Ultimo aggiornamento: 14.08.22

 

Principale vantaggio

Il NexStar 130 SLT ha il vantaggio di essere un telescopio dotato di servomotori controllati da un computer completo di un database con oltre 4.000 oggetti; anche se possiede una montatura con movimento su due assi, quindi, può essere facilmente adoperato anche dagli astrofili principianti.

 

Principale svantaggio

La qualità del tubo ottico è alta, un po’ meno per il resto dei componenti invece, soprattutto il treppiede, e le istruzioni sono presenti soltanto in lingua inglese; in compenso le illustrazioni facilitano la comprensione.

 

Verdetto 9.0/10

Il prezzo del NexStar 130 SLT è consistente, ma ben proporzionato alle sue caratteristiche mid-level; il controllo computerizzato lo rende adatto anche ai principianti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Telescopio computerizzato mid-level

La ditta statunitense Celestron, fondata in California anni ’50, è una delle più blasonate nel settore delle ottiche da osservazione. Il brand, oltre a essere storico, è famoso soprattutto per i suoi telescopi, ma la sua produzione include anche microscopi, cannocchiali, binocoli e relativi accessori.

Nel 2005 la proprietà del marchio è passata alla Synta Technology Corporation, un’azienda taiwanese che aveva già solidi dei rapporti con Celestron, quindi buona parte della produzione è stata nell’isola di Taiwan, ma in California rimane ancora lo stabilimento dove avviene la realizzazione dei prodotti di alta qualità.

Il NexStar 130 SLT è un buon telescopio, che si colloca nella fascia mid-level per quanto concerne le prestazioni e le caratteristiche possedute; appartiene alla serie di telescopi computerizzati NexStar e quindi è adatto sia per gli astrofili mediamente esperti sia i principianti. Anche se è concepito per un utilizzo prevalentemente visuale, è comunque predisposto per eseguire anche riprese video e fotografie; a differenza dei telescopi rifrattori, però, questo modello non è adatto per le osservazioni terrestri ed è quindi sconsigliato a chi è in cerca di uno strumento di osservazione particolarmente versatile.

Montatura altazimutale controllata da servomotori e database con 4.000 oggetti

Il NexStar 130 SLT, infatti, è un telescopio riflettore newtoniano con uno specchio parabolico da 130 millimetri di diametro e una lunghezza focale di 650 millimetri, di conseguenza è progettato esclusivamente per le osservazioni astronomiche.

Trattandosi di un modello mid-level le lenti non sono proprio al top, ma sono comunque caratterizzate dagli elevati standard qualitativi di Celestron, inoltre lo specchio è sottoposto a uno speciale trattamento di alluminatura in modo da garantire un elevato potere riflettente.

La caratteristica distintiva della serie NexStar, però, e quindi del 130 SLT, è rappresentata dalla montatura monobraccio di tipo altazimutale, il cui moto sui due assi principali è controllato dai servomotori guidati dal computer. Quest’ultimo è parte integrante della dotazione dei telescopi NexStar ed è alimentato da 8 batterie di tipo AA, ovviamente non incluse nella confezione; il software integrato nel computer del NexStar 130 SLT, inoltre, possiede già un database con la posizione di oltre 4.000 oggetti celesti.

Questo permette anche ai principianti di accedere all’osservazione di stelle, nebulose e sistemi binari situati nello spazio profondo, e quindi difficili da cercare e seguire in modalità manuale. Basta inserire semplicemente le coordinate dell’oggetto prescelto mediante la pulsantiera del computer, oppure selezionare uno qualsiasi dei 4.000 oggetti già presenti in memoria, e i motori provvederanno a orientare il telescopio in maniera autonoma verso l’oggetto scelto.

Oltre al puntamento, inoltre, i motori consentono anche l’inseguimento dell’oggetto osservato, la loro velocità può essere regolata su nove diverse posizioni: tre a seconda dell’intervallo di tempo e sei in base al fattore di ingrandimento dell’oculare montato sul fuocheggiatore. La velocità di inseguimento, inoltre, può essere impostata su tre diverse modalità: siderale, solare e lunare, oppure essere disattivata del tutto.

 

Spartano nella dotazione di accessori

Il computer del NexStar 130 SLT possiede anche ulteriori funzioni: quella denominata SkyAlign, per esempio, permette di scegliere tra quattro diverse modalità di allineamento, inoltre è possibile mantenere sempre aggiornato il software tramite internet.

Il telescopio è completo anche di fuocheggiatore da 2 pollici, con riduttore per gli oculari del diametro di 31,8 millimetri, del supporto per il cercatore e del treppiede in acciaio preassemblato; il treppiede è estensibile, in modo da poter essere regolato in altezza a seconda delle esigenze dell’osservatore, ed è dotato anche di vassoio porta-accessori.

Per quanto riguarda questi ultimi, invece, la dotazione del NexStar 130 SLT, purtroppo, non è molto nutrita è comprende soltanto l’alimentatore 220V, il cercatore StarPointer a punto rosso e due oculari, una lente da 25mm con fattore di ingrandimento 26x e una da 9mm con fattore 72x, entrambe con innesti da 31,8 millimetri di diametro.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI