Ultimo aggiornamento: 15.04.21

 

Principale vantaggio

Progettato per l’escursionismo e le attività outdoor, il Montana 610 a marchio Garmin è un GPS da trekking ben assemblato, facile da usare e ricco di funzioni utili per gli amanti della vita all’aria aperta. Oltre a un ampio display a doppio orientamento, è provvisto del sistema satellitare GLONASS per migliorare le capacità di localizzazione anche negli ambienti più difficili.

 

Principale svantaggio

Le prestazioni di questo modello hanno soddisfatto appieno le aspettative, peccato però che lo schermo non permetta di eseguire lo zoom sulla mappa per ingrandire una specifica zona e visualizzare meglio i dettagli del percorso che si vuole seguire.

 

Verdetto: 9.0/10

Non fatevi scoraggiare dal costo proibitivo, perché rientra tra i prodotti più affidabili e precisi attualmente disponibili in commercio. Nonostante sia stato lanciato sul mercato nel 2015, tiene ancora banco grazie alle sue performance davvero ragguardevoli e l’eccellente qualità costruttiva.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Caratteristiche strutturali

La serie Montana dell’azienda statunitense Garmin svetta all’apice della classifica dei migliori GPS da trekking: sul gradino più basso del podio si collocano gli eTrex, per poi salire di livello con gli Oregon e, infine, con la famiglia oggetto della nostra analisi. Il modello che abbiamo preso in esame, il Montana 610, fece la sua prima apparizione sul mercato nel 2015, ma nonostante sia un po’ “vecchiotto” rispetto alle successive versioni 650T e 680, ha ancora da dire la sua in proposito.

Come la maggior parte dei dispositivi del brand, adotta soluzioni ingegneristiche e progettuali talmente raffinate da farlo emergere rispetto ai principali prodotti concorrenti. Tanto per cominciare, il supporto ai satelliti GLONASS permette di localizzare la propria posizione con precisione centimetrica per una più rapida individuazione sulla mappa, mentre lo schermo da 4″ TFT transriflettente con doppio orientamento migliora la leggibilità sia in pieno giorno sia in condizioni di scarsa illuminazione.

Il rivestimento esterno è costituito da un guscio in policarbonato che, oltre a rivelarsi estremamente resistente in caso di urti e botte accidentali, vanta l’impermeabilizzazione IPX7 per sopportare al meglio le intemperie e le cadute in acqua fino a un metro di profondità.

Dal punto di vista strutturale, il dispositivo colpisce anche per la sua particolare leggerezza, dovuta a un peso complessivo di soli 318 grammi, e le dimensioni contenute che lo rendono estremamente comodo da maneggiare e da trasportare, senza occupare uno spazio eccessivo. Oltre alla batteria agli ioni di litio ricaricabile tramite cavo USB, sul retro è presente un vano di facile accesso per l’utente dove inserire tre mini stilo formato AA per godere di energia extra qualora il dispositivo risultasse scarico.

Sempre nella parte posteriore troviamo una fotocamera da 5 megapixel e uno sportello in gomma che permette di accedere alla porta micro-usb per collegare il GPS al pc o installare un’antenna aggiuntiva per migliorare la ricezione del segnale satellitare.

Anche il touchscreen fa il suo dovere, semplificando la gestione delle funzionalità disponibili senza dover trafficare con tasti e joypad fisici, sebbene l’unico neo riscontrato sia l’impossibilità di poter zoomare su uno specifico punto della mappa per ingrandirlo e visualizzare meglio i dettagli del percorso.

Funzionalità

Passando al software, lo abbiamo trovato abbastanza intuitivo e facile da utilizzare anche in mancanza di esperienza. Sebbene l’archivio cartografico precaricato appaia decisamente scarno, gli utenti più smaliziati potranno scaricare ulteriori mappe e percorsi in modalità Raster, oltre a poter usufruire delle immagini satellitari ad alta risoluzione fornite dall’azienda produttrice sottoscrivendo un abbonamento annuale. Le funzioni principali sono facilmente accessibili attraverso il display da 4″, che permette di visualizzare le mappe a tutto schermo, con l’ulteriore possibilità di aggiungere nuovi itinerari, punti di interesse e waypoint lungo il tragitto.

Un’altra funzione molto utile è la modalità altimetrica, attraverso la quale sarà possibile calcolare i dislivelli e le pendenze che si trovano sul percorso, mentre il supporto al geocaching permette di utilizzare il ricevitore GPS per esplorare virtualmente il territorio circostante e individuare luoghi interessanti da visitare nel corso dell’escursione.

 

Doppio sistema di navigazione

Come già segnalato, il Montana 610 sfrutta un doppio sistema di navigazione, il russo GLONASS e lo statunitense GPS, per individuare la propria posizione sulla mappa in tempo reale e tenere traccia del percorso seguito fino a quel momento.

Inoltre, sarà possibile visualizzare in ogni momento i punti di interesse e di riferimento turistici tramite le immagini satellitari di BirdsEye, così da rendere memorabili le proprie escursioni e ridurre, al contempo, il rischio di perdersi. Inoltre, il dispositivo è in grado di memorizzare il tragitto effettuato per poterlo seguire a ritroso e ritornare facilmente al punto di partenza. Ovviamente, si dovrà mettere mano al portafoglio per acquistare un GPS da trekking così versatile e funzionale, ma siamo certi che difficilmente vi pentirete dell’investimento sostenuto.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments