di essere appunto collegata a un rubinetto. Il diametro del tubo è abbastanza standard, e nel caso l’aggancio al rubinetto non sia della misura ideale si può tranquillamente sostituire con un costo minimo con un tubo più adatto. Un ulteriore tubo sarà necessario per svuotare la lavatrice dall’acqua residua dopo il lavaggio o il risciacquo, e questa è senza dubbio l’operazione più “noiosa” che bisogna mettere in preventivo quando si decide di acquistare una lavatrice da campeggio.

Molte di queste lavatrici in miniatura sono costruite in plastica, materiale che consente di contenere i prezzi ed è abbastanza resistente. La qualità di una buona lavatrice da campeggio si valuta anche per il tipo di plastica utilizzata. Spesso i modelli più economici sono fatti in plastica davvero molto sottile e quindi anche poco resistente.

Adattarla alle proprie esigenze

La presenza di un timer è fondamentale per poter eseguire il lavaggio senza sperperare corrente elettrica inutilmente. Le lavatrici da campeggio di norma offrono un manuale con i tempi necessari per lavare determinati capi. Chiaramente, visto il carico decisamente minore rispetto a una normale lavatrice, anche i tempi di lavaggio e centrifuga sono più bassi.

La potenza del motore determina a suo modo anche i tempi di lavaggio: un motore potente consente di lavare in minor tempo e di eseguire la centrifuga (dove disponibile) in pochi minuti. Questo consente di fare più bucati in meno ore, soprattutto se si è in ferie con la famiglia e i vestiti da lavare non sono pochi.

 

Le migliori lavatrici da campeggio del 2019

 

Sono prodotti indubbiamente particolari e rivolti a una nicchia di acquirenti ma se non sapete quale lavatrice da campeggio comprare, qui di seguito trovate i nostri consigli d’acquisto con tanto di classifica e recensioni dei modelli più interessanti.  

 

Prodotti raccomandati

 

oneConcept Ecowash-Pico

 

Principale vantaggio:

Le dimensioni molto contenute abbinate a una buona potenza del motore e della centrifuga consentono di utilizzare questa piccola lavatrice per lavare una discreta quantità di panni e vestiti in poco tempo.

 

Principale svantaggio:

Secondo i pareri degli utenti è fondamentale posizionare la lavatrice da campeggio su una superficie piatta e stabile, perché altrimenti si rischia che durante il lavaggio e la centrifuga le vibrazioni che si creano possono far ribaltare il dispositivo.

 

Verdetto: 9.8/10

La miglior marca di lavatrici per campeggio offre un modello che piace sotto molti punti di vista, non ultimo l’estetica e la semplicità di utilizzo. Il prezzo a cui viene offerta non è particolarmente alto se messo in comparazione con altri modelli simili.

Acquista su Amazon.it (€79,99)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Potente

Senza alcun dubbio una delle caratteristiche per cui si distingue questa lavatrice da campeggio sono è la potenza erogata dal motore alimentato tramite corrente elettrica. Questo raggiunge senza problemi i 380 Watt che in poco tempo consentono di lavare una buona dose di vestiti, pari ad un massimo di 3,5 kg.

Se si attiva la funzione di centrifuga, il motore si attesta a 135 watt, una buona potenza per avere tutto quanto il vestiario lavato pronto per essere steso ad asciugare, ma appena umido e non completamente bagnato. I tempi per effettuare un ciclo di centrifuga sono molto contenuti questo consente di poter provvedere a un nuovo bucato a pochi minuti da quello appena terminato.

È ideale quindi per la biancheria intima, per qualche maglietta, pantaloni e felpe non molto pesanti. Di giubbotti o tutti i capi di vestiario ingombranti non sono indicati per essere lavati in questa mini lavatrice visto anche il cestello per la centrifuga che ha una capacità minore rispetto a quanto si può lavare.

Facile da usare

Non bisogna certo spaccarsi le meningi per poter utilizzare al meglio questa lavatrice. Sul lato è posizionato un solo grande tasto che funge da timer e che consente di impostare il tempo per il lavaggio e anche per la centrifuga. Il massimo tempo impostabile per il lavaggio è di 10 minuti, mentre si scende a tre minuti per la centrifuga.

Si può scegliere di utilizzare acqua calda o fredda a seconda dei capi che si andranno a lavare. L’acqua necessaria deve arrivare da una fonte che di norma può essere un rubinetto ma che può essere anche a scelta un qualsiasi contenitore abbastanza alto da permettere al tubo di pescare la quantità d’acqua necessaria alla lavatrice per il lavaggio. Un secondo tubo laterale posto sul bordo della lavatrice funge da scarico e sarà necessario alla fine di ogni bucato per svuotare l’acqua residua che contiene il detersivo.

 

Mancano le istruzioni nella nostra lingua

Le istruzioni allegate (purtroppo però non in lingua italiana) consigliano la giusta quantità d’acqua e di detersivo da utilizzare in base alla tipologia di vestiario che si desidera lavare. Comoda, infine la maniglia posta sul lato che consente di trasportare in tutta comodità la lavatrice, visto anche il peso che non supera i 5 kg.

Da notare che il cavo di alimentazione, che può essere avvolto nei due comodi supporti sul retro della lavatrice ha una presa di tipo Shuko, quindi è prevedibile che sia necessario acquistare un adattatore per poterla utilizzare dove si vuole.

 

Acquista su Amazon.it (€79,99)

 

 

 

oneConcept Ecowash XL

 

Questa lavatrice da campeggio si nota subito per la presenza di due comparti da utilizzare per due differenti operazioni. Il primo e più ampio è quello dedicato al lavaggio dei capi e ne può contenere un massimo di 4,2 kg. Il secondo più piccolo è quello dove si inseriscono i vestiti per la centrifuga e in questo caso si può inserirne fino a 3 kg. Rispetto a molte altre lavatrici da campeggio, questo modello mette a disposizione anche due programmi di lavaggio, uno pensato per gli indumenti normali e l’altro per quelli più delicati.

La presenza di due timer destinati rispettivamente ad impostare i tempi per lavaggio e centrifuga permettono di eseguire queste due operazioni una di seguito all’altra senza dover svuotare la lavatrice come accade nei modelli a un solo vano. Il motore da 300 watt arriva alla massima potenza durante il lavaggio, mentre scende a 110 watt per le operazioni di centrifuga. Non è la lavatrice portatile venduta al prezzo più basso, ma le sue caratteristiche la rendono quella più simile a una normale lavatrice da casa.

 

Pro

Capienza: La possibilità di lavare in una volta sola ben 4,2 kg di vestiti la rende ideale per un single o per una famiglia quando va in campeggio e non ha a disposizione una normale lavatrice.

Semplice: La presenza di due timer, uno per impostare il tempo del lavaggio e uno per quello della centrifuga rendono molto semplice le operazioni sopra indicate.

Potenza: Con 300 W di potenza per il lavaggio e 110 W per la centrifuga, si ottengono ottimi risultati in entrambe le operazioni, nonostante le dimensioni molto contenute di questa lavatrice da campeggio.

 

Contro

Manuale: Quando si decide di lavare e asciugare i vestiti non ci si può allontanare visto che è necessario spostare manualmente i capi dal vano lavaggio a quello per la centrifuga.

Acquista su Amazon.it (€239,99)

 

 

 

oneConcept SG003

 

Con una capienza di 2,8 kg la si può utilizzare in campeggio o nella casa di vacanza dove avere una lavatrice normale che si utilizza solo per qualche giorno all’anno è uno spreco. In pratica si ha la metà del carico di una normale lavatrici, ma tempi di lavaggio estremamente ridotti. Infatti, nella parte alta della piccola lavatrice sono posizionati due timer: uno per il lavaggio (da 0 a 15 minuti) e uno per la centrifuga (da 0 a 5 minuti).

Si possono lavare un po’ tutti i capi, anche lenzuola e biancheria intima, seguendo la tabella riportata nelle istruzioni (in lingua tedesca, ma con disegni che aiutano a capire che capo inserire a che minutaggio lavarlo). La potenza del motore si attesta a 180 watt che consente di avviare un ciclo completo di centrifuga e finirlo in soli 5 minuti. I capi alla fine saranno solamente umidi, pronti per essere stesi ad asciugare senza il fastidioso gocciolio che avviene quando i vestiti non sono stati centrifugati a dovere.

 

Pro

Silenziosa: Una delle sue qualità che più stupisce è la mancanza di rumore quando è in uso, cosa che consente di utilizzarla anche si ci sono persone che dormono nella stanza o nel camper dove è posizionata.

Centrifuga: Nonostante le dimensioni molto contenute offre anche la possibilità di centrifugare quanto appena lavato, utilizzando un cestello apposito deputato a questa operazione.

Tempi brevi: Una centrifuga fatta bene impiega solo 5 minuti di tempo. A detta degli utenti che l’hanno acquistata i capi escono appena umidi e pronti per essere asciugati dai raggi del sole in breve tempo.

 

Contro

Svuotamento: Dopo il lavaggio è necessario svuotare la lavatrice dall’acqua residua e dal detersivo prima di procedere alla centrifuga, operazione che a lungo andare può diventare un po’ noiosa da eseguire.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

TecTake 400777

 

Una valida alternativa alla classica lavatrice da appartamento, vista la capienza massima che offre (4,2 kg) e la possibilità di centrifugare e lavare i vestiti in due zone separate.

Questo è quanto offre la lavatrice da campeggio TecTake, che si basa su un motore da ben 240 Watt che dimezza la sua potenza quando deve centrifugare i capi inseriti nell’apposito vano. Nella parte alta della lavatrice sono a disposizione i due timer che consentono di regolare i tempi per il lavaggio (massimo 15 minuti) e per la centrifuga (massimo 5 minuti).

Piace la possibilità di impostare il lavaggio in base alla tipologia di capi che si vanno ad inserire, normali o delicati. Una terza posizione nella manopola deputata a questa selezione si utilizza quando è necessario scaricare l’acqua dopo il lavaggio. Chi confronta i prezzi prima di acquistare noterà che questo modello è in linea con gli altri modelli dalle stesse qualità.

 

Pro

Doppio vano: La lavatrice da campeggio TecTake offre due vani ognuno dei quali è concepito per un particolare utilizzo: il primo serve per inserire i capi da lavare, il secondo per asciugarli utilizzando la funzione di centrifuga.

Doppio programma: Due i programmi di lavaggio messi a disposizione selezionabili tramite un’apposita manopola posta nella parte alta della lavatrice: la prima è per i capi normali che necessitano di lavaggio “forte, la seconda per i capi delicati.

Drain: La manopola che serve per selezionare il tipo di lavaggio ha una terza posizione evidenziata dalla scritta “drain” che si deve selezionare quando è necessario far defluire l’acqua all’esterno della lavatrice dopo il lavaggio.

 

Contro

Tubo di scarico: Alcune utenti hanno trovato che il tubo di scarico è un po’ troppo corto e realizzato con plastica troppo morbida che lascia presagire una facile rottura.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

HCP lavatrice a mano

 

Quando non si ha la possibilità di avere una presa elettrica nelle vicinanze, una lavatrice “a mano” è quello che serve per avere sempre i capi puliti e pronti da indossare. Un modello tra i più venduti è quello proposto da HCP che appunto usa “l’olio di gomito” al posto della corrente elettrica per far ruotare il cestello deputato al lavaggio dei capi. Ha una capacità massima di 2 kg, anche perché un maggiore carico diventerebbe troppo faticoso da “girare”.

Diventa anche una centrifuga svuotando l’acqua all’interno e procedendo alla rotazione del cestello tenendo i capi bagnati all’interno che possono essere magliette, biancheria intima e panni. Le dimensioni e il peso sono molto contenuti (è realizzata in polipropilene) e non sarà quindi un problema trasportarla insieme al resto dell’attrezzatura quando si va in campeggio. Un cuscinetto a ventosa evita che la mini lavatrici a mano si sposti durante la fase di lavaggio.

 

Pro

Facile da usare: Per poter lavare i vestiti con questa lavatrice manuale è molto semplice: basta inserire i vestiti, riempire d’acqua il vano centrale, mettere un po’ di detersivo, e girare la manovella per effettuare il lavaggio.

Dimensioni: L’ingombro di questa lavatrice è davvero minimo, nell’ordine di 320 cm larghezza e 45 cm in altezza, che consentono di ospitare fino a 2 kg di vestiti da lavare e 3 kg da asciugare.

Maniglia retraibile: La maniglia che serve per far ruotare il cestello quando non viene utilizzata si può riporre sul coperchio evitando che maldestramente per un qualche motivo si rompa nel caso venga urtata.

 

Contro

Capi poco ingombranti: Capienza e dimensioni non consentono di lavare e asciugare capi che siano molto ingombranti, quindi d’inverno può risultare poco utile.

Acquista su Amazon.it (€63,09)

 

 

 

Come utilizzare la lavatrice da campeggio

 

Le cosiddette lavatrici da campeggio, sono in pratica delle mini lavatrici che consentono di lavare e in alcuni casi asciugare tramite centrifuga una quantità ben definita di capi che di norma non superano i 5 kg. Per dimensioni e peso sono ideali appunto da portarsi in campeggio o nella casa delle vacanze, dove una normale lavatrice non ha senso di esserci.

 

 

Motori potenti

Queste piccole lavatrici funzionano più o meno come quelle normali. Hanno un motore, abbastanza potente per poter completare un lavaggio in circa 7/8 minuti, ma i modelli più completi sono dotati di timer che può arrivare fino a 15 minuti. La centrifuga si ottiene in soli 5 minuti al massimo, ovviamente molto dipende dal tipo di capi inseriti. Sono alimentate tramite corrente elettrica, quindi hanno questa piccola l’imitazione che prevede una presa nelle vicinanze.

Non sono certo indicate per lavare giubbotti invernali, coperte pesanti e altri capi di abbigliamento che necessitano di lavaggi particolari. Infatti, solo alcuni modelli offrono un paio di tipi di lavaggio, che vanno da quelli per capi normali a quelli più delicati.

 

Utilizzo

Come le normali lavatrici anche queste da campeggio utilizzano, chiaramente, l’acqua, fredda o calda a seconda delle esigenze di lavaggio che si possono avere. Sono dotate di un paio di tubi: il primo serve per riempire l’interno della lavatrice e può essere collegato direttamente a un rubinetto dell’acqua.

Il secondo serve per scaricare l’acqua una volta terminato il lavaggio. Quest’ultima operazione va effettuata manualmente, portando la lavatrice da campeggio in posizione più elevata rispetto alla bacinella o lavandino dove si vuole scaricare l’acqua.

 

Centrifuga

Molti modelli, come detto, sono dotati anche dell’opzione di centrifuga per asciugare il più possibile i panni appena lavati. Ci sono sul mercato due tipi di lavatrici da campeggio con due diversi concetti di centrifuga. La prima e forse la più semplice prevede l’inserimento nell’unico vano, opportunamente svuotato dell’acqua utilizzata per il lavaggio, di un cestello dove si andranno ad inserire i capi appena lavati.

Questo, fungerà da disidratatore attraverso un movimento rotatorio prodotto dallo stesso motore che viene utilizzato per il lavaggio. La seconda opzione prevede modelli con due vani separati, uno per il lavaggio e uno per la centrifuga. Sono molto comodi, in quanto appena finito il lavaggio basta spostare gli abiti nella centrifuga per procedere all’asciugatura. Non si possono però effettuare le due operazioni nello stesso tempo.

 

 

Costi

Una lavatrice da campeggio, come detto, funziona a corrente elettrica. Visto i tempi davvero minimo per fare un bucato da 4 Kg ed eventuale centrifuga, non ci saranno spiacevoli sorprese nella bolletta elettrica. Anche a livello di consumo d’acqua siamo ben al di sotto di quanto si usa con una normale lavatrice, e stesso dicasi per il detersivo necessario al lavaggio.

I prezzi di queste lavatrici non sono molto alti, e sono anche una valida alternativa per case dove lo spazio a disposizione non è molto e magari sono abitate da una, massimo due persone. Se vi state chiedendo dove acquistare una lavatrice da campeggio in questa pagina trovate i link dei modelli più venduti online con i nostri consigli d’acquisto e le migliori offerte per scegliere quello che più si addice alle vostre esigenze.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come funziona la lavatrice da campeggio?

Una lavatrice da campeggio è normalmente alimentata a corrente elettrica. È necessario che sia collegata a un rubinetto tramite un tubo normalmente in dotazione. Sempre in dotazione è presente un tubo per lo scarico dell’acqua. Un motore che può raggiungere diverse potenze si occupa di alimentare il cestello dove vengono posizionati i capi da lavare.

Molti modelli hanno anche la funzione di centrifuga, che può avvenire o all’interno del vano principale o tramite un secondo adibito specificatamente a questo utilizzo

 

 

Quali detersivi si possono usare in una lavatrice da campeggio?

In pratica si possono utilizzare un po’ tutti i detersivi che normalmente si usano nelle normali lavatrici domestiche. Se viene utilizzata su una barca, visto che molto probabilmente lo scarico dell’acqua utilizzata per il lavaggio viene rilasciata in mare è meglio scegliere i detersivi ecologici, che hanno un costo leggermente superiore di quelli normali ma non inquinano il mare.

 

Quali funzioni e quali programmi hanno le lavatrici da campeggio?

La maggior parte dei modelli consente di lavare e di centrifugare i capi inseriti. Queste due operazioni non sono fatte in autonomia dalla lavatrice, ma devono essere eseguite a mano. A livello di programmi, i modelli più evoluti ne offrono almeno un paio. Uno dedicato al lavaggio dei capi normali e uno predisposto per lavare i capi più delicati. Questi modelli sono in genere anche i più costosi.

 

Quanti vestiti posso lavare con una lavatrice da campeggio?

La capienza di ogni lavatrice da campeggio varia da modello a modello in base alle dimensioni del vano principale e di conseguenza di quelle della lavatrice. Versino molto piccole possono ospitare un massimo di 2 kg di vestiti, mentre i modelli “più grandi” arrivano anche a 5 kg.

In media però le lavatrici da campeggio si attestano a una capienza compresa tra i 3 e 4 kg, Per quanto riguarda la centrifuga, questa capacità scende in pratica in tutto i modelli che la offrono. Queste caratteristiche sono molto importanti da valutare al momento dell’acquisto e sono facilmente reperibili nelle schede tecniche di ogni modello.

 

 

Quanto impiega una lavatrice a lavare circa 3 Kg di indumenti?

Il tempo necessario per lavare circa 3 Kg di indumenti varia a seconda della potenza del motore. A titolo di esempio un motore da circa 200 Watt impiega dai 6 agli 8 minuti per un ciclo di lavaggio. Chiaramente si tratta di vestiti molto sporchi, si può aumentare la durata agendo sui timer che la maggior parte dei modelli offrono.

Difficilmente però si può andare oltre i 15 minuti. I tempi scendono per quanto riguarda la centrifuga: in circa 5 minuti si possono avere 3 kg di vestiti abbastanza asciutti da non vederli gocciolare quando si andranno a stendere.