Ultimo aggiornamento: 06.04.20

 

Generatori di corrente – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Un buon generatore di corrente è la soluzione ideale per non rinunciare all’elettricità in campeggio e in altre situazioni come l’organizzazione di feste e concerti all’aperto. Sul mercato ci sono tantissimi modelli disponibili, quindi scegliere quello giusto non è sempre facile. Per questo abbiamo creato questa pagina dove potrete trovare utili consigli d’acquisto, recensioni e comparazioni tra i vari modelli selezionati per il loro ottimo rapporto qualità-prezzo. Se non avete tempo di leggere tutta la pagina vi possiamo subito consigliare il Genmac Generatore Inverter Gruppo Elettrogeno Super Silenziato 1 kw che si presenta con un costo interessante e che può generare corrente a 230 V. In alternativa, se avete un budget più alto, potete optare per il Di Marzio Energy Generatore di Corrente Diesel 6 kw dalla potenza elevata e dotato di un sistema di avviamento automatico.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori generatori di corrente – Classifica 2020

 

 

Generatore di corrente silenziato

 

1. Genmac Generatore Inverter Gruppo Elettrogeno Super Silenziato 1 Kw

 

Possiamo considerare il Genmac uno dei migliori generatori di corrente del 2020 per rapporto qualità-prezzo, per questo ve lo consigliamo se volete risparmiare. La potenza massima del generatore arriva a 1,1 kw sufficienti per la luce e per alimentare dispositivi come computer, smartphone e piccoli elettrodomestici. 

Le dimensioni compatte e il peso di solo 13 kg permettono di trasportarlo senza fare troppa fatica e di sistemarlo ovunque con il minimo ingombro. Questo generatore di corrente silenziato produce pochi dB, quindi si potrà usare nel rispetto dei vicini e tenerlo acceso anche mentre dormite. 

Il serbatoio ha una capienza di 4 litri ed è in grado di garantire una buona autonomia una volta avviato. Se non sapete dove acquistare questo prodotto nuovo, vi consigliamo di cliccare sul link riportato qui di seguito.

 

Pro

Pratico: Si tratta di un generatore dalle dimensioni e dal peso ridotti, facile da trasportare e da posizionare ovunque senza occupare spazio.

Silenzioso: Probabilmente è uno dei modelli meno rumorosi sul mercato, si potrà usare anche di notte senza disturbare.

Serbatoio: Il generatore ha una lunga autonomia con ben 4 litri a disposizione che potrete sfruttare per alimentare l’ambiente per molte ore.

Powerbank: Nel prezzo è inclusa una powerbank per la ricarica di dispositivi portatili.

 

Contro

Poco potente: La potenza massimale di 1.1 kw e quella nominale di 1 kw lasciano un po’ a desiderare, specialmente se state cercando un prodotto più performante.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Generatore di corrente diesel

 

2. Di Marzio Energy Generatore di Corrente Diesel 6 kw

 

Non è proprio il più economico sulla piazza, ma questo generatore di corrente diesel si fa perdonare con delle performance davvero elevate che potranno soddisfare diverse esigenze. La potenza nominale di 6 kw e quella in uscita di 6,3 kw permettono di sfruttare il generatore per alimentare elettrodomestici, casse e impianti audio, quindi ottimo anche per delle feste all’aperto. 

Il sistema di avviamento automatico ATS (Automatic Transfer Switch) è in grado di percepire l’assenza di tensione nella rete elettrica inviando un segnale di accensione al gruppo elettrogeno, effettuando allo stesso tempo una diagnosi del generatore. 

In questo modo sarà possibile usare il generatore anche in assenza di corrente, cosa che lo rende particolarmente utile anche in situazioni di emergenza. Le dimensioni e il peso sono piuttosto ingombranti, come ci si può aspettare da un generatore così potente.

 

Pro

Potente: Con ben 6 kw di potenza sarà possibile usare il generatore per qualsiasi esigenza (come per feste all’aperto) o per alimentare diversi dispositivi con efficacia.

Avviamento automatico: Il sistema ATS permette al generatore di rimanere attivo anche in assenza di corrente, molto utile quindi per le emergenze.

Serbatoio: Con ben 18 litri a disposizione si potrà sfruttare al massimo l’autonomia del generatore che potrà rimanere acceso per molte ore.

 

Contro

Prezzo: Sebbene sia tra i modelli più venduti, il suo costo alto può essere un problema se non avete un buon budget.

Dimensioni: Risulta molto pesante e ingombrante, perciò tenetene conto se avete l’esigenza di qualcosa di più leggero.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Generatore di corrente 3 kw

 

3. Generatore di Corrente Hyundai HY 3000

 

I generatori di corrente venduti online si presentano con prezzi e caratteristiche diverse, questo Hyundai può fare al caso vostro se state cercando un modello dal costo contenuto da utilizzare per le emergenze e per l’illuminazione. 

Questo generatore di corrente 3 kw dispone di un motore a benzina monofase con una buona autonomia e di spie che avvisano in caso di sovraccarico o se il livello dell’olio è troppo basso, in modo da poter intervenire tempestivamente. 

Le dimensioni compatte permettono di sistemarlo ovunque senza occupare troppo spazio, sebbene il peso di 40 kg richieda la presenza di almeno due o tre persone per poterlo trasportare. Sorprende la sua elevata silenziosità che consente di utilizzarlo senza disturbare, anche mentre si schiaccia un pisolino.

 

Pro

Dimensioni: Il generatore è abbastanza compatto da poter essere posizionato ovunque si voglia con facilità.

Qualità-prezzo: Il costo ridotto del modello si unisce a 3 kw di potenza, sufficienti per l’illuminazione e per dare corrente alla casa nelle situazioni di emergenza.

Spie: Un segnale luminoso vi avviserà in caso di sovraccarico o se il livello dell’olio è troppo basso.

Silenzioso: Si può utilizzare senza dare fastidio ai vicini o di notte mentre si dorme.

 

Contro

Pesante: 40 kg di peso sono troppi per una sola persona, quindi per spostarlo è necessario farsi dare una mano da qualcuno.

Avviamento: Risulta difficile a causa della cordicella dura che costringe a vari tentativi chi non è particolarmente prestante.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Generatore di corrente inverter

 

4. Briggs & Stratton PowerSmart serie P2200, con tecnologia a inverter

 

Il generatore di corrente inverter di Briggs & Stratton è una buona soluzione per chi cerca un prodotto dal wattaggio elevato. Questo modello è in grado di produrre 2.200 watt in avviamento e 1.700 watt continui, ideale per l’illuminazione e per alimentare diversi dispositivi come console di gioco, computer portatili e televisori. 

Il design compatto consente di posizionarlo ovunque senza occupare spazio, mentre il serbatoio da 4 litri può assicurare fino a 8 ore di funzionamento continuo. Per quanto riguarda la rumorosità, questo generatore ha 59 db di volume, quindi molto silenzioso. 

Oltre alle prese da 230 v di tipo domestico dispone di una presa per la ricarica delle batterie e di una per la ricarica USB che si può utilizzare con diversi dispositivi portatili.

 

Pro

Inverter: Questa tecnologia permette al generatore di produrre fino a 1.700 watt continui, ideali per alimentare dispositivi come computer, TV e console di gioco in modo stabile ed efficace.

Autonomia: Il serbatoio da 3,8 litri garantisce un’autonomia di ben 8 ore continue.

Pratico: Le misure ridotte consentono di posizionare il generatore ovunque, inoltre sarà possibile sfruttare le prese per la ricarica delle batterie e quella USB per i dispositivi portatili.

Silenzioso: Con solo 59 db di volume sarà possibile usarlo anche di notte senza dare fastidio ai vicini.

 

Contro

Limitato: Non è adatto per elettrodomestici o per organizzare feste all’aperto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Generatore di corrente a batteria

 

5. Tecnoware Gruppo di Continuità UPS ERA PLUS 1600

 

Il modello di Tecnoware è il miglior generatore di corrente a batteria sul mercato per rapporto qualità-prezzo. Si tratta di un gruppo di continuità da utilizzare con i PC in modo da salvaguardarne i componenti e i dati nel caso ci sia un blackout, sbalzi di tensione o interferenze elettromagnetiche potenzialmente dannose. 

Il prezzo conveniente vi permette di acquistarlo senza spendere troppo, inoltre potrete sistemarlo in casa senza che occupi troppo spazio. Dispone di un’interfaccia USB per il controllo e di prese per poter collegare fino a due PC contemporaneamente. 

Non manca la possibilità di programmare l’accensione e lo spegnimento automatici usando il software compatibile con Windows, Unix e Linux. Vi avvisiamo che il prodotto funziona solo con PC Windows e non con Mac o console di gioco che dispongono di alimentatori con PFC attivo.

 

Pro

Gruppo di continuità: Questo generatore permette di salvaguardare il proprio PC da blackout e sbalzi di tensione, in modo da tenere al sicuro i dati e i componenti.

Software: Sarà possibile programmare l’accensione e lo spegnimento tramite il programma Tecnomanager, compatibile con Windows, Unix e Linux.

Prese: Si potranno collegare fino a due computer per poterli tenere attivi anche in caso di mancanza di corrente.

 

Contro

Compatibilità: Il modello è limitato all’utilizzo con PC Windows, infatti non va bene con console di gioco, Mac o server.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Generatore di corrente a gas

 

6. K&S Könner&Söhnen Generatore di corrente a gas e benzina

 

Le prestazioni elevate di questo generatore di corrente a gas lo rendono particolarmente adatto per l’organizzazione di eventi all’aperto o per un utilizzo in ambito professionale. D’altronde non viene venduto a prezzi bassi, quindi possiamo consigliarvelo solo se avete un buon budget e avete esperienza nell’utilizzo di generatori di corrente. 

Può arrivare a una potenza continua di 5.000 watt e a un massimo di 5.500 watt, inoltre il serbatoio da 25 litri gli conferisce una grande autonomia. Per quanto riguarda i consumi, questo generatore si comporta molto bene, con 1,5 litri e 0,75 kg di gas all’ora. 

Potrete usarlo per lunghi periodi di tempo senza che ci siano interruzioni della corrente. Dispone di un sistema di ammortizzazione delle vibrazioni che ne riduce la rumorosità, inoltre sarà possibile controllare il livello dell’olio e del carburante attraverso degli indicatori.

 

Pro

Potente: Arriva a ben 5.500 watt di potenza massima, ideale per illuminare una casa o organizzare eventi all’aperto. Lo consigliamo anche ai professionisti e agli hobbisti con un buon budget a disposizione.

Consumi: Sono ridotti al 50%, infatti di 25 litri di capienza complessiva il generatore consumerà solo 1,5 litri all’ora e solo 0,75 kg di gas.

Sicuro: Potrete tenere tutto sotto controllo grazie al pratico display LCD dove saranno indicati il livello dell’olio e del carburante.

 

Contro

Prezzo: Non è un difetto del prodotto, ma il costo elevato non lo rende proprio uno dei generatori più convenienti sul mercato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Generatore di corrente Pramac

 

7. Pramac E3200 di Shi di 230 V

 

Il generatore di corrente Pramac non è il migliore dell’anno, ma si difende bene grazie a un rapporto qualità-prezzo interessante. Raggiunge una potenza complessiva di 2,25 kW, sufficienti per l’illuminazione o per alimentare diversi apparecchiature in modo continuo. 

Il motore Honda garantisce prestazioni soddisfacenti, inoltre conferisce al generatore una buona resistenza e durevolezza nel tempo. Nonostante questo, si tratta comunque di un modello poco adatto a chi deve organizzare feste o eventi all’aperto, in quanto la capacità del serbatoio di solo 3,1 litri non gli conferisce una lunga autonomia. 

Se però state cercando un generatore per le vostre sere in campeggio o da tenere per le emergenze, allora questo modello potrebbe fare al caso vostro.

 

Pro

Qualità-prezzo: Il costo più basso rispetto ad altri generatori e la potenza soddisfacente lo rendono un generatore ideale da tenere in caso di emergenze e per illuminare il giardino o il proprio posto in campeggio.

Motore Honda: Garantisce buone prestazioni continue e affidabilità, inoltre permette al generatore di durare a lungo nel tempo.

 

Contro

Capienza: Il serbatoio di solo 3,1 litri non assicura una lunga autonomia al generatore, infatti non è consigliato per lunghi eventi o feste all’aperto dove è necessario alimentare diverse apparecchiature.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Generatore di corrente da 5 kw

 

8. Generatore di Corrente Hyundai HY 6500 5,5 Kw

 

Se non sapete quale generatore di corrente comprare e state cercando un modello performante allora possiamo consigliarvi questo modello. Con una potenza massima di 5 kw e un serbatoio capiente di 25 litri, il modello di Hyundai è una buona soluzione per diverse esigenze. 

Il prezzo è leggermente inferiore ad altri modelli con i quali condivide le performance elevate, sebbene sia estremamente rumoroso e quindi utilizzabile solo in ambienti isolati o per organizzare degli eventi all’aperto. 

Il peso di 72 kg non lo rende proprio pratico, ma allo stesso tempo gli conferisce una elevata resistenza e affidabilità. Per il resto questo generatore di corrente da 5 kw si dimostra molto affidabile grazie alla sua autonomia di ben 9 ore di utilizzo continuo.

 

Pro

Potente: Arriva a una potenza massima di 5 kw, ideale quindi per alimentare elettroutensili e per l’illuminazione.

Capiente: Il serbatoio da 25 litri vi consente di usare questo generatore per ben 9 ore di fila, senza alcuna interruzione.

Prezzo: Costa leggermente di meno rispetto ad altri modelli, mantenendo comunque delle performance davvero elevate.

 

Contro

Pesante: Pesa ben 72 kg, quindi dovrete necessariamente trovare il modo di trasportarlo.

Rumoroso: Arriva a 76 dB, perciò è poco adatto a essere utilizzato in ambienti non isolati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un buon generatore di corrente

 

Se avete letto le recensioni dei prodotti e avete fatto una comparazione tra le offerte, ma non avete ancora idea su come comprare un buon generatore di corrente, allora siete arrivati nella parte giusta della nostra pagina. Qui troverete le caratteristiche principali da cercare in un buon prodotto, in modo da potervi fare un’idea più chiara e comprare il generatore giusto. 

Visto il prezzo abbastanza alto dei generatori di corrente, vi consigliamo di puntare sul prodotto dal rapporto qualità-prezzo più conveniente, a meno che non abbiate determinate esigenze o stiate cercando un prodotto professionale. Buona lettura!

La tipologia

I generatori di corrente non sono tutti uguali, infatti sul mercato si possono trovare modelli a carburante, modelli inverter e anche gruppi di continuità. I primi sono quelli più comuni, si alimentano tramite benzina da inserire in un serbatoio e sono i più utilizzati per l’illuminazione in un ambiente aperto o come generatori di emergenza. 

A livello professionale o hobbistico, i generatori di corrente a carburante vengono principalmente impiegati per gli elettroutensili o per organizzare eventi all’aperto nei quali bisogna collegare equipaggiamento vario come mixer, casse e luci. 

I generatori inverter funzionano sempre con il carburante, ma sono più consigliati per alimentare dispositivi come televisori, PC o console di gioco, sebbene si possano utilizzare anche per l’illuminazione. I gruppi di continuità invece non sono proprio dei generatori, in quanto vengono usati per salvaguardare i componenti hardware dei PC in caso di blackout o di sbalzi di tensione.

 

La potenza

Diversi generatori dispongono di diversi livelli di potenza. Le performance di un modello possono alzare notevolmente il suo prezzo, quindi vi consigliamo di considerare attentamente di cosa avete bisogno. Se per esempio volete un generatore per illuminare il giardino o il vostro spazio in campeggio, allora potete optare per un prodotto economico da 1.1 kw o 2.5 kw di potenza, in quanto non avrete bisogno di un wattaggio elevato. Al contrario, per alimentare diversi elettroutensili o dispositivi che hanno bisogno di molta energia dovrete acquistare un generatore più costoso che possa arrivare almeno a 5 o 6 kw. 

Lo stesso discorso vale per l’organizzazione di feste o eventi all’aperto, dato che il generatore dovrà sostenere un carico notevole per tenere attive le casse, il mixer e altre apparecchiature. In generale prima di acquistare un generatore è bene considerare di quanto wattaggio abbia bisogno una determinata attrezzatura per poter funzionare. 

Tenete anche conto che più elevata sarà la potenza del generatore e più sarà rumoroso, quindi se scegliete un modello molto performante sarete costretti ad utilizzarlo solo in ambienti isolati, in modo da non creare inquinamento acustico.

La capienza

Un’altra caratteristica di cui tenere conto è la capienza del serbatoio. Esclusi i gruppi di continuità che sfruttano direttamente la corrente elettrica per poter funzionare, tutti gli altri generatori di corrente saranno muniti di un serbatoio per il carburante. Più sarà la capienza del serbatoio e maggiore sarà l’autonomia del generatore. 

Un modello con un serbatoio da 25 litri avrà un’autonomia di 9 ore, quindi adatto a livello professionale oppure hobbistico. Al contrario, i generatori meno costosi da usare per le emergenze o per l’illuminazione serale avranno un serbatoio meno capiente e di conseguenza la loro autonomia sarà limitata.

In generale non fatevi abbagliare da performance e capienze elevate, pensate sempre a quali sono i vostri bisogni in modo da non acquistare un prodotto che poi non riuscireste a sfruttare al massimo del suo potenziale.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come funziona un generatore di corrente?

Il generatore di corrente funziona tramite un motore alimentato a carburante. Il motore genererà energia meccanica sfruttando il combustibile che verrà convertita dall’alternatore in energia elettrica. A sua volta questa energia elettrica verrà distribuita dal quadro elettrico che si occuperà anche di tenere al sicuro i vari componenti da sovraccarichi potenzialmente dannosi. I vari componenti del generatore di corrente vengono tenuti insieme da una piastra o basamento che ridurrà allo stesso tempo le vibrazioni prodotte.

 

Quanto consuma un generatore di corrente?

Un generatore di corrente può consumare dai 1.1 kw fino a 5 o 6 kw a seconda del modello. I consumi energetici sono direttamente proporzionati al carico del generatore e alla sua potenza complessiva. Per quanto riguarda il carburante, solitamente i generatori dispongono di un’autonomia che può andare dalle 2 o 3 ore fino alle 9 ore di utilizzo continuo. 

Spesso la potenza del generatore è direttamente proporzionata alla sua autonomia, in quanto generatori più performanti hanno bisogno di un serbatoio capiente in modo da poter essere utilizzati con elettroutensili o per dare energia a più apparecchiature diverse.

 

Quanto costa un generatore di corrente?

I generatori di corrente non sono degli apparecchi economici, infatti il meno costoso può arrivare a costare ben 500 €. In questa fascia di prezzo si possono trovare generatori adatti alla illuminazione di un perimetro esterno o interno da utilizzare in campeggio o magari in casa nel caso ci sia un’emergenza. I modelli da 700 o 1.000 € invece sono quelli più performanti che vengono utilizzati in ambito hobbistico o professionale e spesso anche per l’organizzazione di eventi all’aperto.

 

Il generatore di corrente è pesante?

Si, sono apparecchi molto pesanti che possono arrivare fino a 72 kg. Ci sono sul mercato dei modelli più leggeri, ma si parla sempre di 30 o 40 kg di peso che ne rendono complicato il trasporto a meno che non si utilizzino dei particolari carrelli con rotelle. Se siete molto forti potete farvi aiutare da un’altra persona per spostarli o per caricarli in macchina, ma vi suggeriamo vivamente di non provarci da soli in quanto potreste rischiare seri infortuni.

 

Cosa è un gruppo di continuità?

Sebbene spesso sia inserito nella categoria dei generatori, il gruppo di continuità non può essere considerato tale. Si tratta di un sistema di energia di backup per PC, usato specialmente dalle aziende in modo da salvaguardare i dati salvati e i componenti dei computer in caso ci siano cali di tensione o blackout improvvisi potenzialmente dannosi. Il gruppo di continuità non ha bisogno di carburante per funzionare e si collega direttamente alla corrente elettrica, successivamente si dovranno collegare ad esso uno o più PC.

 

 

 

Come costruire un generatore di corrente

 

Volete risparmiare il più possibile e vi sentite fiduciosi delle vostre abilità nel fai da te? In questo caso perché non provare a costruire il vostro personale generatore di corrente partendo da zero? Per farlo vi servirà prima di tutto un motore capace di erogare una potenza fino a 5 o 10 cavalli che potrete trovare in qualsiasi negozio di giardinaggio o bricolage. 

Ora dovete unire il motore a un generatore di corrente alternata che creerà energia quando viene azionato il motore. Questo componente è il ‘cuore’ del generatore, infatti ne determina anche la potenza in watt che potrà andare dai 2.000 ai 5.000 a seconda del modello. Questo pezzo non è facilmente reperibile, infatti bisogna recarsi in un magazzino adibito alla distribuzione di prodotti elettrici oppure cercarlo online. Rimane solo l’alternatore di corrente acquistabile in un negozio di ricambi auto, questo dovrà avere almeno 500 watt di potenza.

Ora passiamo al montaggio. Prima di unire i vari pezzi, avrete bisogno di una buona piastra per il montaggio dove sistemare motore, generatore e alternatore. La piastra ridurrà le vibrazioni e permetterà a tutti i componenti di rimanere uniti e in linea. Dopo aver sistemato la piastra dovrete montare le pulegge, una andrà sull’albero motore e le altre sul generatore e sull’alternatore. 

Fate attenzione alla scelta delle pulegge in quanto la loro dimensione dovrà essere adeguata alla velocità di rotazione. Dopo aver montato le pulegge dovrete collegarle tramite una cinghia di trasmissione assicurandovi che questa sia ben tesa. 

Bene, la parte difficile è terminata, ora dovrete solo montare il serbatoio sulla piastra e poi versare il carburante tramite un imbuto. Una volta completata l’operazione dovrete semplicemente avviare il generatore e se tutto è stato fatto bene, potrete cominciare subito a utilizzarlo.  

 

Come silenziare un generatore di corrente

Avete appena finito di costruire il vostro generatore ma vi siete resi conto che è davvero troppo rumoroso. In realtà i generatori di corrente non sono apparecchi silenziosi, quindi è normale che produrranno molti decibel, per questo solitamente si utilizzano in luoghi isolati o in contesti dove c’è già molto rumore come eventi o feste all’aperto. 

Il metodo più utilizzato è quello di utilizzare dei materiali fonoassorbenti o fonoisolanti, ma questo comporta un costo elevato ed una certa esperienza con il fai da te. Un altro sistema consiste nel cambiare la marmitta del motore, utilizzandone una più ampia. 

In generale non esistono metodi in grado di abbattere completamente il rumore del generatore, quindi potete solo cercare di ridurlo un minimo per non disturbare il vicinato. Tenete conto che più sarà il carico elettrico del generatore e più questo farà rumore, quindi nel caso potete regolarvi di conseguenza.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di