Ultimo aggiornamento: 23.05.22

 

Se avete comprato un telone in polivinilcloruro potrà tornarvi molto utile sapere come fare a pulirlo e farlo aderire a una superficie in modo ottimale.

 

Una bella casa con giardino comporta sempre una certa fatica in più, in quanto oltre all’ambiente interno sarà necessario pulire anche quello esterno! Non solo occorre tenere il prato e i cespugli ordinati, ma sarà necessario anche tenere sotto controllo i vari mobili e le strutture come il gazebo. Le parti che più accusano le intemperie, la polvere e l’umidità sono i teloni in PVC venduti online o meno, per questo occorre fare una buona manutenzione. L’operazione di pulizia di un prodotto di questo tipo non è troppo difficile, ma richiede comunque una buona conoscenza dei prodotti giusti e soprattutto di molta pazienza. 

 

Attrezzatura

Per pulire il gazebo avrete bisogno di un detersivo, va bene uno prodotto da qualsiasi marca, l’importante è che sia delicato altrimenti si rischia di rovinare il PVC corrodendolo. Il detersivo va versato in un secchio mezzo pieno di acqua tiepida da tenere sempre vicino, poi procuratevi anche un panno morbido e una scopa con un manico lungo che vi servirà per spazzare via foglie e detriti dal telone prima di iniziare a pulirlo. N

on dimenticate la scala senza la quale non potrete raggiungere la parte alta del gazebo. A questo potete aggiungere, dei guanti monouso per evitare che il detersivo entri a contatto con le mani e se lo ritenete necessario, degli occhiali protettivi.

Una o due persone?

A seconda della grandezza del vostro gazebo potete valutare se farvi aiutare o meno da un’altra persona, in modo da accorciare i tempi di pulizia e soprattutto non correre rischi quando utilizzate la scala per poter pulire il telo nella parte superiore. Ricordate che per questo tipo di lavori l’unione fa la forza! 

 

Metodo di pulizia

Prima di tutto dovete usare la scopa per spazzare via tutti i detriti e la polvere dalla superficie superiore e laterale del telone in PVC. Su di esso infatti si possono depositare foglie secche, fiori e anche insetti, quindi prima di usare il panno ricordatevi di dare una bella ripassata di scopa. Una volta spazzolato tutto per bene potrete iniziare la pulizia usando il panno cercando di passarlo sul telone con movimenti delicati e circolari, in modo da non rovinarlo. 

Potrebbe capitare di trovare delle macchie un po’ difficili da togliere per le quali potete usare una spazzola a setole morbide, ma ricordatevi sempre di non strofinare. Una volta terminata la pulizia non vi resta che far asciugare il gazebo. 

Molti esperti consigliano di non effettuare mai la manutenzione sotto il sole, in quanto i raggi solari potrebbero creare degli spiacevoli aloni gialli, specialmente se il telo è bianco. La pulizia del gazebo va effettuata con una certa periodicità, ma in linea di massima è consigliabile farla sempre dopo che ha piovuto o ci sono state forti raffiche di vento. 

 

Come incollare un telone in PVC? 

Se volete acquistare un telone in PVC ma non avete idea di come fare ad montarlo al meglio, allora vi potrebbe tornare utile qualche consiglio. Solitamente per poter rimanere stabili i teloni di questo tipo vanno ‘incollati’ alla struttura dove li si vuole applicare, per farlo avrete bisogno di una particolare colla e di una pistola termica. Come potete immaginare, questo tipo di lavoro richiede un minimo di dimestichezza con il fai da te e di precisione, ma con un po’ di attenzione dovreste riuscire a incollare il telo senza troppi problemi. 

Per montare un telone su un gazebo è necessario farsi aiutare da un’altra persona, in quanto dovrete sistemare correttamente tutti i bordi e soprattutto i lati in modo da creare una copertura ottimale. Iniziate a sistemare il telone dalla parte superiore del gazebo, facendolo scendere verso i lati. Una volta sistemato, potrete iniziare ad incollarlo alla struttura partendo sempre dalla parte superiore, magari facendolo tenere fermo dal vostro aiutante nei punti dove vi sembra più difficile far aderire la colla. 

Quando la parte superiore sarà ben incollata alla struttura potrete procedere con quelle laterali. La pistola termica con colla si può usare anche per effettuare eventuali riparazioni, nel caso il telone si stacchi dalla struttura a causa di una forte raffica di vento.

Utilizzare le corde

Ci sono anche dei metodi alternativi alla colla, una di questo è l’utilizzo delle corde per legare il telone in PVC alla struttura. Questo metodo si può utilizzare soprattutto con i pergolati, in quanto lascia sempre un minimo di spazio aperto dal quale potranno passare l’aria e la luce del sole. 

Assicuratevi che il telo da voi desiderato abbia dei buchi per le corde sulle estremità e sui lati, in modo da poterlo legare alla struttura del pergolato in modo ottimale. In alternativa potete usare dei tendifilo, dei particolari attrezzi in grado di tenere il telo teso quando legato alla struttura. In seguito legate le corde attorno ai fori lasciando però una parte per poterle legare anche alla struttura. 

In seguito salite sulla scala e fatevi passare il telo da un aiutante, iniziando a legare le corde alla struttura con i tendifilo verificando che queste siano ben tese. Una volta completato il processo dovrete assicurarvi che il telo rimanga ben stabile sulla struttura senza ‘cadere’ verso l’interno. Ricordate che così facendo lascerete sempre dello spazio, quindi questa soluzione non è adatta se volete proteggere i mobili esterni dalle intemperie.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI