Ultimo aggiornamento: 02.12.21

 

Cassette per pesca – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Quello della pesca è un hobby che appassiona tantissime persone e chi pratica questa attività saprà sicuramente quanto sia importante disporre di un contenitore capiente, che permetta di trasportare tutti gli utensili in maniera comoda e ordinata. In questo articolo vedremo come scegliere la migliore cassetta da pesca tra quelle disponibili sul mercato, ma prima diamo un’occhiata alle proposte che si sono particolarmente distinte per qualità, funzionalità e prezzo vantaggioso. Plastica Panaro Max Capture 004, per esempio, è un modello con grado di protezione IP67 che lo rende a prova di polvere e acqua, mentre l’Arapaima Fishing Equipment assolve la duplice funzione di cassetta per l’attrezzatura e panchetto da pesca, così da prendere due piccioni con una fava.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori cassette per pesca – Classifica 2021

 

Qui di seguito abbiamo preparato una classifica che include le otto migliori cassette da pesca del 2021. Se vi interessa sapere dove acquistare i modelli più venduti e apprezzati dai pescatori, al termine di ogni recensione trovate un link che indirizza al sito di e-commerce che li propone a prezzi bassi.

 

1. Plastica Panaro Cassetta Da Pesca a Tenuta Stagna Max Capture 004

 

In cima ai nostri consigli d’acquisto si colloca la Max Capture 004 di Plastica Panaro, una cassetta da pesca che offre alcune delle tradizionali funzionalità di base e altre che si spingono più in là per garantire un utilizzo più pratico e sicuro.

È il caso della protezione IP67 che, in combinazione con la tripla chiusura a clip e la guarnizione ermetica, rende la struttura impermeabile e a prova di polvere per preservare l’attrezzatura riposta al suo interno dall’usura, dalla ruggine e dal deterioramento.

Interamente realizzata in polipropilene, si è dimostrata molto robusta e resistente per sopportare anche le sollecitazione più intense senza perdere nemmeno un colpo, mentre il peso contenuto di soli 800 grammi e la pratica maniglia a sgancio rapido permettono di trasportarla con facilità da un luogo all’altro senza fare troppa fatica.

Buona anche l’idea di includere nella dotazione due contenitori di plastica removibili per mantenere gli accessori più piccoli separati dal resto dell’attrezzatura e trovarli facilmente all’occorrenza.

 

Pro

Impermeabile: La protezione IP67, unitamente al sistema di chiusura ermetica, protegge il contenuto dallo sporco e dalle infiltrazioni d’acqua.

Trasporto: Il design leggero e compatto influisce positivamente sulla sua maneggevolezza della cassetta e la rende più agevole da trasportare.

Sistema di stoccaggio: Oltre a un ampio-porta lenze che impedisce ai fili da pesca di aggrovigliarsi tra loro, è dotata di due contenitori in plastica separati per riporre in maniera ordinata gli oggetti più piccoli.

 

Contro

Vani non regolabili: I divisori non si possono regolare a piacimento per adattare i singoli scomparti alle dimensioni degli utensili più grandi e lunghi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Arapaima Fishing Equipment Scatola da Pesca con Scompartimenti e Sedia

 

Oltre a una cassetta piena di ami, lenze ed esche, durante le pesche statiche e quelle al colpo può tornare utile anche disporre di un panchetto stabile e facilmente posizionabile su tutti i tipi di terreno per rendere più confortevoli le ore trascorse aspettando che i pesci abbocchino.

Se volete acquistare entrambi gli accessori senza spendere uno sproposito, potreste prendere in considerazione il modello multifunzionale proposto da Arapaima Fishing Equipment, che funge sia da contenitore per l’attrezzatura sia da comoda seduta grazie al morbido cuscino integrato.

Lo spazio interno è diviso in due parti: sotto il coperchio troviamo quattro scatole di plastica dove alloggiare ami, pesi, lenze, esche e minuterie varie, mentre il grande vano principale è suddiviso in sette scomparti più piccoli che si possono regolare singolarmente in base alla grandezza degli oggetti da riporre.

Durante il trasporto il peso viene distribuito uniformemente grazie alla tracolla regolabile e si potranno avere tutti i propri effetti personali sempre a portata di mano sfruttando le quattro tasche esterne con cerniera.

 

Pro

Versatile: Questo pratico seat box può essere utilizzato sia come cassetta da pesca dove riporre la propria attrezzatura sia da panchetto per stare comodamente seduti in attesa che la preda abbocchi.

Spazioso: L’ampiezza dei vani interni e i numerosi divisori regolabili permettono di sfruttare tutto lo spazio disponibile in maniera razionale.

Trasportabilità: La tracolla regolabile, in combinazione alla particolare leggerezza della struttura, ne rende più agevole il trasporto.

 

Contro

Occhio al peso: Teoricamente la seduta dovrebbe essere in grado di sopportare fino a 120 chili di peso, ma secondo i pareri degli utenti può reggere al massimo 90 kg.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Croch Cassetta per Accessori e Dispositivi da Pesca

 

Cercate una soluzione più economica, ma senza rinunciare alla qualità? Allora date un’occhiata alla cassetta da pesca a marchio Croch, un modello solido, leggero e compatto, che abbina a un prezzo davvero concorrenziale una struttura in plastica rigida di ottima fattura.

Pensato per semplificare la vita del pescatore, si tratta di un contenitore pratico e comodo da trasportare perché misura solo 34 x 20 x 16 cm e pesa poco più di 800 grammi, quindi ideale per chi pesca per diletto o solo occasionalmente, e non vuole investire troppi soldi per l’acquisto di una cassetta strutturata.

Nonostante le dimensioni contenute permette, tuttavia, di mantenere i propri accessori ordinati e facilmente disponibili: lenze, esche, ami, galleggianti e ogni altro oggetto necessario per dedicarsi a questa passione troverà la propria collocazione negli scompartimenti appositi, in un interno davvero ben diviso.

Completano il quadro una robusta chiusura a clip con piega frontale che impedisce l’apertura accidentale del contenitore durante il trasporto, e una maniglia a rilascio rapido per una facile portabilità.

 

Pro

Leggera: Il peso contenuto e le dimensioni compatte ne fanno un oggetto estremamente comodo da trasportare.

Solida: La cassetta è realizzata in plastica rigida di buona qualità per garantire una maggiore resistenza in caso di urti e cadute accidentali.

Ordinata: Il design multistrato e i numerosi scomparti interni permettono di inserire una discreta quantità di accessori dalle più svariate forme e dimensioni.

 

Contro

Capienza: Chi ha molti attrezzi da riporre troverà la capacità della Croch insufficiente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Plastica Panaro Cassetta da Pesca Mod.502

 

Passiamo adesso a un modello che può fare al caso dei pescatori più esperti che hanno bisogno di molto spazio per riporre la propria attrezzatura.

Si tratta di una cassetta da pesca davvero completa, che dispone di uno spazioso vano superiore, suddiviso in tre capienti scomparti con divisori regolabili, quattro cassetti scorrevoli in plastica e un sistema di blocco a doppio gancio che assicura una chiusura pratica e sicura per dedicarsi al proprio hobby senza preoccupazioni.

La struttura in polipropilene si è dimostrata estremamente resistente per sopportare senza problemi anche le sollecitazioni più intense, ma bisogna anche dire che al vantaggio della robustezza si contrappone un peso di quasi cinque chili che di certo non la colloca tra le più leggere in circolazione, sebbene si tratti comunque di una caratteristica che conferma l’elevata qualità dei materiali.

Nonostante si tratti di una modello ingombrante e poco pratico da trasportare, rimane una cassetta di ottima fattura e ben organizzata, che merita di essere presa in considerazione da chi cerca una soluzione capiente, durevole e robusta, spendendo il giusto.

 

Pro

Organizzazione: La suddivisione dello spazio interno appare ottimale perché nel vano superiore è possibile collocare gli attrezzi più minuti, mentre nei quattro cassetti frontali quelli più voluminosi e ingombranti.

Robusta: La realizzazione in polipropilene conferisce robustezza e solidità alla struttura, che riesce a sopportare gli urti e le cadute senza danneggiarsi.

Rapporto qualità/prezzo: Il costo è in linea con la qualità complessiva, quindi la consigliamo a chi è alla ricerca di una buona cassetta porta attrezzi da usare nel tempo e da non sostituire a causa di materiali scadenti.

 

Contro

Pesante: Il peso complessivo di questo contenitore – di quasi cinque chilogrammi – lo rende uno dei più pesanti in circolazione e, quindi, poco adatto per le battute di pesca dove l’attrezzatura vada portata a distanza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Zite Fishing Valigetta da Pesca a 3 Scomparti XXL Tackle Box

 

Piccola, compatta e ben organizzata, queste le caratteristiche della valigetta proposta da Zite Fishing che, grazie ai suoi tre capienti ripiani interni, si propone di soddisfare qualunque esigenza di trasporto e protezione della propria attrezzatura da pesca.

Gli scomparti con apertura a fisarmonica ne riducono al minimo l’ingombro per occupare pochissimo spazio nel bagagliaio dell’auto, ma nonostante questo riesce a ospitare comodamente tutto il necessario per praticare il proprio hobby, senza dover rinunciare a nulla.

Pur collocandosi in una fascia di prezzo medio-bassa, la durata e la qualità dei materiali di costruzione sono equiparabili ai modelli top di gamma, assicurando la robustezza necessaria per servire al suo scopo a lungo nel tempo.

L’unico problema è che quando i vassoi sono completamente aperti risulta difficile raggiungere le sezioni più profonde del vano inferiore, riducendo di conseguenza lo spazio effettivamente utilizzabile.

 

Pro

Solida e leggera: La struttura in plastica rigida di elevata qualità ne fa una cassetta robusta ma anche particolarmente leggera, elemento apprezzabile quando la si deve sollevare per spostarla da un luogo all’altro.

Praticità: All’interno troviamo tre scomparti estraibili in cui sistemare piccoli oggetti come ami, esche e lenze, con l’ulteriore possibilità di poter regolare i divisori in base alle dimensioni degli utensili da riporre.

Qualità/prezzo: L’affidabilità e la robustezza della valigetta Zite Fishing sono di ottimo livello e al prezzo a cui viene venduta è un vero affare.

 

Contro

Sovrapposizione vassoi: Il sistema di apertura a fisarmonica non permette di raggiungere comodamente gli scomparti posteriori dell’ultimo cassetto, rendendo quindi più difficile prelevare gli accessori lì riposti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. TEOgwzLvo Scatola per Attrezzatura da Pesca in plastica

 

Il prossimo modello che vi proponiamo è una scatola porta-artificiali dal costo economico, che può fare al caso dei pescatori che devono riporre e trasportare esche e ami di diverse dimensioni, ma non vogliono investire troppi soldi per una cassetta più grande.

Il design a doppio strato permette di sfruttare i sette scomparti disponibili da entrambi i lati per aumentare ulteriormente l’area di archiviazione a fronte di un ingombro ridotto, potendo fare affidamento su quattro fermi di bloccaggio a scatto che impediscono l’apertura accidentale dei cassetti durante il trasporto.

Altro vantaggio di questa soluzione è la struttura in plastica semitrasparente che permette una facile identificazione del contenuto per vedere immediatamente dove si trova quello che si sta cercando, senza perdere tempo prezioso.

Inoltre, sarà possibile incastrare lenze e artificiali nelle scanalature presenti in ciascuna sezione per mantenere ogni cosa in perfetto ordine ed evitare che il contenuto si mescoli durante gli spostamenti, rendendo più difficile recuperare ciò che serve.

 

Pro

Portabilità: Una scatola da pesca compatta e leggera che può tornare utile laddove si debba camminare a lungo per raggiungere la meta.

Identificazione del contenuto: La realizzazione in plastica semitrasparente permette una panoramica immediata del contenuto per individuare rapidamente l’attrezzatura giusta.

Resistente: Nonostante il prezzo economico, questa valigetta ha dimostrato una notevole resistenza all’usura e all’abrasione.

 

Contro

Dimensioni reali: Le misure indicate nelle specifiche tecniche non corrispondono a quelle effettive, poiché l’altezza reale del contenitore è di 18 cm e non 20 come dichiarato dal produttore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Zebco Cassetta per Attrezzi da Pesca Angeln 8020000

 

Il modello proposto da Zebco rientra tra le soluzioni più appetibili per chi dispone di un piccolo budget, ma ha bisogno di una cassetta da pesca capiente e compatta al tempo stesso.

Lo spazio interno è suddiviso in un ampio scomparto inferiore dove riporre comodamente gli accessori più grandi e ingombranti (come mulinelli, bobine e slamatori), e due vassoi estraibili in cui possono essere conservati gli oggetti più piccoli che si vogliono tenere sempre a portata di mano.

Con il supporto della pratica maniglia a rilascio rapido si trasporta senza fatica anche quando riempita al massimo della sua capienza, potendo contare su un ingombro ridotto (di circa 30 x 15 x 15 cm) che permette di riporla senza difficoltà sia nel bagagliaio dell’auto sia all’interno di un armadio o in garage quando bisogna metterla via.

 

Pro

Economica: Un grande punto a favore della cassetta da pesca Angeln di Zebco è il costo conveniente che la rende ideale per chi è alla ricerca di una soluzione pratica e funzionale, senza incorrere in grandi spese.

Compatta e leggera: Al vantaggio di una struttura compatta si unisce un peso di soli 700 grammi che ne fa un oggetto abbastanza leggero e pratico da trasportare.

Spazio: La presenza di un ampio vano inferiore e due vassoi estraibili permette di portare con sé tutto il necessario per le battute di pesca, senza dover lasciare nulla a casa.

 

Contro

Qualità scadente: Il prezzo economico a cui viene proposta si traduce, purtroppo, in materiali di bassa qualità, quindi anche la durata e le prestazioni saranno in linea con la spesa fatta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Plastica Panaro Valigetta pesca Unisex Mod.143

 

L’ultimo prodotto che vi proponiamo è una cassetta da pesca realizzata in polipropilene rinforzato e impermeabile di colore blue e azzurro, quindi molto gradevole anche sotto il profilo estetico.

A differenza di altri modelli simili, è dotata di un coperchio trasparente che permette di avere sempre sott’occhio tutto l’occorrente e rintracciate rapidamente ciò che serve all’occorrenza, con in più un metro stampato sulla parte esterna che si rivela utile per prendere tutte le misure necessarie per preparare lenze ed esche.

Gli scomparti disponibili sono tre in tutto: uno fisso e capiente alla base del contenitore, pensato per gli oggetti più grandi, e due vassoi estraibili dove riporre le minuterie che si vogliono mantenere separate dal resto dell’attrezzatura per trovarle velocemente quando servono.

Qualcuno avrebbe gradito la dotazione di un manico dall’impugnatura più morbida ed ergonomica, ma considerate le dimensioni relativamente contenute (sui 33 x 18 x 16 cm) e il peso di appena settecento grammi, è un dettaglio su cui si può tranquillamente chiudere un occhio.

 

Pro

Praticità: Il coperchio trasparente permette di vedere rapidamente il contenuto delle varie sezioni per trovare subito quello che si sta cercando, mentre il metro stampato all’esterno si rivela utile per prendere tutte le misure necessarie.

Qualità/prezzo: La valigetta da pesca di Plastica Panaro è una buona soluzione per quanti puntano all’efficienza e alla qualità, senza alleggerire troppo il portafoglio.

 

Contro

Manico: L’assenza di un’impugnatura morbida ha fatto storcere il naso a qualche utente, ma dal momento che stiamo parlando di un contenitore abbastanza leggero e ben bilanciato in relazione al peso e alle dimensioni, è una pecca sulla quale si può tranquillamente sorvolare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una buona cassetta da pesca

 

Ciò di cui avrà sempre bisogno un appassionato di pesca, che sia esperto o meno, è una cassetta capiente e ben organizzata in cui riporre tutti gli utensili in maniera comoda. Scegliere il modello giusto, però, non è solo una questione di gusti personali, ma occorre tenere conto di tutta una serie di aspetti che possono fare la differenza tra un modello e l’altro. Vediamo di riassumerli insieme così da fornire una guida esaustiva e utile per quanti sono ancora indecisi su quale cassetta da pesca comprare.

A ogni pescatore la sua cassetta da pesca

Come scegliere una buona cassetta da pesca dipende dal tipo di attività svolta e dalle esigenze specifiche del pescatore. In linea di massima, i prodotti per la conservazione e il trasporto dell’attrezzatura possono essere suddivisi in tre tipologie principali: le cassette rigide, le borse di tipo morbido e gli zaini. Diamo uno sguardo più da vicino a ciascuna categoria, analizzandone nel dettaglio le caratteristiche, i pregi e gli eventuali difetti.

 

Le cassette rigide

I modelli rigidi restano ancora oggi la scelta d’elezione dei pescatori per riporre la propria attrezzatura e sono generalmente realizzate in plastica dura o polipropilene per garantire una maggiore resistenza all’acqua e alle intemperie.

Oltre a offrire il grande vantaggio di non arrugginirsi o deteriorarsi, sono anche molto leggere per agevolarne il trasporto e più facili da pulire e tenere ordinate.

La maggior parte delle cassette di tipo rigido presenta una struttura a bauletto o valigia, con una maniglia nella parte superiore e una clip per bloccare l’apertura, mentre i modelli più grandi sono spesso dotati di ruote e manici estensibili per una maggiore manovrabilità.

Per quanto riguarda la configurazione interna, una buona cassetta da pesca deve disporre di una serie di vassoi a cascata pieghevoli e/o di cassetti scorrevoli, suddivisi a loro volta in scomparti più piccoli che permettano di organizzare tutto l’occorrente in maniera ordinata e razionale.

Inoltre, è importante che ciascun divisorio abbia la giusta robustezza per impedire che i vari attrezzi, soprattutto quelli di dimensioni ridotte come ami, esche e lenze, si aggroviglino o danneggino durante il trasporto.

 

Le borse morbide

Nell’effettuare una comparazione sistematica tra le numerose offerte disponibili sul mercato abbiamo notato che negli ultimi tempi la popolarità delle borse di tipo morbido è cresciuta esponenzialmente.

La cosa, però, non ci ha sorpreso più di tanto, perché la loro comodità e facilità di trasporto sono un grande richiamo per tutti appassionati di pesca, motivo per cui questi modelli stanno diventando una scelta di riferimento per la maggior parte dei pescatori.

Similmente ai contenitori rigidi, anche le borse morbide presentano un design simile a una scatola o un baule, ma la struttura in tessuto (nylon o poliestere) le rende più leggere e flessibili rispetto alle tradizionali cassette in plastica.

A differenza di queste ultime, che in genere hanno un solo manico, la maggior parte delle borse morbide è dotata anche di una tracolla regolabile, che permette di portarle a spalla per trasportarle con facilità e avere le mani sempre libere.

Per quanto riguarda gli interni, anche in questo caso è bene orientarsi su un modello che disponga di un buon numero di divisori, scomparti, tasche con cerniera e vassoi removibili per poter riporre comodamente i propri attrezzi.

Tuttavia, il grosso limite di questi accessori è che non permettono di vedere a colpo d’occhio i vari utensili risposti al loro interno per essere certi di aver preso tutto e rintracciare rapidamente ciò che serve all’occorrenza.

Quindi, se questo è un requisito per noi imprescindibile, una borsa da pesca morbida potrebbe non essere la scelta migliore e, pertanto, sarebbe meglio orientarsi verso una cassetta rigida realizzata in plastica trasparente.

Gli zaini da pesca

Gli zaini da pesca sono molto simili alle borse morbide, con la sola differenza che presentano due spallacci regolabili per distribuire uniformemente il peso, senza gravare troppo sulla schiena e le articolazioni.

Anche questi modelli sono dotati di vari divisori e scomparti per tenere distinta, ordinata e al sicuro l’attrezzatura, con l’ulteriore vantaggio che la loro forma li rende ideali per escursioni più lunghe e battute di pesca dove la meta debba essere raggiunta a piedi.

Tuttavia, proprio come accade con le borse morbide, anche gli zaini non forniscono una panoramica immediata del contenuto, impedendo di vedere subito dove si trova quello che si sta cercando. Per risolvere il problema si possono inserire all’interno dello zaino dei contenitori di plastica separati, così da mantenere l’attrezzatura ordinata e distinta.

 

 

 

Come utilizzare una cassetta da pesca

 

Qui di seguito riportiamo alcuni consigli e suggerimenti su come gestire correttamente una cassetta da pesca, rispettando le specifiche e le finalità del nuovo acquisto.

Scegliete il modello adatto alle vostre esigenze

Come già abbiamo avuto modo di sottolineare nel corso della nostra guida all’acquisto, la cassetta è un accessorio fondamentale per organizzare e trasportare tutto l’occorrente per la pesca.

A seconda dell’attività che si pratica, occorreranno spazi differenti dove riporre lenze, ami, esche, galleggianti, pinze, slamatori e chi più ne ha più ne metta, quindi in linea di massima più il contenitore sarà spazioso più ci sarà utile.

La capienza però non è tutto, poiché uno dei fattori più importanti da considerare al momento dell’acquisto è che gli spazi siano ben organizzati.

Chi vuole avere tutto sempre a portata di mano e rintracciare ogni cosa facilmente all’occorrenza dovrebbe optare per un cassone da pesca con diversi vassoi pieghevoli a cascata e cassetti scorrevoli suddivisi in scomparti più piccoli.

Una borsa o uno zaino da pesca con tracolle regolabili sarà invece l’opzione migliore se bisogna camminare parecchio per raggiungere il punto di pesca scelto.

Infine, chi vuole portare con sé solo lo stretto necessario, ossia poche cose ma utili, può scegliere una scatola portaoggetti a vassoio singolo dal prezzo più economico (senza, però, lesinare sulla qualità).

In ogni caso, è sempre consigliabile preferire un modello impermeabile e dotato di chiusura ermetica che impedisca all’acqua e all’umidità di penetrare all’interno dei vari scomparti mettendo a repentaglio l’integrità dei propri strumenti da pesca.

Infine, un occhio di riguardo va riservato anche ai materiali con cui il prodotto è realizzato, in modo che possa resistere a eventuali sollecitazioni estreme, soprattutto nel caso in cui si preveda di uscire per delle battute di pesca prolungate o in mare aperto.

 

Sfruttare al meglio gli spazi

Lo spazio interno rappresenta il cuore pulsante di ogni cassetta da pesca, poiché è qui che trovano posto ami, esche, mulinelli, bobine, pastura e tutto ciò che serve per praticare il proprio hobby.

Organizzare in maniera ragionata ogni singolo scomparto, non solo vi aiuterà a trovare in tempi rapidi quello che vi occorre in quel preciso momento, ma anche a ottimizzare tutta la questione legata alla fatidica domanda “e adesso questo dove lo metto?”.

Tracolle e chiusure

Per evitare che la cassetta possa aprirsi durante il trasporto facendo cadere tutto il contenuto, prima di mettervi in cammino controllate con cura che clip e cerniere funzionino a dovere.

In più, laddove presente, fate affidamento sulla tracolla o sugli spallacci, in modo da distribuire al meglio il peso e ridurre la fatica.

 

 

 

Domande Frequenti

 

A cosa serve una cassetta da pesca?

Le cassette per l’attrezzatura da pesca servono a contenere tutto l’occorrente in spazi ben organizzati e divisi, in modo che i vari accessori vengano riposti in maniera ordinata e trasportati in sicurezza, senza pericolo che si aggroviglino o rovinino durante gli spostamenti.

Cosa avere nella cassetta da pesca?

A parte le canne da pesca adatte al tipo di attività che si vuole praticare (date un’occhiata a questa pagina per scoprire i migliori modelli selezionati dal nostro team di esperti) e i relativi mulinelli, l’attrezzatura base da mettere nella cassetta deve comprendere: una bobina di filo, un galleggiante, dei piombini, degli ami di diverse misure, le esche, una forbicina o un tagliaunghie, una pinza da pesca e uno slamatore. Ovviamente, la cassettina di base andrà ampliata con più utensili e attrezzi man mano che si acquisisce maggiore familiarità con l’attività praticata, ma già così si può partire.

 

Come organizzare una cassetta da pesca?

Come ben sapranno tutti gli appassionati di pesca, in una cassetta devono essere presenti tanti strumenti diversi, che è fondamentale inserire negli scomparti giusti per poterli recuperare in maniera rapida quando servono.

Le lenze, per esempio, andrebbero riposte in un vano apposito per evitare che si aggroviglino tra loro durante il trasporto, e lo stesso vale per gli altri accessori di piccole dimensioni (come ami ed esche), che risulterebbero difficili da recuperare qualora dovessero mescolarsi nel contenitore. In alcuni casi, potrebbe rivelarsi utile avere anche dei divisori mobili che si possano regolare a piacimento per adattarli alle dimensioni degli oggetti da riporre.

 

Quanto deve essere grande una cassetta da pesca?

La capienza di una cassetta da pesca è una questione strettamente soggettiva, poiché dipende dalla frequenza con cui si va a pescare, dal tipo di attività praticata e dalla quantità di attrezzi e accessori che si prevede di utilizzare durante le battute. In linea di massima, potremmo dire che la migliore cassetta da pesca è quella che offre uno spazio sufficiente per riporre i propri oggetti, senza però risultare più grande del necessario.

Per dirla in parole povere, è preferibile scegliere un modello di medie dimensioni che sia abbastanza capiente da contenere tutti gli elementi necessari per il nostro hobby, ma allo stesso tempo anche abbastanza maneggevole e compatta da poter essere trasportata facilmente nel punto di pesca scelto, senza sudare sette camicie.

 

Quanto costa una cassetta da pesca?

Se avete già avuto modo di confrontare i prezzi dei modelli venduti online, avrete sicuramente notato che la spesa da sostenere per l’acquisto di una buona cassetta da pesca difficilmente supera i 100 euro.

Ovviamente per arrivare a questa cifra si dovrà scegliere un contenitore super accessoriato, realizzato con materiali di primo livello e dotato di sistemi di stoccaggio multifunzionali, ma in vendita si possono trovare anche modelli molto funzionali e di qualità proposti delle migliori marche del settore a prezzi più convenienti.

 

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI