Ultimo aggiornamento: 26.11.22

 

Tende da campeggio 2 posti – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Come sicuramente saprete, ci occupiamo spesso di attrezzatura da campeggio. Per questo, in questa pagina, abbiamo deciso di focalizzarci su un accessorio indispensabile per chi vuole vivere un’esperienza di totale immersione nella natura senza rinunciare a un sonno tranquillo e riposante, ovvero la tenda da campeggio. Poiché ci chiamiamo 2Nomadi, abbiamo deciso di cominciare proprio da quelle a due posti, perfette per una coppia in cerca di nuove avventure ed emozioni. Il primo modello che vi proponiamo è la Quechua MH100 che può essere acquistata a un prezzo imbattibile, pur essendo resistente e facile da trasportare. La KeenFlex a Doppio Strato è invece indicata per i campeggi e le escursioni invernali perché dotata di una struttura termoisolante in grado di isolare l’interno, non solo dalla pioggia, ma anche dal freddo pungente e dall’umidità esterna.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori tende da campeggio 2 posti – Classifica 2022

 

Seguendo un criterio di comparazione costo/prestazioni, il nostro team di esperti è riuscito a stilare una classifica che raggruppa le otto migliori tende da campeggio 2 posti del 2021. Per ogni modello abbiamo scritto una recensione che ne evidenzia pregi e difetti, tenendo conto anche dei pareri espressi dagli altri consumatori. In questo modo potrete confrontare i prezzi e le caratteristiche dei modelli venduti online per scegliere quello più in linea con le vostre esigenze e possibilità di spesa.

 

1. Quechua Tenda ad Archi Campeggio MH100

 

Al primo posto della nostra classifica inseriamo il modello MH100 di Quechua, non perché sul mercato non si trovino tende a 2 posti migliori, ma per chi cerca prezzi bassi questa potrebbe essere la scelta ideale.

Il prezzo assolutamente competitivo è infatti il vantaggio principale di questa tenda, seguito dalla facilità di montaggio – lo conferma la maggior parte degli utenti – e di trasporto.

La tenda si inserisce in una pratica sacca con manico facile da trasportare. La struttura appare stabile anche in presenza di vento forte: gli archetti in fibra di vetro tengono egregiamente.

È un modello autoportante che si monta semplicemente con gli archi. Garantito tre anni, è più adatto al campeggio che al trekking. La tenda può essere spostata anche quando è già montata.

Lo spazio disponibile nella camera (130 x 210 cm., con altezza massima utile di 107 cm.) non è ritenuta sufficiente da qualcuno.

 

Pro

Montaggio: Come conferma la maggior parte degli utenti, la tenda Quechua MH100 è facile da montare grazie al sistema ad archetti.

Rapporto qualità/prezzo: La qualità complessiva è buona nonostante venga proposta a un prezzo assolutamente competitivo.

Resistente: La tenda si regge su archetti di fibra di vetro che hanno dimostrato una buona resistenza anche al vento forte.

 

Contro

Abitabilità: La tenda ha una camera interna che misura 130 x 210 cm e un’altezza massima utile di 107 cm: troppo poco per qualcuno.

 

 

 

 

 

2. KeenFlex Tenda da Campeggio per 2 Persone a Doppio Strato

 

Al secondo posto dei nostri consigli d’acquisto si colloca la tenda a doppio strato proposta da KeenFlex, marchio leader nella produzione di attrezzature tecniche per l’escursionismo e il campeggio che con questo modello ha realizzato un prodotto efficiente e di elevata qualità.

Utilizzabile sia al mare sia durante i trekking ad alta quota, vanta un ottimo potere isolante che limita la dispersione termica quando all’esterno le temperature sono più basse.

Spesso sottovalutata tra le tende da campeggio di alto livello, in realtà la qualità costruttiva è eccellente e il prezzo inferiore rispetto ai modelli appartenenti allo stesso segmento di mercato.

Le buone caratteristiche qualitative si accompagnano anche a un peso e un ingombro contenuti quando è chiusa nella sua sacca, mentre la copertura a doppio telo assicura un perfetto equilibrio tra protezione dalle intemperie e areazione.

Giudizi positivi anche in merito alla resa di rifiniture e cerniere, che risultano molto scorrevoli e si aprono con una mano sola, riuscendo a sopportare ogni tipo di stress e strapazzo.

 

Pro

Isolamento: La struttura di questa tenda è costruita con doppio telo che garantisce impermeabilità, isolamento termico e anche un’ottima resistenza al vento.

Trasportabilità: Compatta e leggera, risulta ideale per essere trasportata in spalla senza eccessivo ingombro o peso che affatichi la schiena.

Protezione: Il tessuto esterno idrorepellente e le cuciture termosaldate offrono una perfetta protezione contro la pioggia, impedendo la penetrazione di acqua e umidità nella camera interna.

 

Contro

Riparazioni: KeenFlex avrebbe dovuto preoccuparsi di fornire anche un kit per le riparazioni d’emergenza, che a quanto pare non è incluso nella dotazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Naturehike Tenda da Campeggio 2 Persone Cloud-up 2

 

Tra i modelli più venduti e apprezzati del momento si segnala anche la tenda Cloud-up 2 a cupola di Naturehike, progettata per i trekking in montagna dove le condizioni meteo sono più dure ed estreme.

Il rivestimento esterno è realizzato in nylon 210T con un indice di impermeabilità pari a 3.000 mm, assicurando un ottimo isolamento termico e anche un’elevata resistenza a pioggia e vento.

Inoltre, la struttura completamente autoportante permette di montarla senza problemi anche sulla roccia o in ambienti alpini dove gli spazi spesso sono limitati, con l’ulteriore possibilità di poter allargare i punti di ancoraggio per ottenere maggiore stabilità qualora la si debba piantare sulla neve.

Da chiusa presenta un ingombro di 39 x 12 x 19 cm e un peso di soli 2,3 chilogrammi (compresi tiranti e picchetti), risultando quindi leggera e facilmente trasportabile anche in situazioni disagevoli.

 

Pro

Autoportante: La Naturehike Cloud-up 2 è una tenda autoportante, quindi posizionabile su qualsiasi fondo solido anche senza picchetti e corde di tiraggio, che serviranno solamente ad assicurare la struttura a terra per evitare che il vento se la porti via.

Condizioni estreme: Il tessuto esterno è molto robusto e ha una tenuta perfetta anche in caso di pioggia battente e forti raffiche di vento.

Leggera: Poco più di due chili per una tenda che quasi quasi non ci si accorge di portare in spalla durante le lunghe escursioni a piedi o in bici.

 

Contro

Spazio interno: La compattezza della struttura è andata a discapito della capienza interna, visto che il modello riesce a malapena a ospitare due persone adulte, limitandone tra l’altro la libertà di movimento.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Coleman Tenda da Campeggio 2/3 Persone Darwin

 

Un’altra tenda da campeggio due posti che si è particolarmente distinta tra le numerose offerte disponibili online è la Darwin proposta da Coleman, una garanzia quando si tratta di articoli e attrezzatura per l’outdoor.

La leggerezza della struttura non è andata a discapito della qualità dei materiali, costituiti da un tessuto in poliestere con densità 185T rivestito di poliuretano per la parte esterna e da poliestere traspirante per l’interno.

Le cuciture nastrate e il pavimento saldato alle pareti impediscono alla pioggia e all’umidità di penetrare nella camera interna, vantando anche un ottimo sistema di areazione che evita la formazione di condensa.

Inoltre, ha un ampio abside frontale destinato al ricovero di zaini e bagagli per tenerli al riparo dalle intemperie, garantendo al contempo la necessaria privacy a chi sta riposando nella tenda.

 

Pro

Resistente: Il tessuto in poliestere 185T è particolarmente resistente agli strappi e non mostra segni di cedimento nemmeno nei punti più critici come le cuciture, riuscendo a reggere una colonna d’acqua di 3.000 mm.

Praticità: Da chiusa occupa uno spazio di soli 44 x 14 x 14 cm, mentre il peso contenuto di appena 2,8 kg ne agevola il trasporto.

Qualità/prezzo: Un prodotto valido e funzionale che farà sicuramente la gioia di chi vuole spendere una cifra ragionevole ma senza rinunciare alla qualità.

 

Contro

Distribuzione degli spazi: Dal momento che il patio “ruba” parecchio spazio alla camera destinata al riposo, le persone più alte di 1,85 m si ritroveranno a dormire con la testa e i piedi contro i bordi della tenda.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Hyke & Byke Tenda Campeggio Due Posti Yosemite

 

Il marchio inglese Hyke & Byke è considerato uno dei leader europei nel settore di articoli per lo sport outdoor e il campeggio, e la tenda due posti Yosemite è uno dei suoi prodotti di punta, come si può facilmente intuire anche dal prezzo.

Le pareti in microrete anti-insetti restituiscono il piacere di una notte all’aperto senza fastidiose punture, mentre il catino in PU 5.000 isola l’interno dal freddo e dall’umidità del terreno.

La traspirabilità dei materiali garantisce una buona aerazione quando fa particolarmente caldo, ma se ne sconsiglia l’uso in inverno in quanto ha una scarsa capacità di trattenere il calore.

Fatta eccezione per questo piccolo limite, è una tenda che promuoviamo con un voto molto alto perché facilissima sia da trasportare sia da montare grazie alla dotazione di due pali con attacco clip-pole.

 

Pro

Ampia e confortevole: La Yosemite di Hyke & Byke si fa apprezzare per la sua ampiezza e comodità, in quanto dotata di due abside per riporre gli attrezzi, numerose tasche portaoggetti e catino impermeabile.

Montaggio: Si monta facilmente, anche senza l’aiuto di una seconda persona, poiché i pali sono precollegati e vanno solo assemblati seguendo le guide.

Trasporto: Pesa meno di due chili e si può facilmente inserire nello zaino grazie alle dimensioni compatte da chiusa.

 

Contro

Non adatta per l’inverno: È una tenda tre stagioni e questo significa che non è adatta ad accompagnare i vostri spostamenti quando le temperature scendono vertiginosamente e le condizioni ambientali diventano più estreme.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. FE Active – Tenda da Campeggio 1-2 Persone Rincon

 

Il prossimo modello è stato selezionato per consentire anche a chi ha un budget ridotto all’osso di acquistare una buona tenda da campeggio due posti, da utilizzare durante le escursioni di breve durata e in condizioni climatiche favorevoli (primavera ed estate).

Progettata da appassionati di outdoor in California, la Rincon si presta a soddisfare le esigenze di campeggiatori ed escursionisti alle prime armi che cercano leggerezza, praticità e un ingombro minimo.

L’azienda, infatti, ha concepito questo modello seguendo la filosofia del “less is more”, puntando quindi su un design minimal privo di fronzoli e parti inutili per concedere qualcosa in più sul fronte della funzionalità e della facilità di montaggio.

Non mancano all’appello una zanzariera con doppia cerniera, un’apertura superiore per garantire il ricambio d’aria e un paio di tasche portaoggetti dove riporre i propri effetti personali.

 

Pro

Dimensioni: La base da 190 centimetri di lunghezza per 130 di larghezza rende questa tenda spaziosa quanto basta per accogliere comodamente due persone adulte.

Struttura: I pali di sostegno in vetroresina, il telo esterno in poliestere 190T e i picchetti in acciaio assicurano stabilità e resistenza anche in caso di forte vento.

Ben areata: Oltre a un ampio ingresso frontale, è presente un’apertura superiore corredata di zanzariera che permette un buon ricambio dell’aria.

 

Contro

Qualità: I materiali sono economici anche se conformi al prezzo di vendita.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Qeedo Tenda da Campeggio 2 Posti Quick Ash 2

 

Grazie all’innovativo Quick-Up-System, la tenda da campeggio Quick Ash 2 di Qeedo si monta in soli trenta secondi: basta aprirla come un ombrello, tensionarla ed è subito pronta all’uso.

Per semplificare ulteriormente il montaggio, le funi di tensionamento sono già premontate e si fissano alla struttura mediante una pratica chiusura in velcro regolabile che facilita anche lo smontaggio.

Per ancorarla al terreno è sufficiente piantare i 15 picchetti inclusi nella dotazione intorno alla tenda, così da aumentarne la stabilità anche in caso di forte vento. All’interno troviamo due bocchette d’aria munite di zanzariere che favoriscono l’aerazione, e un pratico baldacchino sottotetto per lo stivaggio di piccoli oggetti di valore, come il cellulare e il portafogli.

Il pavimento è impermeabilizzato e ha i bordi leggermente sollevati da terra per impedire che l’acqua fluisca all’interno, mentre la resistenza testata su una colonna d’acqua di 3.000 mm rende questa tenda a prova di maltempo.

 

Pro

Spaziosa: La Quick Ash 2 di Qeedo è in grado di ospitare comodamente due persone, ma riesce a contenerne anche tre senza problemi.

Ventilazione: Le due finestre rendono l’interno molto luminoso e assicurano un buon ricircolo dell’aria.

Quick-Up-System: La tenda è particolarmente semplice da montare grazie al nuovo sistema di apertura della Qeedo che riduce il tempo di montaggio a soli 30 secondi.

 

Contro

Cerniere: Le lampo non sempre funzionano come dovrebbero, visto che si inceppano di continuo e tendono a rompersi con estrema facilità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Hewolf Tenda da Campeggio Istantanea 2-4 Persone

 

La tenda da campeggio Hewolf, che chiude la nostra top eight, è caratterizzata da una forma a tunnel, con veranda anteriore coperta e ampio abside posteriore che offre riparo all’attrezzatura di una squadriglia composta da 4 persone.

Rispetto ai modelli precedenti può infatti ospitare fino a quattro campeggiatori ed è dotata di due ingressi e quattro finestre laterali con zanzariere che assicurano, non solo una buona illuminazione, ma anche un costante ricambio dell’aria.

Solida e leggera al tempo stesso, da chiusa presenta un diametro di appena 82 cm e un peso di soli 2,72 kg, per cui una volta inserita nella pratica custodia con cinghie inclusa nella dotazione, sarà possibile trasportarla come fosse uno zaino, trovando facilmente posto anche nel bagagliaio dell’auto.

 

Pro

Comfort: Dotata di un rivestimento impermeabile e termoisolante, al suo interno offre un ambiente confortevole grazie alla scelta di materiali ad alta traspirabilità.

Spaziosa: Ben 260 centimetri di lunghezza per 105 di altezza e 150 di larghezza rendono la tenda Hewolf estremamente spaziosa per accogliere fino a quattro persone.

Quik open: È un modello pop up senza montaggio, che si lancia in aria e si monta praticamente da sola.

 

Contro

Smontaggio: È facilissima da montare ma complicata da smontare e ripiegare, perciò mettete in conto un po’ di tempo prima di riuscire a smantellare il vostro campo base.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una buona tenda da campeggio 2 posti

 

Scegliere una tenda da campeggio può rivelarsi più difficile di quanto si pensi, poiché ogni anno le migliori aziende del settore lanciano sul mercato prodotti sempre più evoluti e performanti, pensati per rispondere alle esigenze più disparate. Se fino a ieri esistevano solo tende generiche, oggi in commercio si possono trovare modelli specifici per ogni tipo di campeggiatore: da quello itinerante che si muove in solitaria con lo zaino in spalla, alle famiglie che cercano tutti i comfort possibili per trascorrere un lungo soggiorno in campeggio, fino alle coppie che vogliono concedersi una pausa romantica guardando le stelle di sera e passeggiando nel verde. Ecco perché riteniamo sia utile leggere questa guida, che vi aiuterà a capire come scegliere una buona tenda da campeggio 2 posti, evitando di commettere gli errori più comuni al momento dell’acquisto.

Il tipo di tenda

Oltre a ripararci dal freddo e dalle intemperie durante la notte, la tenda da campeggio si rivela utile per conservare l’attrezzatura e tutto ciò che non vogliamo si rovini a causa dell’umidità esterna.

Una volta piegata e compressa occupa pochissimo spazio e può essere inserita in una pratica sacca contenitore – spesso inclusa nella dotazione – per agevolarne il trasporto, e quando viene aperta si trasforma in una casa portatile a tutti gli effetti.

La versione più popolare è sicuramente l’iconica tenda canadese, che può accogliere due o più persone grazie alla sua tipica forma a spiovente, anche se molti la ritengono troppo spartana.

In alternativa si può scegliere un modello a igloo, caratterizzato da un design semisferico che, oltre a ottimizzare gli spazi, garantisce il massimo dell’efficienza aerodinamica e maggiore resistenza al vento.

Per i campeggiatori più esigenti ci sono anche le tende a casette con area notte separata da un ingresso. In questo caso si avrà più spazio a disposizione per stare seduti o sdraiati senza problemi, ma per contro hanno un montaggio più laborioso.

Ai neofiti dell’escursionismo che si avvicinano per la prima volta alle attività en plein air consigliamo le tende two seconds (o pop up) senza montaggio, che si lanciano in aria e si montano praticamente da sole, oppure le versioni automatiche o gonfiabili che si installano in meno di due minuti, ponendosi come soluzione ideale per chi non ha dimestichezza con pali, picchetti e catini.

Oltre a queste ci sono anche prodotti più specifici come le cosiddette tende da trekking, più leggere e compatte dei modelli tradizionali e, quindi, perfette per chi deve camminare parecchio e portare l’attrezzatura sulle spalle per molto tempo.

 

Comfort e praticità d’uso

Per capire quale tenda da campeggio 2 posti comprare dovete tenere in debita considerazione anche la stagione di utilizzo.

In genere, questi accessori sono realizzati in materiali sintetici che tendenzialmente non offrono una buona traspirabilità. È quindi buona norma optare per un modello che, oltre all’ingresso, abbia anche delle finestre che permettano un continuo ricircolo dell’aria e l’espulsione dell’anidride carbonica prodotta dall’organismo durante il sonno.

L’ideale sarebbe che tutte le aperture (porte e bocchette) fossero dotate anche di zanzariere, in modo da lasciar passare l’aria ma, allo stesso tempo, impedire a insetti e animali indesiderati di entrare.

In inverno o in caso di escursioni in alta montagna è meglio preferire una tenda a doppio telo che, oltre a resistere alla pioggia battente e alle raffiche di vento, offra maggiore protezione contro il freddo e l’umidità.

Se, invece, dovete trascorrere la notte in zone miti e asciutte, con bassa probabilità di piogge, potete scegliere una tenda monotelo, ideale per l’estate e caratterizzata da una buona traspirazione.

Rispetto alle precedenti, sono più leggere, meno ingombranti quando vengono ripiegate e più facili da aprire e chiudere, ma dal momento che concedono poco in termini di isolamento termico, sarebbe opportuno affidarsi anche a un buon sacco a pelo, col rischio però di rendere più pesante l’attrezzatura da campeggio.

Impermeabilità

Non c’è niente di peggio che ripararsi nella propria tenda felici di aver scampato un temporale e poi ritrovarsi a nuotare in una piscina con il sacco a pelo o il materassino a fare da salvagente.

Ecco perché la migliore tenda da campeggio 2 posti deve essere anche impermeabile e, quindi, realizzata con materiali water-resistant o water-repellent in grado di assorbire un terzo in meno dell’acqua e asciugarsi in metà tempo rispetto ai tessuti tradizionali.

Ma come si misura l’impermeabilità delle tende da campeggio? Ebbene, l’indicazione a cui prestare attenzione nelle specifiche tecniche del prodotto è la dicitura “colonna d’acqua”, che indica quanto il materiale con cui è costruito il sovratelo della tenda resiste alla pioggia e all’umidità.

In pratica più è alto il valore in millimetri, maggiore è il grado di impermeabilità di una tenda, tenendo presente che per la copertura esterna è meglio preferire una struttura che arrivi a 2.500 mm, mentre il fondo che rimane a contatto con il terreno dovrebbe essere più impermeabile, arrivando ad almeno 4.000 mm.

Infine, per evitare fastidiose infiltrazioni d’acqua, è buona norma accertarsi che le cuciture siano rigorosamente nastrate e termosaldate in modo da dormire sonni tranquilli anche in caso di temporali e acquazzoni.

 

 

 

Come utilizzare una tenda da campeggio 2 posti

 

Per campeggiare con una tenda ci sono alcune regole da rispettare e con questo breve How To vogliamo fornirvi alcuni consigli su come utilizzarla al meglio, dove montarla e come averne cura.

Dove piantare la tenda

Quando entrate in un campeggio particolarmente affollato e i posti migliori sono già stati occupati, non fatevi ingannare dall’invitante angolino tranquillo in fondo: se nessuno lo ha scelto un motivo ci sarà, come per esempio troppo sole durante il giorno o una strada rumorosa dietro la siepe.

Se, invece, preferite il campeggio libero, prima di accamparvi osservate con attenzione la zona e individuate il posto migliore. Innanzitutto, evitate di posizionare la tenda troppo vicino a torrenti, fiumi e grossi alberi, preferendo comunque un’area ben riparata su un terreno pianeggiante.

Non piantatela mai in avvallamenti e cunette che potrebbero allagarsi qualora dovesse piovere e, se il terreno risulta leggermente inclinato, sistematela in maniera tale da dormire con la testa nella parte più alta, poiché in caso di pioggia la naturale pendenza del terreno permetterà all’acqua di defluire senza ristagnare.

Prima di montarla controllate la superficie rimuovendo eventuali pietre, rami e altri oggetti che potrebbero dare fastidio o danneggiare il tessuto alla base. Se necessario, posizionate un catino o un telo impermeabile sotto la tenda per creare una sorta di pavimento che isoli il corpo dal freddo e dall’umidità del terreno, evitando al contempo che il tessuto si danneggi o si sporchi.

 

Come montare la tenda

Una volta scelto il posto ideale non vi resta che passare all’installazione del campo base! Prendete la camera interna della vostra tenda, srotolatela, distendetela a terra, eliminando eventuali pieghe e sgualciture, e cominciare a piantare i picchetti.

Per farlo potete usare un martello da campeggio o un grosso sasso adatto allo scopo, tenendo presente che l’angolazione ideale di penetrazione nel terreno è sui 45 gradi.

Una volta fissati i picchetti, montate la paleria secondo le modalità richieste dal modello, utilizzando gli appositi “canali” nel tessuto o i ganci per connettere la camera interna ai pali che servono da sostegno.

A questo punto, non vi resta altro da fare che fissare la tenda al terreno facendo passare i picchetti attraverso le asole posizionate ai quattro angoli e spingendoli in profondità per rendere la struttura più stabile.

Smontare e riporre la tenda

Per smontare la tenda, innanzitutto rimuovete i picchetti dal terreno utilizzando un apposito gancio, senza tirare la stoffa o le corde dei tiranti per evitare che si rompano.

Quindi, sfilate i pali di sostegno e piegate la tenda in direzione della porta in modo che l’aria possa uscire, avendo cura di arrotolarla con una larghezza poco inferiore a quella della custodia così da riuscire a riporla al primo tentativo.

Prima di mettere via l’attrezzatura pulite sia i picchetti sia la tenda e, se il tessuto risulta bagnato, lasciatelo asciugare all’aria appendendolo a qualche ramo facilmente raggiungibile o sulla corda del bucato una volta arrivati a casa, così da evitare la formazione di muffe e cattivi odori.

 

 

 

Domande Frequenti

 

Quanto costa una tenda da campeggio 2 posti?

I prezzi possono oscillare in maniera considerevole a seconda della grandezza della tenda, dei materiali impiegati per la sua realizzazione e della presenza di optional volti a renderla più confortevole.

In questi casi si può facilmente arrivare a diverse centinaia di euro, ma chi non ha grosse pretese e vuole mantenersi su cifre contenute può anche optare per un modello più economico adatto a escursioni di breve durata in condizioni climatiche favorevoli (primavera o estate).

Come riscaldare una tenda da campeggio 2 posti?

Quando si campeggia in località molto fredde è fondamentale portare con sé l’attrezzatura necessaria per trascorrere la notte all’insegna del comfort e della sicurezza.

Se la tenda è ben isolata si può sfruttare il proprio calore corporeo e quello del compagno con cui si divide l’alloggio per portare le temperature a un livello sostenibile.

In caso di condizioni ambientali più estreme (neve o ghiaccio) è buona norma stendere a terra un catino o un telo impermeabile capace di isolare la camera interna dalla superficie innevata e fornire un comfort aggiuntivo. Infine, qualche scaldino chimico, un paio di lanterne e un riscaldatore a propano portatile sono ottime soluzioni per contare su un buon tepore.

 

Come pulire una tenda da campeggio 2 posti?

Molti campeggiatori spesso sottovalutano l’importanza della pulizia e dell’igiene di una tenda da campeggio, ritrovandosi ogni anno a fare i conti con cattivi odori, muffe e, nella peggiore delle ipotesi, con l’alleggerimento del portafogli per via dell’inutilizzabilità dell’accessorio.

Per evitare questi inconvenienti, innanzitutto bisogna ricordare che la tenda va sempre pulita e asciugata, anche in maniera grossolana, prima di riporla nella sua custodia quando si sta per lasciare il campeggio.

Una volta tornati a casa, possiamo procedere con la pulizia vera e propria, rimontando la casa mobile per raggiungere gli angoli più nascosti e lavarla bene anche all’interno.

Il secondo step consiste nel rimuovere eventuali tracce di terra e polvere spazzolando il tessuto con una spazzola a setole morbide, per poi lavare accuratamente il tessuto dentro e fuori con una spugna non abrasiva imbevuta di acqua e aceto o sapone neutro.

Infine, per asciugarla si può usare un panno morbido o lasciarla semplicemente al sole durante il giorno.

 

Come riparare una tenda da campeggio strappata?

Il metodo più veloce ed efficace per riparare piccoli buchi e strappi è utilizzare un apposito kit di riparazione (in genere fornito in dotazione alla tenda da campeggio, ma acquistabile anche separatamente), costituito da toppe di diversa grandezza e un tubetto di colla siliconata.

Se l’incidente si verifica mentre siete in campeggio e non avete con voi il kit, potrete eseguire le riparazioni d’emergenza applicando un pezzetto di nastro adesivo telato in corrispondenza del foro.

 

Come impermeabilizzare un tenda da campeggio 2 posti?

Dopo tanti anni di utilizzo tutte le tende da campeggio, anche quelle più costose o della migliore marca, tendono a perdere fino al 75% della loro impermeabilità. Per proteggere il tessuto dagli agenti esterni – acqua, umidità, sporco, muffa, ecc. – basta stendere sulla superficie uno strato di impermeabilizzante specifico per tessuti ogni tre anni. Se non sapete dove acquistare questo tipo di prodotto vi basterà fare un salto dal ferramenta, in un negozio di articoli per il bricolage o su internet per avere un ampio margine di scelta.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI