Ultimo aggiornamento: 07.06.20

 

Un comodo accessorio, indispensabile per il campeggio, che si presenta in diverse forme e dimensioni. Vediamo come utilizzarlo al meglio.

 

Se siete stati qualche volta in un campeggio privato probabilmente vi sarete resi conto che i bagni comuni non sono proprio il massimo della vita a livello di privacy. Risultano un po’ scomodi per le persone anziane e per i bambini in quanto spesso sono molto affollati, quindi si possono avere non poche difficoltà a trovare un WC libero, specialmente dopo cena o quando sono tutti rientrati dal mare. Per questo il WC chimico portatile è una buona soluzione, in quanto permette di allestire un bagno personale nella zona di sosta del camper o in campeggio.

Tra i WC portatili più venduti potete trovare quelli usa e getta, quelli senza serbatoio e quelli chimici con serbatoio. Per scegliere quello più adatto alle vostre esigenze, potete continuare la lettura di questa pagina e scoprire come funziona ogni tipologia. Tenete conto che i WC chimici portatili sono quelli più costosi e si utilizzano prevalentemente per andare in campeggio.

WC chimici

Il WC chimico portatile è costituito da due parti diverse. La prima è composta da sedile, coperchio e copriwater mentre la seconda consiste in una cassetta per la raccolta del materiale organico e per il suo smaltimento. Come potete immaginare, il WC chimico portatile non dispone di uno scarico, in quanto si utilizzerà prevalentemente all’esterno. 

Per eliminare feci e urine infatti si utilizza un particolare prodotto disgregante, acquistabile separatamente, disponibile sia in buste predosate sia in polvere. Questo va inserito nella cassetta insieme ad un litro d’acqua, in modo che possa trasformare il materiale organico in liquido. Oltre ad eliminare il contenuto nel WC, il prodotto disgregante elimina i cattivi odori, quindi perfetto anche per una lunga sosta o un lungo periodo in campeggio. 

Per svuotare il WC dovrete prima di tutto estrarre la cassetta e poi recarvi in uno scarico per WC chimici. Solitamente ogni campeggio o area di sosta per camper ne dispone, quindi non dovrete fare altro che trovarlo. Una volta giunti allo scarico, dovete girare il tubo di svuotamento e togliere il tappo, versando il contenuto. Nella zona di scarico dovreste trovare anche dell’acqua per poter sciacquare la cassetta. Ripetete l’operazione per un paio di volte e dovreste riuscire a far tornare il WC chimico come nuovo. 

Nel caso l’acqua non basti potete usare dei prodotti appositi, dovete solo stare attenti se utilizzate la candeggina in quanto se entra in contatto con il disgregante potrebbe causare delle reazioni chimiche e rovinare il WC.

Assicuratevi che il modello desiderato disponga di una spia che vi segnala quando è pieno, così potrete svuotarlo con sicurezza. Se avete intenzione di comprare il WC chimico e di utilizzarlo all’esterno del vostro camper furgonato o camper, vi consigliamo di procurarvi anche una tenda per poterlo coprire, in modo da avere un po’ di privacy.

 

WC senza serbatoio

Non tutti i WC si presentano con un serbatoio per il prodotto disgregante, infatti sul mercato ci sono modelli meno costosi che si presentano con un secchio da svuotare. Sono sicuramente meno eleganti, ma tornano comunque molto utili nel caso vogliate fare delle soste in zone appartate. L’inconveniente di questi prodotti è che vanno svuotati dopo ogni singolo utilizzo, in quanto non dispongono di alcun sistema di scarico. 

Solitamente questi WC si presentano con una seduta comoda e un contenitore rimovibile, quindi spesso vengono utilizzati anche all’interno delle abitazioni a due piani per aiutare le persone anziane con problemi motori. Potete trovare dei modelli portatili con sedie pieghevoli, molto utili per viaggiare. Potete sempre usare una tenda per coprirli, ma ricordatevi sempre di tenerli puliti.

WC usa e getta

Non si tratta proprio di WC, quanto più di una soluzione pratica e veloce per permettere ai bambini di fare i loro i bisogni quando siete in macchina. Se dovete fare viaggi molto lunghi su strade con pochi autogrill o zone di sosta vi conviene acquistare un prodotto simile, in modo da poter far fronte alle emergenze ‘pipì’ dei più piccoli (e a volte anche dei più grandi). 

Potete trovare delle bottigliette costruite con materiali in grado di contenere gli odori e facilmente svuotabili. In alternativa potete optare per buse usa e getta delle quali potrete facilmente disfarvi. Questa è la soluzione più economica, ma allo stesso tempo quella meno versatile e che meno si adatta a una gita in campeggio. 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments