Ultimo aggiornamento: 24.08.19

 

I migliori kayak – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni del 2019

 

Dopo una stagione invernale fredda, ecco spuntare i primi segni del calore estivo, e quale motivo migliore per godersi finalmente un po’ di sole in spiaggia o compiere avventurose esperienze a bordo di un kayak? Per questo motivo vi consigliamo di valutare due modelli particolarmente graditi dagli utenti: il Bic sport Bilbao, una canoa piuttosto resistente ma tanto leggera da scivolare in modo silenzioso e pratico sull’acqua come se la accarezzasse, oppure in alternativa il canotto Explorer Intex, apprezzato per la sua praticità e facilità nel trasporto poiché dotato di sedili con due schienali gonfiabili e rimovibili, oltre che avere una portata abbastanza capiente per due persone.

 

 

Tabella comparativa

 

Lo mejor de los mejores

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I migliori kayak del mercato

 

Prodotti raccomandati

 

Kayak da pesca

 

Bic sport kayak – canoa bilbao da pesca

 

Quando si vuole unire l’utile al dilettevole, non è sempre facile scegliere il miglior kayak da pesca sul mercato, che risulti resistente ma anche “divertente”; perciò, dopo un’attenta comparazione delle offerte inserite online, vi consigliamo di valutare la canoa da pesca fabbricata dall’azienda Bic sport.

Per chi è amante del fiume o dei torrenti, questa è la scelta più efficace da fare, sia per la sua capienza che per la praticità; avendo una lunghezza di 300 cm, infatti, può ospitare anche un’altra persona non munita di pagaia, e tra l’altro rappresenta un ottimo modo per imparare a pagaiare senza rischi.

La sua resistenza la rende adatta a sopportare anche il mare aperto, e si può navigare e pescare in totale sicurezza perfino con il mare leggermente mosso, non ci sono pericoli che possa imbarcare acqua o che si possano creare falle che la appesantiscano.

Qui di seguito, per facilitarvi la scelta all’acquisto, vi elenchiamo una serie di pro e contro, ricavati anche dalle recensioni dei clienti.

 

Pro

Ottima base: Richiede sicuramente molto coraggio imparare a pagaiare con un kayak, perciò è importante avere a propria disposizione un articolo che sia semplice da maneggiare e usare; la canoa di Bic sport si distingue proprio per questa particolarità.

Forte: Non tutte le canoe da pesca si possono adattare a qualsiasi ambiente e a qualsiasi condizione atmosferica; il kayak di Bic sport invece si è fatto apprezzare per l’ottima resistenza che lo rende capace di affrontare anche il mare aperto e onde fino a 70 cm di lunghezza.

Ruotino integrato: Anche se il ruotino spesso è soggetto all’accumulo di detriti, rappresenta comunque un rinforzo protettivo per lo scafo, che gli permette di scivolare meglio in acqua.

 

Contro

Prestazione: I materiali rinforzati con cui è costruito il kayak lo rendono comunque piuttosto pesante, infatti la velocità con cui solca le onde ne risente molto e per questo motivo non sarà possibile raggiungere luoghi troppo lontani in poco tempo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Kayak gonfiabile

 

Intex – Canotto Explorer K2

 

Se vi spostate di continuo in cerca di avventure e non siete certi di quale kayak comprare per soddisfare le vostre esigenze, portiamo la vostra attenzione al canotto gonfiabile creato da Intex proprio per i più spericolati escursionisti.

Uno dei prodotti più venduti anche per il rapporto qualità/prezzo (risulta il più economico nella sua categoria), questo canotto gonfiabile è stato approvato dai consumatori per la sua praticità, infatti si può trasportare facilmente da un luogo all’altro sia perché basta sgonfiarlo e riporlo in una sacca, sia perché è molto leggero da tenere con sé.

Mantiene bene sull’acqua nonostante qualche piccola infiltrazione e può tenere il peso di due persone senza eccessivi sforzi, grazie anche alla dotazione di sedili gonfiabili che possono essere aggiunti alla canoa e garantire anche maggior comodità.

Anche qui, la nostra guida vi può essere di utile supporto nella decisione di comprare questa canoa, con una serie di vantaggi e svantaggi in base ai pareri degli utenti.

 

Pro

Divertente: Un canotto gonfiabile come questo può essere una buona soluzione di svago anche per bambini che possono passare il loro tempo in compagnia senza correre alcun rischio, imparando uno sport nuovo e divertendosi in modo alternativo.

Buona tenuta: Gli utenti sono rimasti colpiti positivamente dall’ottima stabilità del kayak che tiene molto bene la pressione delle onde e la direzione, tanto da potersi spingere anche al largo o costeggiare la scogliera senza alcun pericolo di rimanere in difficoltà.

Facile da gonfiare: Altro che canotto a fiato! Il prodotto possiede in dotazione una comodissima pompetta con cui in modo rapido e pratico si può gonfiare la propria canoa senza sudare dallo sforzo sotto il sole.

 

Contro

Materiale: Alcuni consumatori hanno rilevato come unica pecca la scarsa resistenza del kayak, dovuta al PVC gonfiabile che sotto la calura o se lasciato per poco tempo inutilizzato, tende a sgonfiarsi e appesantirsi in acqua.

Acquista su Amazon.it (€124,99)

 

 

 

Kayak Big Mama

 

Big Mama – Kayak privat canoa

 

Continuiamo la nostra guida tra gli articoli in categoria più venduti online mostrandovi le caratteristiche principali di questo modello Big Mama, uno dei migliori kayak del 2019, con dimensioni di 295 cm e adatto agli amanti dello sport e del mare aperto.

Dalla larghezza di 75 cm, risulta piuttosto capiente e capace di reggere un peso pari a 150 kg senza avere cedimenti e pecche in velocità e resistenza. Ottimo quindi per compiere avventurosi viaggi in mare aperto in compagnia di parenti e amici, godendosi la piacevole brezza che spira dal mare.

Il kayak Big Mama è certificato made in Italy, e questo vuol dire solo una cosa: qualità. Non preoccupatevi quindi di materiali di poca resistenza o di elementi in dotazione non funzionanti, il prodotto è garantito dall’azienda al 100%.

Se le informazioni al riguardo vi risultano poco esaustive, ecco una pratica lista creata da noi  di pro e contro di approfondimento del prodotto in tutti i suoi elementi.

 

Pro

Stabilità: Il mare agitato non sarà un problema da affrontare con questo kayak, perché in caso di imprevisto scivola velocemente e in modo sicuro sull’acqua senza alcuna difficoltà, con l’aiuto della pagaia in dotazione di ottima fattura.

Qualità/prezzo: Non sempre è facile trovare un articolo di qualità a prezzi bassi e agevoli, specialmente se è destinato ad uno sport professionale. La certificazione made in Italy è sinonimo di qualità del prodotto.

Autosvuotante: Un fastidioso problema potrebbe essere costituito dall’eliminazione dell’acqua in eccesso alla fine dell’incursione all’interno della canoa; questo non avviene nel kayak Big Mama che ha la caratteristica di essere autosvuotante.

 

Contro

Gavoni: I gavoni sono “sacche” interne al kayak che permettono di trasportare accessori ed equipaggiamento per lunghe traversate. In questo kayak i tappi che li coprono sono in plastica e con il tempo potrebbero essere soggetti a usura.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Kayak Bic

 

Bic sport – Kayak Borneo 2 posti

 

Quando non avete idee su dove acquistare un articolo per lo sport da appassionati, informatevi sempre bene sulle sue caratteristiche principali, che in questa guida vi forniremo anche a proposito del prodotto di Bic sport, un kayak rigido a due posti dalla forma molto armoniosa.

Il kayak Borneo rientra nella nuova tipologia di prodotti messi in commercio dall’azienda Bic sport. Si distingue per la sua forma rigida e per il suo peso di 34 kg che lo rende apparentemente leggero ma in realtà molto resistente; da notare la presenza di due posti vicini che lo rendono più largo e stabile.

La caratteristica principale di questo articolo è quello di avere delle ruote integrate che non rendono faticoso il suo trasporto, ma lo lasciano scivolare direttamente in acqua senza l’aiuto di più persone, sicuramente un elemento da non sottovalutare per chi è amante del comfort.

Ancora una volta, vi forniamo una comparazione di pregi e difetti di questo tipo di canoa, per meglio agevolarvi nella scelta più opportuna.

 

Pro

Comodità: A differenza di prodotti simili, che sono piuttosto scomodi, questo kayak è provvisto di sedili facilmente regolabili a seconda della propria altezza e della posizione più congeniale alla persona che deve pagaiare, per regalare un’avventura all’insegna anche del relax.

Capacità: Ricordiamo che spesso le canoe non hanno abbastanza resistenza da sopportare più di due persone contemporaneamente; invece il modello particolare proposto da Bic sport permette di pagaiare in due con l’aggiunta di un bambino.

Trasporto: La scelta è perfetta per chi non vuole affaticarsi eccessivamente portando la propria canoa fino a riva, il kayak infatti essendo dotato di rotelle interne permette un trasporto facile e veloce.

 

Contro

Spedizione: Alcuni utenti hanno lamentato dei problemi circa la consegna, a volte eccessivamente in ritardo e il prodotto risulta imballato male e in alcuni casi anche sporco.

Acquista su Amazon.it (€789)

 

 

 

Kayak Exo

 

EXO –  Kayak shark 1 da sport

 

L’azienda Exo compie un lavoro di creazione e manutenzione dei kayak da oltre 30 anni. I suoi prodotti sono molto conosciuti e apprezzati soprattutto per la caratteristica di essere “Sit on top”, che in italiano vuol dire letteralmente “seduto sopra” e prevede un’apertura delle gambe che lo rendono inaffondabile e adatto a piccole escursioni in mare o su un lago.

Il modello “shark 1” è stato così denominato per la sua forma affusolata, che ne aumenta la velocità, e per i colori blu elettrico e azzurro che ne fanno un prodotto ottimo per chi ne è appassionato e tende ad avere particolari gusti estetici.

Completamente impermeabile, è perfetto anche per adulti non particolarmente addestrati ed è adatto a contenere due persone. Ma la sua caratteristica principale è quella di essere inaffondabile e leggerissimo, dal peso di soli 19 kg.

Di seguito, ecco i principali vantaggi e svantaggi che hanno fatto del prodotto un modello conosciuto e utilizzato da molti escursionisti.

 

Pro

Sistema bailing: Questo sistema è stato inserito nello shark 1 per renderlo praticamente inaffondabile, in quanto non lascia che l’acqua si infiltri all’interno, appesantendolo eccessivamente.

Impermeabile: Potrebbe risultare fastidioso il ristagno d’acqua che si crea dopo un bagno in mare e si ritorna poi sulla propria imbarcazione; essendo impermeabile, il kayak oltre ad offrire una sicurezza in più dona anche una sensazione di benessere.

Peso: Elemento fondamentale della canoa è quello di avere peso specifico minimo di soli 19 kg, così che se avete l’idea di trasportarla non vi costerà nessuna fatica e inoltre in acqua scivolerà leggera permettendovi di coprire ampi spazi.

 

Contro

Disponibilità: Questo modello viene prodotto in diverse versioni ma non sempre sono tutte disponibili.

Acquista su Amazon.it (€488,58)

 

 

 

Kayak rigido

 

Bic sport – Ouassou Gialla

 

Come scegliere un buon kayak quando ci si vuole semplicemente rilassare e divertire lungo la costa? Ebbene, la nostra guida si offre d’aiuto nel proporvi a tal proposito un ultimo articolo dell’azienda Bic sport, ossia il modello di kayak Ouassou giallo adatto a tutte le vostre esigenze.

Il modello Ouassou è diverso da tutti gli altri perché è piccolo e rigido, molto simile ad una tavola da surf. Infatti la parte posteriore della canoa è leggermente inclinata e dotata di una maniglia resistente; questo per permettere di salire velocemente dopo un tuffo in acqua e di portare con sé un’altra persona comodamente sistemata nella parte più rialzata.

Con i suoi bordi sagomati, ha un’ottima stabilità sulle onde, perché si modella facilmente alle loro pressioni e le sue dimensioni piccole e agevoli fanno sì che risulti particolarmente veloce sull’acqua ma anche capace di ospitare un peso di circa 110 kg.

I suoi principali vantaggi e i suoi difetti verranno messi in luce nella lista che troverete più in basso, tenendo conto anche del parere di coloro che l’hanno acquistata online.

 

Pro

Qualità/prezzo: Molti utenti hanno trovato vantaggioso il rapporto tra i materiali di qualità utilizzati per completare la canoa e il suo prezzo, per nulla elevato rispetto ad altre della stessa categoria, per cui rappresenta un’ottima alternativa a chi vuole divertirsi in mare.

Comoda: Oltre al maniglione posteriore che permette di issarsi facilmente all’interno della canoa dopo aver fatto il bagno, la canoa è dotata di due cinghie che tengono ferme le gambe durante la pagaiata, permettendo una manovra completa e veloce.

Solidità: La struttura anteriore sagomata e modellata per sopportare anche le onde più burrascose trasformano questo kayak in una botte di ferro solida e resistente, totalmente sicura anche per un bambino.

 

Contro

Pagaia non inclusa: Il difetto di questo prodotto sta nel fatto che insieme al kayak non è inclusa la pagaia, per cui questa deve essere acquistata in sede differente rallentando anche la consegna.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Kayak sit on top

 

Sevylor – Kayak gonfiabile

 

Terminiamo il nostro lavoro di recensione analizzando un ultimo prodotto, il kayak gonfiabile sit on top di Sevylor, che a dispetto delle apparenze risulta versatile e ideale per essere utilizzato sia in mare che all’interno di fiumi o torrenti.

Il kayak Reef è equipaggiato con delle cinghie rinforzare che hanno l’utilità di trasportare un grosso carico e permettere quindi di compiere viaggi più lunghi in mare. La sua struttura è molto comoda perché risulta spaziosa grazie alle tre camere d’aria che ne dilatano le pareti e contemporaneamente le rinforzano offrendo stabilità.

Nella confezione vi sono anche delle pinne direzionali che aiutano a mantenere la direzione corretta, oltre a rendere il kayak facile da manovrare anche per i meno esperti. La pinna è removibile a seconda delle esigenze, ma si consiglia di tenerla con sé in caso fosse opportuno usarla.

La presenza di alcuni pro e contro del modello che vi abbiamo riportato vi potrà agevolare nell’avere le idee più chiare e scegliere il kayak più giusto.

 

Pro

Estetica: Non tutte le canoe gonfiabili sono belle a vedersi, ma quella di Sevylor oltre ad avere una forma armoniosa che ne aumenta la velocità, è dotata anche di un oblò trasparente ai suoi piedi da cui si può osservare con meraviglia il fondo marino a largo.

Materiali: Il kayak è fabbricato con tre camere d’aria rinforzate in nylon e un fondo in PVC, entrambi elementi che offrono grande resistenza a strappi e danneggiamenti, nonché una maggiore stabilità del prodotto.

Versatile: Chi è in possesso di questa canoa, può vantare una caratteristica importante che è quella appunto della versatilità; adatta per escursioni in costa, su un lago e anche in mare aperto, è facile da trasportare e leggera sull’acqua.

 

Contro

Valvole: Le valvole di gonfiaggio di questo kayak non hanno delle tenute di sicurezza, per cui a distanza di tempo potrebbero allargarsi e danneggiarsi permettendo la fuoriuscita di aria e l’infiltrazione di acqua.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Carrello per kayak

 

C-Tug – Supporto nero per kayak

 

Se avete acquistato un prodotto che non possiede in dotazione delle comode rotelle per il trasporto e non volete affaticarvi, la soluzione giusta per voi potrebbe essere un carrello per kayak come quello proposto dall’azienda C-Tug.

Il prodotto è versatile, adatto sia per gommoni che per canoe, e provvisto di ottime ruote antiaffondamento che lo rendono eccezionale soprattutto su un terreno sabbioso e sdrucciolevole come quello della spiaggia. Può tra l’altro sopportare un peso di circa 80 kg grazie ai materiali rinforzanti con cui è fabbricato, tra cui l’acciaio trattato e inossidabile, per un prodotto forte e duraturo nel tempo.

Grazie alla prolunga in dotazione di 5 metri, è perfetto per gli appassionati di escursioni che vogliono trasportare un gommone o un kayak in più, essendo anche comodo da smontare e rimontare. Numerosi utenti sono rimasti favorevolmente colpiti dalla sua stabilità e anche dalle dimensioni per niente ingombranti, infatti le ruote hanno un diametro minore rispetto ai prodotti normali di questa categoria.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pagaia per kayak

 

Overmont – Pagaia in alluminio di alta qualità

 

L’azienda Overmont, oltre a produrre numerosi accessori per canoe e gommoni, fornisce anche una pagaia per kayak di altà qualità per eludere il problema di coloro che acquistano un tale articolo senza che in dotazione vi siano tutti gli elementi necessari.

Questa pagaia è fabbricata con un unico tubo di alluminio di alta qualità delle dimensioni di 17 cm, e risulta molto più comoda rispetto ad un’altra divisa in due parti che devono poi essere incollate tra loro. Inoltre è rivestita di fibra di vetro che, oltre a prevenire l’usura, serve a renderla più leggera e favorirne il galleggiamento.

Il design della pala è attentamente studiato per garantire il minimo sforzo con il massimo risultato, infatti la sua angolazione può essere regolata su tre velocità diverse e la sua forma affusolata permette di fendere le onde più facilmente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vela per kayak

 

REFURBISHHOUSE – Vela accessorio per kayak

 

La vela per kayak è un accessorio che sta diventando sempre più popolare tra i professionisti, poiché permette di raddoppiare sia la velocità che la distanza di percorso di una normale canoa.

La veletta promossa da Refurbishouse è stata apprezzata dagli utenti per la sua praticità, infatti può essere fissata e adattata facilmente a gommoni e kayak di diverse dimensioni e, anche se le prime volte è un po’ difficoltoso, una volta imparato il meccanismo è anche facile da aprire e richiudere.

L’articolo è garantito dall’azienda soprattutto in termini di resistenza, infatti il tessuto è rafforzato da triple cuciture la che la rendono infrangibile, e anche a distanza di tempo è difficile che si strappi o si danneggi eccessivamente.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un buon kayak

 

Ormai canoe, kayak e mare rappresentano un connubio sempre più popolare, in quanto forniscono un divertente e alternativo motivo di svago alle giornate calde e afose di agosto, godendo della brezza marina al largo o compiendo escursioni in grotte e luoghi più remoti e non facilmente accessibili a piedi o a nuoto.

Le canoe promosse sul mercato possiedono tutte delle caratteristiche differenti legate ai materiali utilizzati, alla struttura e le dimensioni, che vanno ovviamente ad incidere sull’andamento della performance in termini di velocità e leggerezza. Perciò è opportuno sapere quali modelli esistono e quale è più adatto alle vostre esigenze dal punto di vista della sicurezza, della manovrabilità e della leggerezza.

I modelli di canoa

Una prima divisione si compie tra canoe rigide e gonfiabili. Le canoe rigide hanno una robustezza e una capienza maggiori, per questo motivo la canoa è un prodotto versatile che si può adattare anche ad ambienti più ostili come quello del mare aperto e agitato.

Sono più congeniali agli esperti che sanno come compiere lunghe traversate e mantenere la direzione giusta sfruttando la velocità di queste imbarcazioni leggere e robuste. Le canoe gonfiabili invece sono molto resistenti perché la parte in gomma le rende malleabili a urti anche più forti; sono fabbricate in nylon e progettate per garantire la sicurezza in quanto in caso di foratura possiedono delle camere d’aria che le fanno galleggiare. Sono adatte a chi è alle prime armi e vuole rilassarsi in compagnia.

 

Il kayak

In cosa si distingue il kayak rispetto ad altri tipi di canoe? Prima di tutto la sua provenienza è attribuita alle antiche popolazioni artiche, gli Inuit, i quali crearono questo modello resistente e solido per sopravvivere tramite la caccia e gli spostamenti.

Con il tempo fu perfezionato e utilizzato all’interno dell’acqua, e la sua particolarità sta nel fatto che, rispetto ai modelli classici che prevedono un solo remo e la posizione in ginocchio, viene manovrato con l’utilizzo di una pagaia con due pale alle estremità, per renderlo più stabile e veloce; inoltre la sua lunghezza è variabile, dai 5 metri (usato per compiere e coprire ampie distanze nel minor tempo possibile), fino al più piccolo di 2 m, che viene però utilizzato solo nelle rapide, ossia in quei punti in cui la corrente d’acqua è particolarmente forte e pericolosa.

Forma e lunghezza

Quando pensate di acquistare un prodotto del genere, ricordatevi di controllare sempre anche la forma e le dimensioni, che sono fondamentali per il tipo di prestazione a cui puntate.

La velocità di una canoa, o nello specifico di un kayak, dipende molto sia dalla lunghezza che dalla larghezza dello scafo: effettivamente se puntate ad una massima rapidità la canoa deve essere lunga più di 480 cm, essere più stretta possibile e avere una capacità minima, però questo comporta una minore resistenza e una minore stabilità, risentendone anche dal punto di vista della sicurezza e della manovrabilità.

Dalla forma dipende poi anche la velocità, per questo negli ultimi tempi molti kayak vengono fabbricati in modo asimmetrico, con la parte anteriore e posteriore a punta e spostando a poppa il punto più largo della canoa in modo da renderlo il più leggera possibile aumentandone la spinta.

 

 

 

Domande frequenti

 

Kayak, come iniziare?

Se non sapete da dove partire per imparare ad andare in kayak, iniziate con le basi dell’equilibrio, fondamentali per la stabilità dello scafo. Prima di tutto dovete osservare la forma della pagaia e i suoi movimenti sia dentro che fuori dall’acqua; se avete difficoltà a manovrarla in alcuni punti vuol dire che non la state mantenendo nel modo giusto e dovete spostarla in modo più orizzontale possibile rispetto all’acqua, così da garantirvi una certa forza di spinta e mantenere saldo l’equilibrio.

Altro elemento importante è l’appoggio o il così detto “colpo d’anca”: quando cadete in acqua, invece di aggrapparvi al kayak con la parte superiore del corpo, causando così uno sbilanciamento, dovrete spostarlo con un movimento dell’anca sotto le vostre gambe, come si farebbe con una sedia. Inizialmente potrà sembrarvi strano, ma ci farete l’abitudine.

 

Timone per kayak: a cosa serve?

L’impiego del timone è importante nel kayak soprattutto per chi è alle prime armi, in quanto oltre a direzionare in modo corretto l’imbarcazione, riduce al minimo la possibilità del ribaltamento in acqua proprio perché con il controllo della velocità è possibile inclinare lo scafo quel tanto che basta a virare, senza imprevisti.

Molti si chiedono come costruire un timone per kayak, ma non è così difficile: spesso è disponibile in kit con delle comode istruzioni illustrate ed è facile da usare tramite le pedaliere e da installare su qualsiasi tipo di barca nella parte superiore della poppa con l’utilizzo di cavi in dotazione.

 

In che posizione va caricato il kayak sull’auto?

Spesso quando si è pronti per partire con la propria imbarcazione sorge una domanda spontanea: come caricare il kayak sulla macchina? La giusta posizione da adottare è quella che garantisce la sicurezza sia del passeggero che dei numerosi autisti intorno a voi, rispettando le norme stradali.

Quindi, il kayak rigido può al massimo sporgere un quarto della lunghezza totale della vostra auto, e se la macchina ha una lunghezza di 3 metri il kayak dovrà essere lungo fino a 4.5 metri, altrimenti una macchina di 4 metri ne può trasportare uno di lunghezza fino ai 5.50 m. Se volete capire come legare il kayak sull’auto, la sua superficie levigata mette a dura prova corde o fascette, per cui è sempre opportuno avere sopra la propria auto delle barre trasversali a cui poterla fissare saldamente. Per quanto riguarda il kayak pieghevole, può essere trasportato in una sacca all’interno del cofano o, a piacere del conducente, nella sua vettura a patto che non ne ingombri la visuale.

 

Che manovre servono per pagaiare?

Non è semplice capire come pagaiare nella fase iniziale, specialmente se non si ha un istruttore professionista a cui rivolgersi.

Vi proponiamo qui alcuni semplici step che possono chiarirvi le idee: mantenete in primis una posizione corretta sul kayak, trovando appoggio sul sedile, con i piedi che devono toccare il fondo dell’imbarcazione e gli avampiedi premuti sulla pedaliera. Poi, unite i talloni in modo da avere maggiore aderenza e gli avampiedi posti leggermente aperti verso l’esterno, con l’angolo tra gambe e piedi che dovrà misurare circa 90 gradi.

 

 

 

Come utilizzare il kayak

 

Come andare in kayak?

Non sorprende che negli ultimi anni sia diventato così importante il kayak, poiché oltre ad essere motivo di intrattenimento, è uno sport sano che aiuta molto il nostro organismo a livello cardiocircolatorio e muscolare, garantendo un maggiore benessere corporeo.

Per imparare correttamente ad andare in kayak, prestate attenzione alle tecniche da adottare ed esercitatevi tenendo lo scafo a secco sulla spiaggia; quando vi sentirete sicuri potrete entrare in acqua, facendovi aiutare da qualcuno che lo tenga fermo in modo da non perdere l’equilibrio. Una volta in acqua, ricordatevi di assumere una posizione corretta ed equilibrata: schiena dritta, piedi leggermente divaricati e poggiati sopra la pedaliera, regolando il sedile in modo da avere anche una seduta più confortevole possibile.

 

 

Scegliere la pagaia

Esistono diversi modelli di pagaia doppia a seconda delle esigenze di chi deve manovrarla, ad esempio una pagaia più corta è l’ideale per chi non possiede braccia particolarmente muscolose e deve mantenere una certa stabilità. Una volta in acqua, la parte concava della pagaia, chiamata “cucchiaio”, dovrà essere posizionata in modo opportuno così da favorire la spinta del kayak aumentandone la velocità. Consigliamo di mantenere sempre le mani nello stesso modo per immergere il lato giusto della pagaia senza difficoltà.

 

Scegliere l’itinerario

Scrivere o memorizzare un programma aiuterà a orientarsi e a compiere la scelta più giusta in base al tipo di kayak posseduto. Ovviamente un kayak gonfiabile e sottile non sarà adatto a lunghe traversate, con il rischio di forare su una roccia o su altri oggetti acuminati, invece un tipo di imbarcazione più larga, in plastica dura e resistente, potrà sopportare meglio gli urti maggiori e permette di spingersi al largo alla ricerca di avventure senza alcuna difficoltà. Ricordate sempre di portare un giubbotto di salvataggio e un dispositivo di segnalazione con voi, soprattutto se dovete percorrere distanze molto ampie.

 

Usare una copertura impermeabile

Se il kayak non è fabbricato con materiale idrorepellente, è sempre consigliato rivestirlo con una patina impermeabile o comunque portare con sé una pompetta aspira acqua, così se la canoa imbarca acqua a causa di uno scossone o di un’onda più grande delle altre, potrete farla fuoriuscire senza compromettere la stabilità dello scafo o comunque appesantirla in modo eccessivo.

Ovviamente controllate sempre le condizioni meteo prima di cimentarvi nell’impresa, così da essere totalmente sicuri.

 

 

Equipaggiamento

Oltre alle nozioni di base, procuratevi tutto l’equipaggiamento possibile, che vi consenta di fare tale attività senza rischi. Ad esempio, potete inserire nel vostro kayak dei galleggianti che in caso di foratura non permettono che affondi in acqua; dotatevi anche di un abbigliamento adeguato, maglie impermeabili e isolate termicamente in modo da proteggervi se l’acqua è troppo fredda o se dovesse alzarsi il vento.

A volte potrebbe essere utile anche fabbricare un’ancora con un oggetto pesante, che potrete utilizzare nel caso in cui il mare fosse troppo agitato per direzionare correttamente la pagaia; un secchio anche sarebbe l’ideale, ma non con le pareti lisce poiché potrebbe essere scambiato per un pesce ed attirare squali.