Ultimo aggiornamento: 16.10.19

 

Scarponi da montagna – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Chi è esperto delle alte vette sa bene quanto sia importante essere adeguatamente attrezzati per affrontare la montagna. Non parliamo necessariamente di scalatori e alpinisti vari; anche per una vacanza circondati dalla natura incontaminata richiede un minimo di accessori che possano facilitare lo scopo, fosse anche una semplice passeggiata lungo uno dei sentieri destinati ai vacanzieri che al caldo del mare preferiscono l’aria fresca e rigenerante dei monti. Ebbene, proprio per non farvi trovare impreparati, abbiamo scritto una guida con oggetto gli scarponi da montagna. Vogliamo comunque precisare che questi accessori, da soli, possono non essere sufficienti; a seconda dei casi c’è un preciso abbigliamento tecnico da indossare ma di questo ne parleremo in un’altra occasione; per adesso concentriamoci sulle calzature più adatte come questi due modelli che vi anticipiamo: i Dolomite Zernez GTX sono adatti a chi cerca scarponi versatili, idonei per diverse tipologie di terreno, mentre i Grisport Avenger vi stupiranno per quanto sono comodi.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I migliori scarponi da montagna del mercato

 

Ancora indecisi dove acquistare a prezzi bassi gli scarponi? Vi suggeriamo dei link a tale scopo ma prima prendete visione della nostra classifica. Al fianco di ogni paia di scarponi abbiamo aggiunto una recensione. Questa vi permette di avere subito chiaro tutte le caratteristiche ed eventualmente gli aspetti negativi. Ci teniamo a precisare che nel farci la nostra opinione abbiamo tenuto in grande considerazione i pareri dei consumatori. Vi lasciamo alle nostre analisi e vi invitiamo a confrontare i prezzi.

 

Prodotti raccomandati

 

Scarponi da montagna Dolomite

 

Dolomite Zernez GTX

 

Una delle opinioni più ricorrenti circa questi scarponi da montagna Dolomite riguarda la loro versatilità. Secondo molti appassionati di escursioni, infatti, sono in grado di adattarsi a diversi tipi di terreni. Sappiamo che tra le caratteristiche fondamentali di un buon paio di scarponi c’è la comodità.

Ebbene, è ciò che avrete dagli Zernez GTX. Non temete si vi sorprende la pioggia oppure se siete chiamati a percorrere un sentiero bagnato perché questo modello è idrorepellente; i vostri piedi resteranno all’asciutto oltre che al caldo, a proposito, sono ottimamente traspiranti.

La suola presenta luci e qualche piccola ombra. Certamente consente di muoversi con agilità e assoluta sicurezza sul terreno e sulla roccia ma è altrettanto vero che tende a usurarsi facilmente di conseguenza questo modello potrebbe essere poco performante per chi ne fa un uso intensivo. Per il resto i materiali sono molto buoni così come il rapporto qualità/prezzo.

 

Pro

Versatili: Qualunque sia il terreno o la roccia che questi scarponi calpestano, la risposta è sempre adeguata in virtù della loro versatilità.

Comodi: Una volta calzati ai piedi questi scarponi e percorso un buon tratto di sentiero, converrete con noi circa la loro comodità.

Materiali: Gli scarponi Dolomiti sono ottimamente costruiti a nostro avviso. La scelta dei materiali è stata indovinata: li riteniamo ottimi.

 

Contro

Suola: Pur non negando gli aspetti sicuramente positivi della suola, dobbiamo dire che questa risente più del dovuto dell’usura, cosa che ci porta sconsigliare gli scarponi per un uso intensivo.

Acquista su Amazon.it (€149)

 

 

 

Scarponi da montagna in pelle

 

Grisport Avenger

 

Sono tanti gli appassionati di montagna rimasti soddisfatti per la resa degli scarponi in questione. Inizialmente possono dare l’impressione di essere rigidi ma è una questione momentanea; il tempo che gli scarponi da montagna in pelle si adattino al piede e diventeranno comodi e morbidi: è questione di un paio di giorni, pertanto il consiglio è di indossarli prima di andare per i sentieri così da avere il massimo comfort possibile fin dalla prima uscita.

La qualità dei materiali è soddisfacente; nessun problema o quasi in caso di pioggia nel senso che se da un lato sono idrorepellenti, dall’altro lato non assicurano una buona aderenza sulle superfici bagnate.

Non sono scarponi da indossare con il caldo e non stiamo parlando necessariamente del periodo estivo: c’è chi si è lamentato del fatto che fanno sudare i piedi. Questo problema ci porta a un altro difetto: in alcune recensioni leggiamo che dopo qualche tempo si sente un cattivo odore.

 

Pro

Comodi: Sono scarponi comodi e leggeri: è vero, all’inizio la sensazione che hanno avuto tutti è di calzature rigide ma poco dopo il problema è svanito.

Idrorepellenti: Sono sicuramente buoni da indossare in inverno, essendo idrorepellenti il piede resta sempre all’asciutto.

 

Contro

Problemi con il bagnato: Fate molta attenzione quando camminate sulle superfici bagnate poiché la suola non garantisce un’aderenza impeccabile in questo caso.

Cattivo odore: Alcune persone informano che dopo qualche tempo che si usano questi scarponi cominci a sentirsi del cattivo odore.

Acquista su Amazon.it (€87,45)

 

 

 

Scarponi da montagna da donna

 

CMP Rigel Mid

 

Questi scarponi sono tra i più venduti e si rivolgono a una clientela femminile la quale, dobbiamo dirlo, è rimasta parecchio soddisfatta come dimostrano i commenti online. Ovviamente qualche pecca c’è ma ci torneremo tra un attimo. Per adesso concentriamoci sui pro di questi scarponi da montagna da donna. Sono ritenuti molto comodi, leggeri e in grado di tenere il piede al caldo.

Calzano alla perfezione nel senso che non dovete preoccuparvi di prendere un numero in più oppure in meno rispetto a quello che calzate di solito. È vero, qualcuno ha detto che vanno un po’ grandi ma si tratta di casi davvero sporadici che non riteniamo opportuno prendere in considerazione. La suola ha una buona aderenza e anche sul bagnato gli scarponi si comportano bene. Visto che siamo in tema, ne approfittiamo per passare agli aspetti meno convincenti. Se è vero che gli scarponi sono idrorepellenti, è altrettanto vero che l’impermeabilizzazione non è massima e questo è uno degli aspetti più criticati.

Gli scarponi, poi, non convincono sui percorsi rocciosi: è come se non si creasse un cuscinetto tra la suola e il piede e dunque si avvertono eccessivamente i sassi che si calpestano.

 

Pro

Confortevoli: L’opinione più diffusa tra le clienti è che questi scarponi siamo molto comodi. La loro leggerezza fa si che si portino ai piedi senza fatica per diverse ore.

Buona aderenza: La suola si è fatta apprezzare per la sua buona aderenza, in particolar modo sul bagnato e anche la stabilità è ottima.

 

Contro

Poco adatti sulle rocce: Gli scarponi soffrono sui sentieri più estremi dove sono le rocce le protagoniste: la loro presenza si avverte più del dovuto sotto la pianta del piede.

Non sufficientemente impermeabili: Gli scarponi resistono all’acqua ma… solo fino a un certo punto. Per intenderci, non avrete problemi con un po’ di pioggia ma se iniziate a camminare affrontando in diverse pozzanghere, i piedi si bagneranno.

Acquista su Amazon.it (€79,95)

 

 

 

Scarponi da montagna La Sportiva

 

La Sportiva Nepal Evo GTX

 

Questi scarponi si rivolgono alla clientela più esigente che sa di doverne fare un uso impegnativo e su percorsi anche estremi. Indossarli ai piedi è un piacere poiché sono comodi. La suola è uno dei principali punti di forza: l’aderenza è massima e assorbe bene l’impatto con il terreno, specialmente nella zona del tallone dove il sostegno è ottimo. I clienti ne hanno apprezzato la versatilità.

Chiaramente un articolo del genere non può che essere ottimamente impermeabile. Al suo interno il piede è fasciato e protetto non solo dall’acqua ma anche dal freddo.

La calzata è ottima così come ottimi sono i materiali. La fodera Gore-Tex garantisce la necessaria traspirabilità. Se ci sono punti deboli, noi non li abbiamo trovati ma la brutta notizia ve l’abbiamo comunque riservata per la chiusura della nostra analisi. Il prezzo di questi scarponi da montagna La Sportiva è di quelli che richiedono un bello sforzo.

 

Pro

Per percorsi impegnativi: Se siete soliti affrontare percorsi impegnativi, questi scarponi sapranno darvi le risposte che cercate. Non vi deluderanno.

Buona ammortizzazione: Il piede può fare affidamento su un corretto sostegno: la suola ammortizza a dovere l’arto al momento dell’impatto con il terreno.

Versatili: Questi scarponi hanno dato prova di essere molto versatili, qualsiasi tipo di terreno o percorso sono chiamati ad affrontare, la risposta è sempre positiva.

 

Contro

Costo: Essendo scarponi che si rivolgono soprattutto a esperti alpinisti, inevitabilmente il costo è alto anche se certamente adeguato a un articolo di siffatta qualità.

Acquista su Amazon.it (€372,9)

 

 

 

Scarponi da montagna Salomon

 

Salomon Quest 4D 3 GTX

 

Questi scarponi da montagna tradizionali nella forma sono particolarmente adatti per il fast packing. Ad ogni modo godono di una buona versatilità che li rendono ideali sia per la media sia per l’alta montagna. Sono realizzati in materiale sintetico e il loro punto di forza sta fondo leggermente rialzato che conferisce protezione e spazio all’avampiede.

Le caviglie sono tenute ben ferme. Il piede è adeguatamente protetto e si avverte una sensazione di stabilità anche sui percorsi particolarmente accidentati. Per questo merito va data alla suola che ben si comporta anche sul bagnato.

La pioggia non è un problema vista l’impermeabilità degli scarponi da montagna Salomon. Dobbiamo dire che non sono eterni e forse poco adatti a chi ne fa un uso intensivo poiché potrebbero usurarsi prima di quanto ci si aspetti.

 

Pro

Versatili: Sono scarponi molto versatili anche se il meglio lo danno con il fastpacking come testimoniano alcuni utenti in possesso di questo modello.

Fondo rialzato: Gli scarponi hanno il fondo leggermente rialzato, caratteristica che conferisce una ottima protezione e uno spazio adeguato all’avampiede.

Aderenza: Quella al terreno è molto buona, indipendentemente dal tipo di percorso. Ottima risposta anche sul bagnato.

 

Contro

Per uso moderato: Non sono scarpe che consiglieremmo a quanti ne fanno un uso intensivo; risentono dell’usura e potrebbero richiedere la sostituzione prima del previsto.

Acquista su Amazon.it (€160,9)

 

 

 

Scarponi da montagna Garmont

 

Garmont Sticky Boulder

 

Questo modello di scarponi da montagna Garmont è adatto principalmente per gli scalatori, sono scarpe leggere che assicurano una buona stabilità. La suola Vibram non delude e si fa apprezzare sui terreni misti e sulle superfici dure di qualsiasi tipo.

L’intersuola è realizzata in gomma micro a due intensità e aumenta comfort e sostegno alla pianta del piede. L’allacciatura è asimmetrica a lacci. La calzata è molto buona e non è necessario prendere un numero in più oppure in meno rispetto a quello che si è soliti calzare.

Manca un certo sostegno alla caviglia in quanto sono scarpe basse; ciò potrebbe far propendere qualcuno a scartare il modello perchè magari le ritiene poco adatte al trekking soprattutto quando ci sono da affrontare la pioggia, fango e pozzanghere.

 

Pro

Stabili: Uno degli aspetti più rilevanti è la buona stabilità offerta dalle scarpe Garmont che si dimostrano adatte alle esigenze degli scalatori.

Comode: Il piede è a suo agio all’interno delle scarpe; l’intersuola dona comfort e sostegno alla pianta dei piedi che non subiscono stress anche dopo diverse ore.

Suola: Gli scalatori sono rimasti molto contenti dalle risposte date dalla suona che si comporta bene sui terreni misti e sulle superfici rocciose.

 

Contro

Caviglia scoperta: Sono scarpe basse dunque la caviglia resta scoperta, ciò le rende poco adatte per affrontare terreni fangosi e pozzanghere d’acqua.

Acquista su Amazon.it (€100)

 

 

 

Scarponi da montagna Meindl

 

Meindl Air Revolution

 

Vogliamo partire subito  da quello che secondo noi è la caratteristica più interessante di questo modello di scarponi da montagna Meindi: stiamo parlando della tecnologia Air Revolution System.

Che cosa ha di così particolare? Quando si appoggia il piede a terra l’aria fresca viene aspirata dall’esterno verso l’interno della scarpa mentre, quando il piede si solleva dal suolo l’aria calda viene espulsa all’esterno. Si crea così un efficace sistema di ventilazione che evita il surriscaldamento dei piedi. La scarpa è robusta, morbida e la suola ha un buon grip.

Contrariamente a quanto si possa leggere in alcune descrizione, più di un utente ritiene che questo modello non sia compatibile con i ramponi semiautomatici, anche perché la suola è troppo morbida per questo scopo. I ganci per l’allacciatura sono piccoli e scomodi da usare. Infine, gli utenti che li hanno testati per camminate sulla roccia li ritengono poco adatti.

 

Pro

Sistema di ventilazione: La caratteristica che maggiormente ci ha impressionato è il sistema di ventilazione Air Revolution grazie al quale il piede non si surriscalda.

Buon grip: La suola è stata apprezzata in particolare per il buon grip che la contraddistingue; questa è una delle cose più importanti per uno scarpone da montagna.

 

Contro

Problemi con i ramponi semiautomatici: Sebbene in alcune descrizioni si affermi che gli scarponi siano compatibili con i ramponi automatici, diversi utenti in possesso del modello pensano che non sia così.

Poco adatti sulle rocce: È opinione di diversi utenti che questi scarponi non abbiano le caratteristiche adatte a una agevole e comoda camminata sulle rocce.

Acquista su Amazon.it (€183,95)

 

 

 

Scarponi da montagna Salewa

 

MS MTN Trainer MID GTX

 

Gli scarponi da montagna Salewa si comportano bene sia in salita sia in discesa. Al loro interno il piede sta comodo e anche camminando per ore non si avverte più fatica del dovuto.

All’altezza delle caviglie c’è il flex collar che favorisce il movimento naturale in fase di discesa. Le scarpe hanno una buona tenuta laterale e anche la torsione è ottima. L’allacciatura è precisa e veloce. Gli utenti hanno lamentato l’assenza di solette aggiuntive.

Quanto alla suola, pur offrendo un buon grip, appare poco resistente all’usura. Non sono scarpe che consigliamo di usare con il freddo in quanto alcune persone che hanno già comprato questi scarponi non li giudicano sufficientemente caldi.

 

Pro

Buona risposta in salita e discesa: Le scarpe affrontano molto bene tanto la salita quanto la discesa. Inoltre assicurano una buona tenuta laterale.

Comode: Non deludono in fatto di comodità; gli scarponi possono essere calzati tutto il giorno senza provocare dolori ai piedi.

 

Contro

Suola poco resistente: La suola ha un po’ deluso per la sua poca resistenza all’usura; non sono scarpe adatte a un uso intensivo secondo noi.

Non molto calde: Non sono scarponi da indossare in pieno inverno:diverse persone li giudicano poco caldi e dunque il piede diventa freddo.

Acquista su Amazon.it (€185,74)

 

 

Guida per comprare dei buoni scarponi da montagna

 

La scelta del migliori scarponi da montagna del 2019 deve essere fatta con grande cura. Le offerte presenti sul mercato non sono poche e a fianco delle calzature della migliore marca si possono trovare altre commercializzate da marchi meno noti che fanno comunque la loro bella figura. Noi suggeriamo sempre di fare una comparazione tra i modelli più noti e quelli che magari sono meno reclamizzati. Ovviamente non è solo una questione di prezzo, bisogna valutare con attenzione le caratteristiche tecniche, la qualità dei materiali perché lo scopo ultimo deve essere quello di comprare i migliori scarponi da montagna.

Valutate la comodità

Chi va in montagna non lo fa per restarsene rinchiuso in albergo oppure in una baita, a meno che ciò non sia imposto dalle condizioni climatiche (che non vanno mai sottovalutate onde evitare eventi spiacevoli se non addirittura tragici). Ma allora perché lo fa? Per godersi il posto e per farlo è disposto a camminare a lungo.

Dunque, alla domanda su come scegliere dei buoni scarponi da montagna, rispondiamo che uno dei primi criteri deve essere la comodità. Degli scarponi scomodi avranno come conseguenza dei piedi doloranti, dunque difficoltà di camminare. Si finisce con il poggiare male il piede in terra a causa del dolore e ciò si può ripercuotere anche sulla zona lombare, insomma, rischiate di procurarvi anche un mal di schiena se siete persone soggette a questo problema.

 

Scegliete attentamente il numero

Prima di indicarvi quali scarponi da montagna comprare, dobbiamo ancora darvi delle indicazioni funzionali a un acquisto che possa anche essere indipendente dagli articoli che abbiamo selezionato tra quelli venduti online. Il numero deve essere giusto ma per essere più precisi, gli scarponi devono calzare come un guanto, o se preferite, come un calzino.

Premesso che a seconda delle marche e dei modelli questi possono calzare larghi oppure stretti, il discorso è un altro: il piede all’interno della calzatura non deve potersi spostare in avanti oppure indietro e neanche di lato. Al tempo stesso le dita devono potersi muovere liberamente. Insomma gli scarponi devono avvolgere il piede ma non devono stringerlo: è una sorta di abbraccio rassicurante.

Suola

Come potrete immaginare la suola ha una importanza tutt’altro che secondaria. Questa deve garantire un ottimo girp poiché in montagna può capitare di affrontare percorsi sdrucciolevoli, fango ecc. A proposito, altra caratteristica da ricercare in un buon paio di scarponi, anche in quello più economico, è l’idrorepellenza. In montagna il tempo può cambiare da un momento all’altro e potreste essere sorpresi dalla pioggia: è bene che i piedi non si bagnino. Inoltre se non avete stabilito con certezza in quale periodo andare in montagna, o più semplicemente vi rifugiate sulle alte cime ogni volta che si presenta l’occasione, vi conviene avere scarponi adatti all’inverno e dunque al freddo e scarponi più adatti con temperature più miti.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come ammorbidire gli scarponi da montagna?

Preliminare a questa operazione è la pulizia. Servitevi di prodotti tecnici: sebbene oli e grassi indubbiamente ammorbidiscano gli scarponi, c’è il pericolo che lo facciano più del dovuto rendendo le calzature deformabili. Con un phon preriscaldate la pelle, senza esagerare poiché non è mai un bene esporre gli scarponi a fonti dirette di calore, bastano 20 secondi. Applicate del lucido e distendetelo sulla scarpa con un panno morbido, quindi spazzolate.

 

Come scegliere il numero di scarponi da montagna?

Il metodo migliore è certamente quello di provare gli scarponi in negozio, preoccupandosi di indossare le calze che si utilizzano per le escursioni. Fatto ciò, una buona regola è bene passeggiare per un po’, almeno un quarto d’ora con gli scarponi ai piedi per capire se sono totalmente adatti al vostro piede. Nel caso di un acquisto online, informatevi innanzitutto se il modello che vi piace calza largo, stretto o giusto e in base a queste informazioni reperibili dalle recensioni pubblicate dagli utenti, poi provate gli scarponi prendendovi tutto il tempo necessario.

 

Come si allacciano gli scarponi da montagna?

Infilate le scarpe e allineate i lacci. Il tallone deve aderire bene quindi tirate i lacci negli occhielli senza stringere troppo ma lasciandoli comunque ben tesi. Nella parte alta i lacci vanno incrociati e fatti passare dietro gli occhielli aperti. Quanto al nodo c’è più di una possibilità. La più semplice consiste nel tirare i capi del cappio allungandoli al massimo e quindi fare un nodo semplice. Questo sistema è detto del doppio cappio. Per chi tiene tanto alla forma quanto alla sostanza, c’è il nodo rigirato. In pratica l’ultimo giro intorno agli anelli passa dall’alto verso il basso.

 

Come lavare gli scarponi da montagna?

Parlare di lavaggio è eccessivo; è vero gli scarponi spesso sono sporchi di fango all’inverosimile e l’istinto sarebbe quello di infilarli in lavatrice. Evitalelo. Per la pulizia degli scarponi si procede in questo modo: se umidi lasciateli asciugare poi con una spazzola rigida liberatela suola da pietre e fango incrostato. Usate la spazzola morbida per pulire la membrana dello scarpone. Lo sporco che resiste va eliminato con un panno morbido inumidito in acqua tiepida.

 

 

 

Come utilizzare gli scarponi da montagna

 

C’è un modo corretto e di conseguenza uno sbagliato di utilizzare gli scarponi da montagna? Per scoprirlo leggete quanto segue; magari apprenderete delle cose nuove oppure troverete conferma di ciò che già sapete. In ogni caso la lettura non vi porterà via troppo tempo e magari vi tornerà molto utile.

 

 

L’allacciatura

Parlare di allacciatura potrebbe sembrare banale a qualcuno, dopotutto allacciare le scarpe è una cosa che si impara  fare da piccoli ma qui non si parla di semplici scarpe bensì di scarponi da montagna. Una buona allacciatura è funzionale al corretto movimento degli arti inferiori. Se i lacci sono laschi, il piede all’interno dello scarpone “balla”, scivola in avanti, indietro, di lato, insomma è una cosa che non va bene.

Un’altra cosa che non va affatto bene è un’allacciatura troppo stretta perché il rischio è che le dita aderiscano eccessivamente al puntale. Vediamo come allacciare gli scarponi. Prima di metterle ai piedi le vostre scarpe da montagna, allentate i lacci. Il tallone deve aderire al lato posteriore dello scarpone. Ora procedete all’allacciatura, occhiello (o gancetto) dopo occhiello, cercando di mantenere una certa rigidità. Iniziate la vostra camminata per poi interromperla dopo una trentina di minuti allo scopo di riallacciare gli scarponi. L’operazione va ripetuta perché il movimento sul terreno deforma gli scarponi i quali si allargano e il piede perde l’appoggio.

 

Quando gli scarponi sono nuovi

Se avete da poco comprato i vostri nuovi scarponi potrebbero aver bisogno di un po’ di rodaggio; in altre parole, potrebbe esserci la necessità che si adattino al vostro piede perché magari sono rigidi. È sconsigliato fare suddetto rodaggio durante la vostra prima escursione perché la conseguenza potrebbe essere un tremendo dolore ai piedi e magari qualche difficoltà a camminare.

Dunque, cosa fare? Calzateli per qualche ora al giorno con un certo anticipo prima della vostra passeggiata tra i monti. Il tempo di rodaggio può variare da modello a modello. Capirete voi stessi quando gli scarponi si saranno perfettamente adattati ai vostri piedi.

 

 

Quando gli scarponi non sono in uso

A meno che non siate una guida alpina o qualcosa del genere, è probabile che i vostri scarponi restino inutilizzati per un po’ di tempo. È importante conservarli a dovere, nel modo corretto. Come prima cosa evitate di buttare la loro scatola perché è preferibile conservarli al suo interno. Chiaramente vanno riposti in un luogo asciutto e arieggiato per evitare la formazione di muffe. Teneteli a debita distanza dalle fonti di calore.