Ultimo aggiornamento: 18.10.21

 

Se amate passeggiare e fare escursioni nella natura, potreste voler sapere quali piante incontrate sul vostro cammino. Vediamo insieme che app usare.

 

Riconoscere le piante  non è sempre facile, se non si è esperti nel campo: per questo motivo, se amate la natura e quindi perdervi nei sentieri più popolati dal verde, potreste desiderare sapere da cosa siete circondati.

Fortunatamente oggi non è più così difficile capire che pianta è quella che ci piace tanto, visto che ci sono molte app gratuite  a disposizione che, in un batter d’occhio, ci permettono di capire di cosa si tratta.

Vediamo insieme quali sono quelle che potete scaricare molto facilmente e come utilizzarle al meglio.

 

App per riconoscere le piante

Avete tutto pronto, persino la vostra borsa frigo e quindi state per affrontare una bella escursione nella natura? Vorrete sapere quale app per il riconoscimento piante  possa fare per voi. Iniziamo subito!

PlantNet app

Partiamo con quella che è considerata come una delle migliori app per riconoscere le piante tra quelle in circolazione: infatti è stata realizzata grazie alla collaborazione tra alcuni famosi centri di ricerca francesi, specializzati proprio nello studio dell’agricoltura.

Attraverso l’uso della fotocamera, potrete identificare piante e fiori, visto che l’app consente di accedere a un database molto ampio, supportato anche dagli utenti di Wikipedia. Disponibile su Android e su iOS, all’avvio richiede la geolocalizzazione, per far poi accedere ai contenuti, ma anche alla community, con una semplice registrazione.

Per quanto riguarda il riconoscimento delle piante, questa funzione sarà disponibile anche senza registrarsi: vi consigliamo di cliccare su Flora Mondiale, per non perdere troppo tempo, e poi sul simbolo della macchina fotografica. 

Al primo utilizzo dovrete cliccare su Consenti, poi potrete inquadrare la pianta e premere sul pulsante dello scatto. In alternativa potrete caricare una foto dalla galleria, per far analizzare un’immagine già esistente.

Nella schermata successiva, dovrete associare l’immagine all’icona corrispondente, quindi a quella della foglia, del fiore o dell’albero. A questo punto l’applicazione inizierà a lavorare, fino a farvi visualizzare una schermata con tutti i risultati più coerenti con ciò che avete caricato. 

Se uno di quelli visualizzati è quello giusto, potrete premere il pulsante Conferma, in caso contrario potrete optare per un progetto diverso e vedere se così l’app riconosce la pianta. 

App riconoscimento piante e animali: Seek

Se il vostro interesse non si limita solo alla flora, ma include anche la fauna, potreste essere interessati a un’app in grado di riconoscere non solo le piante ma anche gli animali. Seek è quella giusta: realizzata in collaborazione con il team iNaturalist, è disponibile per Android e iOS. Anche in questo caso potrete decidere se utilizzarla con la registrazione oppure senza, come ospite.

L’interfaccia di questa applicazione è molto intuitiva, infatti basterà premere il simbolo della macchina fotografica per scattare la foto di ciò che incontrate sul vostro cammino. L’innovazione di questa app per riconoscere piante  sta nel fatto che, una volta inquadrato il fiore o la pianta, nella parte alta del display compariranno dei pallini, che corrispondono a sette livelli tassonomici.

Per questo motivo è consigliabile cercare di riprendere l’animale o la pianta da diverse angolazioni, così che l’app possa lavorare su vari livelli, cercando di identificare al 100% ciò che inquadriamo. Arrivati al punto finale, potrete scattare la foto che consentirà di visualizzare quello che è indicato come La specie.

Anche in questo caso, però, potrete scegliere di caricare un’immagine già esistente.

Herbarium – Erbario offline

Preferite non usare un sistema di riconoscimento piante online, ma desiderate al suo posto un erbario da consultare sempre, anche quando non siete connessi? Ecco qui Herbarium, che non solo è gratuito ma è anche interamente in lingua italiana.

Disponibile solo per Android, consta in un catalogo di piante e fiori: basterà avviare l’applicazione e cliccare sul simbolo della lente d’ingrandimento per accedere al database. 

Potrete attivare la geolocalizzazione, premendo il pulsante a forma di triangolo, così da poter visualizzare tutti gli esemplari appartenenti alla flora in cui vi trovate. 

Potrete inoltre usare la barra di ricerca e quindi inserire il nome di una pianta o di un fiore in particolare che state cercando. Nella sezione Erbario personale, potrete anche crearne uno solo cliccando sul tasto più, per aggiungere quelle di vostro interesse.

 

Altre app interessanti

Quelle appena elencate sono alcune delle applicazioni più complete e interessanti in circolazione, ma ce ne sono anche altre che possono fare al caso vostro.

Garden Answer, disponibile per Android e iOS, è un sistema automatico di riconoscimento, che consente di accedere a un database di più di 20000 piante.

Google Lens, accessibile solo per Android, è un’app valida per riconoscere tante cose, tra le quali anche piante e animali. Se non volete scaricare altre applicazioni, con questa avrete buoni risultati.

PlantSnap, per iOS e Android, è un’app molto completa, in quanto consente di contare sull’identificazione automatica di oltre 600000 piante e non solo: potrete anche contare su consigli di giardinaggio. Tutto questo è assolutamente gratuito.

E questo che fiore è, disponibile per Android, è anche gratuito e si avvicina molto a Herbarium, visto che consente di accedere a un catalogo molto vasto di piante, attraverso criteri come il colore, il numero dei petali, l’habitat e così via. 

Come potete ben vedere, non avete che l’imbarazzo della scelta, per cui, in alcuni casi, dovrete solo sopportare tutta la pubblicità che rallenta un po’ l’app ma che consente di utilizzarla gratuitamente. 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI