Ultimo aggiornamento: 15.04.21

 

Visitare la Marmolada rappresenta una grande scoperta dal punto di vista naturalistico e storico. Qui si trova il museo più alto d’Europa a quota 2.950m. 

 

La Marmolada è la vetta più alta delle Dolomiti e rappresenta tuttora il ghiacciaio più esteso nonostante la progressiva e costante erosione. Secondo recenti studi, la velocità con cui il ghiaccio si sta sciogliendo su queste vette è preoccupante e questo ha portato a interventi radicali che hanno cambiato il modo di vivere la montagna.

Il turismo ha preso la strada della sostenibilità per impattare il meno possibile sul delicato equilibrio di questo speciale ecosistema. Lo sci sulle vette innevate si pratica solo durante i mesi invernali, mentre d’estate da questi luoghi si diramano sentieri che permettono di vivere a passo lento la montagna esplorandone la bellezza maestosa.

Ideale per le vacanze in famiglia, questa destinazione è ben servita di strutture ricettive e attività organizzate durante tutto l’anno. L’eredità naturalistica e storica di questi luoghi rappresentano un polo di attrazione importante nel territorio tra la provincia di Trento e Belluno cui fa riferimento la Marmolada.

Organizzare la vacanza in cima alle Dolomiti

Che si tratti di praticare sport invernali o di passeggiare immersi nei sentieri che si diramano da Rocca Pietore, la Marmolada ha tanto da offrire. Paesaggi mozzafiato, maestose vette e le cime sempre imbiancate del ghiacciaio perenne, rappresentano gli elementi di maggiore interesse per chi vuole trascorrere le vacanze immerso nella natura.

Questi luoghi a prevalenza montana sono da sempre meta del turismo di settore che porta una grossa fetta della ricchezza locale. Per questo motivo è possibile contare su un’ottima organizzazione dei servizi che orbitano intorno alle località di maggiore interesse.

Da Malga Ciapela parte la funivia che collega le diverse vette da cui poter praticare sci a diversi livelli di difficoltà. Il vantaggio per tutti è di allenarsi e fare sport immersi in un’ambientazione suggestiva ed emozionante.

Qui il comprensorio sciistico è dotato di impianti di risalita e attrezzature per vivere la montagna in maniera attiva e dinamica. Buona parte dei punti di ristoro, gli hotel e le piazzole da cui ammirare il panorama, sono di facile accesso grazie alla fitta rete di strade e collegamenti.

Il complesso delle Dolomiti è stato riconosciuto dall’Unesco come patrimonio dell’umanità e la scelta di per sé non desta stupore, non tanto quanto ne suscita la bellezza del paesaggio. Le località di maggiore interesse sono segnalate e facilmente raggiungibili una volta sul posto. Non è difficile improvvisare una vacanza indimenticabile.

Attività in estate e in inverno

La caratteristica del ghiacciaio e la conformazione delle vette rende la pratica degli sport invernali molto coinvolgente. Non è un caso che questa sia una delle mete preferite in inverno da migliaia di appassionati. La funivia della Marmolada che parte da Malga Ciapela è il punto di partenza che conduce fino a Punta Rocca, qui l’altimetro indica 3.265 metri. Ma lungo il tragitto è possibile fare delle tappe e fermarsi prima a godersi il panorama dai punti più suggestivi.

Tante le soste possibili, da non perdere quella a Serauta a 2.950 m, dove sorge il Museo Marmolada Grande Guerra. Ha il primato di trovarsi in alta quota, la maggiore d’Europa, e raccoglie le testimonianze e i reperti del passaggio dell’uomo in questi luoghi durante la Prima Guerra Mondiale. Qui l’esercito austro-ungarico nel 1916 ha scavato un fitto reticolo di cunicoli, gallerie, rifugi e accampamenti dentro il ghiacciaio Marmolada per sfuggire agli assedi dell’esercito italiano che erano arroccate sul versante opposto, sulla Cresta di Serauta.

 

Turismo sostenibile

Le pubblicazioni scientifiche e gli studi di settore confermano un dato noto già da tempo: il ghiacciaio della Marmolada si sta drasticamente riducendo. Questo fenomeno comune a buona parte delle catene montuose alpine d’Europa, riguarda molto da vicino il massiccio delle Dolomiti. Si è arrivati a ipotizzare il completo scioglimento persino nel giro di 15 anni se il trend attuale si mantiene inalterato.

Per questo motivo è già dal 2006 che lo sci estivo è stato vietato. Si tratta di una pratica che contribuisce ad assottigliare lo strato di ghiaccio e l’azione dell’innalzamento delle temperature sull’intero habitat. Infatti la pratica consiste nello spostare la neve sulle piste per favorire la pratica dello sport anche fuori stagione. In questo modo, però si espone lo strato di ghiaccio sottostante a una più feroce e rapida erosione.

Del resto, le possibilità offerte dalla montagna in estate sono tante e possono essere vissute a un passo più lento. Le escursioni sono adatte anche ai meno esperti e organizzate a seconda del loro livello di difficoltà. I boschi rappresentano una meta naturalistica di grande interesse, e suggestionano la fantasia dei più piccoli. Una volta in hotel potranno dedicarsi ai giochi di Masha e Orso da colorare fantasticando di essere ancora immersi nel bosco incantato.

 

Dove pernottare

L’offerta per i turisti è ampia e sono tante le mete gettonate nei pressi degli impianti sciistici. Gran parte degli hotel si trova proprio a ridosso delle piste e permette di immergersi completamente nella vacanza senza doversi occupare della logistica degli spostamenti.

Tra le strutture più accoglienti di certo fa bella figura lo storico La Montanara, dal 1966 porta avanti un tipo di accoglienza familiare e intima, molto raccolta e all’insegna della pace e la serenità che ispirano questi luoghi.

L’Hotel Genzianella è tra le strutture preferite di sempre per la quiete e il relax che infondono questi luoghi, sempre silenziosi anche quando si trovano a ridosso della strada di maggior passaggio. Personale accogliente e una gestione rispettosa dei tempi e le necessità della vita montana lo rendono uno tra i luoghi ricettivi più apprezzati del posto.

Gli appartamenti casa Al Moro, offrono un approccio diverso alla vacanza, in una dimensione più intima e domestica. Anche questi figurano tra i più ricercati e apprezzati della località sciistica.

 

 

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments