Ultimo aggiornamento: 20.11.19

 

Consigli per migliorare e decorare al meglio una zona verde in modo da sfruttarla quando le giornate si allungano e il clima invoglia a restare all’aria aperta

 

Un gazebo dal design sopraffino o pensato per risolvere al meglio le necessità legate a un bisogno immediato, può sempre trovare delle possibili migliorie e un upgrade con cui dare un tocco in più a quell’angolo di casa. Per approfondire meglio la questione abbiamo redatto una guida in cui esaminiamo in più punti quali le premesse e le possibili aggiunte per rendere il tutto ancora più accattivante.

 

La scelta della location

Al momento di scegliere e tenere in conto il punto esatto dove collocare il gazebo, devono sorgere alcune domande che possono fugare facilmente dubbi e incertezze, puntando dunque sulla zona ideale con cui poter gestire questa parte del giardino. 

Dimensioni e ampiezza del gazebo sono aspetti che influenzano molto il tipo di oggetto e la destinazione d’uso scelto. Si va infatti da modelli super portatili e da sistemare in loco grazie a un sistema pratico di apertura e chiusura, passando poi per quei modelli fissi realizzati con materiali molto differenti tra loro e che riescono a restituire anche un mood e una diversa atmosfera a seconda del tipo. 

Chi ama i toni caldi può propendere per una struttura interamente in legno mentre chi ama il fascino del metallo cerca spesso proposte anche artigianali in ferro battuto. In questo caso il costo finale sale un poco ma per chi apprezza una finitura del genere e le decorazioni che spesso sono collocate nella parte superiore, non guarda troppo al portafoglio pur di donare al proprio giardino un’atmosfera del genere.

 

 

L’importanza della copertura

Un elemento centrale grazie a cui poter sfruttare e beneficiare al massimo del comfort di un gazebo sta prima nella struttura e in seconda battuta nella capacità di protezione offerta da luce eccessiva e vento. Non tutti i gazebo presentano pareti laterali a completa protezione degli occupanti, ma non per questo si deve rinunciare a sistemare o aggiungere dei teli qualora tutta l’intelaiatura lo permettesse. 

Per certi versi si va leggermente ad appesantire il tutto, sfruttando però un telo di buona qualità, magari in tessuto per migliorare l’atmosfera generale e proteggere al tempo stesso la privacy di chi vuole godersi un sano e indisturbato relax. Per quelli poi che amano sfruttare il gazebo quando cala il sole, l’aggiunta di una zanzariera potrebbe essere l’ideale. Di positivo non costituisce un ingombro particolarmente pesante e ha di buono l’alto indice di protezione rispetto a insetti che popolano le serate estive.

 

Altri elementi d’arredo

Visto nella sua unità basica il gazebo è una copertura fissata più o meno a terra che mette al riparo gli ospiti. Ma oltre alla protezione dal sole c’è di più. Parliamo nello specifico di tutta una serie di altri elementi che possono andare ad arricchire in modo semplice e intelligente la zona circostante. Nulla vieta di scegliere dei piccoli divanetti o un set di sedie in vimini, da accoppiare anche al tipo di gazebo che avete in giardino. 

Si può quindi puntare su materiali in legno o in ferro battuto, scegliendo anche elementi sintetici che resistono meglio anche alle intemperie e a una prolungata esposizione alla luce solare. Un piccolo tavolino basso da sistemare al centro e il gioco è fatto. In questo modo si riesce ad ampliare il contesto creando da un semplice oggetto per il supporto qualcosa di più conviviale e divertente da condividere con amici o da sfruttare anche in beata solitudine.

 

 

Luci e colori

Immancabile la scelta poi di affidarsi a lampade o globi luminosi che vanno a circondare ognuno dei quattro angoli del gazebo. Si può optare per modelli da appendere o andare invece su tipologie che si caricano durante il giorno per essere poi di supporto una volta tramontato il sole. 

Da quanto letto si capisce dunque che se si vuole basta poco per andare a trasformare e arricchire un gazebo di buona qualità, adattandolo così al tipo di bisogni e con un tocco personale di stile che non guasta mai, sia in estate ma anche per le altre stagioni. 

Comprendere bene il giusto abbinamento è poi tutta una questione di prove e aggiustamenti, ma siamo certi che non vi fare buttare già dal caldo, rinfrescandovi le idee per un prossimo upgrade proprio sotto l’ombra del gazebo.